Dave - Presidente per un giorno - Film (1993)

Dave - Presidente per un giorno
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dave
Anno: 1993
Genere: commedia (colore)
Note: aka "Dave, presidente per un giorno", aka "Dave presidente per un giorno"
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Da uno degli espedienti più vetusti del cinema comico (quello dello scambio tra sosia) una commedia meno divertente di quanto ci si potesse attendere dai trascorsi del regista (Ivan Reitman, quello di GHOSTBUSTERS) e dall’idea che sta alla base del film: il Dave del titolo (Kevin Kline) è il sosia del presidente degli Stati Uniti; quando questi avrà un ictus e finirà in coma, Dave verrà chiamato in gran segreto a sostituirlo dai due Gran Consiglieri (il perfido Frank Langella e il più sottomesso Kevin Dunne) che non sopportano il piglio dai boy scout del vicepresidente Ben Kingsley. Prima di avviare...Leggi tutto alla sostituzione si è però intanto passati attraverso fasi piuttosto insulse, difetto ricorrente in un film che, nonostante la spigliata regia di Reitman, mal sopporta le quasi due ore di durata. Grondante sentimentalismo e ottimismo, manicheismo superficiale e un’impronta generale consolatoria e rassicurante, DAVE si giova di un cast ben assortito che trova nella rigida ma deliziosa Sigourney Weaver la first lady ideale. Peccato l’aver poco sfruttato le potenzialità comiche del soggetto: escludendo due o tre simpatiche gag nella parte centrale, è evidente che gli intenti di Reitman sono quelli di virare in direzione della commedia raffinata e ambiziosa (basta scorrere l’elenco delle partecipazioni straordinarie, da Oliver Stone a Schwarzenegger), con spunti qualunquisti per la riflessione e il mantenimento di un’immagine dell’America che è sempre e comunque positiva. La parte finale è la più coinvolgente, ma l’epilogo mieloso è irritante.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 27/04/07 16:12 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Commediolina... ina... ina... Come bersi un bicchier d'acqua che mette di buon umore (senza esagerare, però). Kevin Kline è comunque efficace nel suo duplice ruolo di Presidente USA e impiegato/imitatore che lo sostituisce per coprire un temporaneo malore del primo. La parte più riuscita è quella dell'insediamento alla Casa Bianca del sosia. Frank Langella è il solito bravo caratterista, soprattutto quando deve interpretare ruoli da cattivo: ha proprio il volto giusto! Adatto a tutti e, in fondo, di buon gusto.

B. Legnani 2/11/07 19:23 - 5553 commenti

I gusti di B. Legnani

Commedia garbata, pure divertente, ma non particolarmente riuscita. Bene riuscita, e gestita con buona dose di garbo malizioso, la descrizione del vero rapporto fra presidente e la di lui consorte, con tanto di "imprevisto". Bravissima e fascinosa, peraltro come sempre, la Weaver.

Galbo 5/11/07 06:04 - 12422 commenti

I gusti di Galbo

Film di genere fantapolitico, si può vedere come una commedia garbata, girata con grande professionalità, ben diretta e con gustose interpretazione di tutto il cast da Kline e la Weaver fino a Kingsley e al perfido Langella. Lo scambio di ruoli e persone è un classico del cinema da tempo immemorabile così come lo svolgimento di questo genere di film. In realtà il film è anche una (piuttosto riuscita) satira dei costumi politici americani e delle logiche spietate del potere. Da vedere.

Caesars 6/11/07 14:44 - 3809 commenti

I gusti di Caesars

Commediola leggera leggera che si lascia vedere con piacere ma che si dimentica facilmente subito dopo. Lo spunto originale non è il massimo dell'originalità ma fortunatamente il cast di attori riesce, parzialmente, a riscattare la risaputezza del tutto. Tipico prodotto hollywoodiano per tutti.

Lovejoy 16/10/08 16:29 - 1823 commenti

I gusti di Lovejoy

Divertente commedia diretta con buon piglio dallo specialista Reitman e interpretata da un cast al massimo della forma. Kline, in un doppio ruolo, è eccellente e regala una delle sue prestazioni più riuscite e divertenti di sempre; la Weaver è altrettanto efficace nel ruolo della first Lady; Langella è un ottimo cattivo. Ottimi anche gli altri, tra cui fa capolino un sempre grande Charles Grodin in un rapido cameo. Un film da riscoprire.

Daniela 26/07/10 12:42 - 12702 commenti

I gusti di Daniela

E'molto difficile fare il mestiere di Presidente degli Stati Uniti? Mica tanto, è la risposta garbatamente paradossale data dal film, basta un pò di buona volontà e saper ascoltare i consigli delle persone giuste, senza farsi manovrare da policanti senza scrupoli. Forse la commedia più riuscita del regista, grazie ad un cast azzeccatissimo in tutti i ruoli, a cominciare da Kline nelle doppie vesti del presidente puttaniere e del suo sosia, assunto per una sera e costretto invece a continuare la finzione per esigenze di Stato. Favola edificante e ruffiana, ma molto gradevole.

Tarabas 27/07/10 11:34 - 1878 commenti

I gusti di Tarabas

In piena era Clinton, raccontare la storia di un presidente carogna che ci rimane secco mentre si sollazza con una segretaria sa quasi di instant movie. Fortuna che c'è un sosia pronto all'uso per i maneggi sporchi del Segretario di Stato. Divertente e ingenua commedia che aggiorna il classico tema alla Capra dell'onest'uomo che smaschera i potenti con la semplice osservazione della realtà per come è. Bravi Kline e la Weaver. Buonissimo cinema d'intrattenimento, ben fatto e di buon gusto.

Disorder 14/01/13 16:10 - 1416 commenti

I gusti di Disorder

L'idea di base è semplice e anche un po' buonista: l'uomo comune che, messo per caso nella "stanza dei bottoni", riesce a sconvolgere col suo candore i consolidati equilibri di potere fra maneggioni senza scrupoli e politicanti ottusi. Il film però funziona, grazie soprattutto alla coppia d'assi dei protagonisti (Kevin Kline e Sigourney Weaver), spalleggiati da abili comprimari. Lo svolgimento è prevedibile, ma ci si diverte. E poi è bello vedere, anche se per finta, l'onestà trionfare una volta tanto sui sotterfugi politici. Buono.
MEMORABILE: Il veloce e gustosissimo cameo di Arnold Schwarzenegger.

Maxx g 25/09/13 17:16 - 636 commenti

I gusti di Maxx g

Meno graffiante di Il distinto gentiluomo, più efficace di Bob Roberts (tanto per citare film sulla politica americana), questo "Dave" si lascia vedere senza problemi, con un buon cast, anche se qualcuno è sottotono (Grodin e la Weaver). Una commedia leggera, simpatica, con finale prevedibile. Peccato che al film manchi quello che nel gergo pugilistico viene chiamato il colpo del K.O.

Rambo90 17/03/21 16:27 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Gradevole, similare al coevo Il distinto gentiluomo, ma con una sceneggiatura meglio strutturata che riesce a coniugare bene ironia politica ad altre forme di intrattenimento più leggere (come la scontata love story). Reitman in regia tra l'altro è una garanzia, e riesce a tenere bene il ritmo nonostante alcuni rallentamenti obbligati verso la fine, ovvero quando il film tenta di prendersi sul serio. Molto bravo Kline, supportato da un cast di grandi nomi ma che in fin dei conti regge quasi tutta la storia sulle sue spalle. Buono.

Ivan Reitman HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina PolpetteSpazio vuotoLocandina Stripes - Un plotone di svitatiSpazio vuotoLocandina Ghostbusters - AcchiappafantasmiSpazio vuotoLocandina Ghostbusters 2
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 17/10/09 11:14
    Scrivano - 5591 interventi
    Warren Beatty e Kevin Costner rifiutarono entrambi il ruolo del protagonista.

    Fonte:Imdb