Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Raro caso di fantascienza totalmente disimpegnata e condita da trovate demenziali che ne esaltano il sapore. Preso sovente ad esempio come autentico reperto trash (cosa che è, intendiamoci), il film di Francisci è in realtà molto più godibile di tanti sforzi nel genere prodotti dal nostro pioniere Antonio Margheriti. Se non fosse per qualche dialogo di troppo, per un paio di zuffe gratuite e un avvio metacinematografico (si citano lo stesso Francisci, Leonora Ruffo…) di cui non si sentiva proprio la necessità, avremmo tra le mani un'opera graziosa, folle come alcune delle ingenuità che la puntellano. E chiariamo il perché del titolo bizzarro, intanto: i 2 + 5 sono le due donne e i cinque...Leggi tutto uomini che comporranno l'improvvisata spedizione spaziale a bordo di un'astronave aliena (pare una caffettiera alimentata dalle fiammelle di un accendino) che dalla Terra vuole ritornare all'originaria costellazione di Hydra. Insieme agli extraterrestri salperanno una scienziata, la sua figlia un po' “frivola” (alle tute spaziali sostituisce vestiti trasparenti con puff e paillettes), alcune spie cinesi incontrate poco prima e un gruppo di bellimbusti assistenti del professore. La trama è però del tutto secondaria rispetto ai terribili effetti speciali, ai colpi di scena assurdi, alle scenografie di cartapesta (c'è pure un finale che anticipa abbastanza clamorosamente IL PIANETA DELLE SCIMMIE!), all'allegro menefreghismo con cui si violano le regole della fantascienza classica del buon senso, ai costumi casual assolutamente fuori luogo, alle aliene col Rimmel. E la chiusura è in bellezza, con una scena che sembra uscita dalla reclame dei preservativi.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Matalo! 15/07/08 10:55 - 1371 commenti

I gusti di Matalo!

Valga una scena per tutte: Leontine May che nella navicella si fa un piatto di rigatoni. Francisci non rinuncia alla sua trombonaggine nemmeno quando dovrebbe accorgersi che è sprofondato nel ridicolo sfornando un film che è invecchiato dopo due giorni. E per questo è imperdibile; infatti non mancai di proiettarlo ad una rassegna! Leonora Ruffo, che conoscemmo nel Vedovo di Risi, è una gran patatona!
MEMORABILE: La scena dei rigatoni.

Puppigallo 16/07/08 12:26 - 4908 commenti

I gusti di Puppigallo

Fantascienza de noantri con dialoghi piacevolmente sciocchi, effetti assai poco speciali (l'astronave con quadrupla fiamma ossidrica come motore, il pianeta alieno con rametti e colori sparati, le sovrapposizioni d'immagini nel finale e gli alieni: essseri umani con tute scure, anche perché immagino il budget). Eppure, mi sono fatto quattro risate (pillole e rigatoni) e, approfittando del fatto che il regista ci butta dentro di tutto (cinesi vestiti da Blues Brothers, scimmioni alieni...) devo dire che alla fine sono stato contento d'aver visto 'sta pagliacciata. Non per tutti, ma per me sì.
MEMORABILE: Le scazzottate coi cinesi e con gli alieni (da piegarsi). Gli alieni che parlano come se noi lo facessimo al contrario. Il finale.

B. Legnani 31/03/10 22:16 - 5231 commenti

I gusti di B. Legnani

Tremendo, al di là dell'incredibile. Fa ridere, ma quasi sempre involontariamente. Abbiamo cinesi che parlano italiano col congiuntivo esortativo, scimmioni "marziani" razzisti (menano per primi i gialli), astronavi-caffettiere... Il vertice quando la Ruffo ordina al professore di riparare il guasto del motore spaziale "nei laboratori termonucleari di Latina" (sic!). Grande Nando Angelini che deve scegliere il cibo per Luisa (una che, se l'avesse vista, Damiano avrebbe preso al posto della Lovelace): senza neppure pensarci punta ai rigatoni.
MEMORABILE: Apparizione di Gordon Mitchell, doppiato da Cigoli.

Homesick 5/04/10 18:43 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Fantascienza da fumetto di ultimissima categoria, del tutto mancante di attrattiva sia per la povertà assoluta delle scenografie sia per la trama fiacca, ingenua e pesante, che si allontana subito dalle premesse autoironiche contenute nel metacinematografico incipit. Raro ruolo di primo piano per Mario Novelli, presto relegato a sgherro picchiatore in numerosi western e polizieschi di casa nostra; con lui esimie personalità del peplum come Caltabiano, Bellini e Mitchell.

Enzus79 12/04/11 17:40 - 2342 commenti

I gusti di Enzus79

Fantascienza che diverte e niente più. Scene al limite del demenziale che almeno hanno la virtù di far passare l'ora e venti con pochi sbadigli. Le musiche di Nico Fidenco c'entrano poco o niente. Regia non ai livelli di quella del bravo Margheriti.

124c 4/05/15 17:48 - 2834 commenti

I gusti di 124c

Il titolo sembra da tipico 007 all'italiana, invece è un film di fantascienza a basso costo, ispirato alle pellicole americane del genere dell'epoca ma senza mostri, se non degli scimmioni che compaiono verso la fine. Nulla d'eccezionale; anche la marziana "cattiva" non è granché, a differenza dell'eroina terrestre - tanto bella quanto oca - che fa Caroselli e mangia rigatoni. Incredibile che la Gialappa's band abbia preso le scene con Gordon Mitchell che parla latino e la bellona terrestre per uno dei loro programmi tv. Scult totale.

Maik271 5/01/16 13:34 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Fantascienza di bassissimo livello e con soggetto e scenografie di una povertà imbarazzante. A tratti involontariamente comico e con similitudini - gli appassionati storceranno il naso - con i primi episodi di Star Trek in alcune sequenze come l'attacco degli scimmioni spaziali (da ridere i loro costumi) o le storie d'amore improbabili. Attori tutti insufficienti, dialoghi assurdi e moine insopportabili della seppur graziosa (e affamata) May.

Ronax 18/10/16 01:11 - 1082 commenti

I gusti di Ronax

Mix tutto da ridere di fantascienza e spy story con immancabile riferimento all'ecatombe atomica, la grande paura di quegli anni e moralina pacifista e consolatoria finale. Assodato che la trama non va presa sul serio neanche per un attimo e non lo pretende nemmeno, ci si può invece deliziare con le deliziose assurdità collezionate dalla sceneggiatura, i colori squillanti della fotografia, gli effetti speciali da festa dell'oratorio e le incantevoli mises, sia terrestri che spaziali, delle due bellone di turno Leonora Ruffo e Leontine May.
MEMORABILE: Lo spot pubblicitario iniziale con la May.

Aal 9/10/19 12:27 - 322 commenti

I gusti di Aal

Gioiellino trash. Trama ridicola, recitazione ancora peggio, effetti speciali inesistentki; rimangono i colori vivi, i costumi retrofutiristici sexy e la spensieratezza degli anni ruggenti a rendere sopportabile l'altresì soporifera visione di quest'opera. "I ragazzi dello Shake" di Gianni Morandi pare una scelta azzeccata come motivo musicale in un film con gli alieni meno alieni che si ricordino.

Markus 2/12/19 10:09 - 3522 commenti

I gusti di Markus

Gruppo di speleologi trova un'astronave sottoterra che darà il via a una vicenda aerospaziale. Bizzarro tentativo di mischiare fantascienza (molto alla buona) e commedia vagamente sexy d'antan (il ruolo da svampita tutto-curve e calze di nylon dato a Leontine Snell, come pure a Leonora Ruffo) è quantomeno bizzarro. Sicuramente genera involontaria ilarità, al di là del fatto che resta una pellicola inchiodata al periodo di uscita, inseguendo quindi un filone allora di cassetta. Siamo ai limiti della farsa in maschera di carnevale.

Pietro Francisci HA DIRETTO ANCHE...

Modo 3/12/21 22:34 - 898 commenti

I gusti di Modo

Commistione casareccia tra fantascienza e spy story. Evoca più fantasia il titolo stesso che la visione del film, assai povero e risibile. Si salvano le due bellezze di turno e qualche battuta involontariamente comica. Siamo nel '66 ma la pellicola, a parte il colore (a volte pure piacevolmente sgargiante) sembra essere stata girata almeno dieci anni prima! Sono fuori luogo pure le musiche di Nico Fidenco. Se ci si anima di pazienza può valere una visione.

Pessoa 13/03/22 11:53 - 2270 commenti

I gusti di Pessoa

Fantascientifico di borgata realizzato con quattro soldi da Francisci che, per non sbagliare, ci mette dentro sottotrame geopolitiche e sentimentali. Siamo di fronte alla solita astronave aliena che naufraga sulla terra e gli sviluppi della storia non si spostano da luoghi comuni visti mille volte. Particolarmente povera la confezione, con evidenti modellini di plastica che non ingannano nessuno e dialoghi spesso e volentieri deliranti. Cast modesto, che però riesce ad essere credibile, ed è l'unica cosa che salva il film dal monopallino. Ha il fascino del fatto in casa, comunque...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Ciavazzaro • 16/07/19 23:27
    Scrivano - 5619 interventi
    Complimenti per la scoperta !
  • Discussione B. Legnani • 18/07/19 00:10
    Consigliere - 14610 interventi
    https://www.imdb.com/name/nm0548028/?ref_=nv_sr_1?ref_=nv_sr_1

    Zender, ti mando mail.
  • Discussione Caesars • 18/07/19 08:34
    Scrivano - 15754 interventi
    Grande Buono. Velocissimi su Imdb a mettere a posto la scheda di Leontine Snell.
  • Discussione B. Legnani • 18/07/19 09:33
    Consigliere - 14610 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Grande Buono. Velocissimi su Imdb a mettere a posto la scheda di Leontine Snell.

    Gli avevo linkato prove inoppugnabili (questa stessa discussione).
  • Discussione Markus • 1/12/19 12:33
    Scrivano - 4811 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Parliamo di ragionevole certezza?

    Buono, ci hai visto benissimo, sono la stessa persona, basta osservare due foto coeve in cui han la medesima pettinatura:




    La copertina del Radiocorriere che ritrae Leontine Snell è infatti la numero 51 del 1966 (stesso anno di uscita del film in questione).


    Grazie. Pertanto Leontine Snell si faceva accreditare Leontine May. Provo a sistemare IMDb, intanto.


    Mamma di Nathaly Caldonazzo. Qui una recente video intervista:

    http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-680306a4-1a45-4d5f-917b-a67bb0097848.html
  • Discussione B. Legnani • 1/12/19 15:13
    Consigliere - 14610 interventi
    Markus ebbe a dire:

    Mamma di Nathaly Caldonazzo. Qui una recente video intervista:

    http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-680306a4-1a45-4d5f-917b-a67bb0097848.html


    Ottimo contributo.
    Nathalie, più esattamente. Credo alla francese.
  • Discussione Markus • 1/12/19 18:28
    Scrivano - 4811 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Markus ebbe a dire:

    Mamma di Nathaly Caldonazzo. Qui una recente video intervista:

    http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-680306a4-1a45-4d5f-917b-a67bb0097848.html


    Ottimo contributo.
    Nathalie, più esattamente. Credo alla francese.


    Figurati, almeno sappiamo com'è oggi Leontine Snell.

    Riguardo alla nota figlia da quello che ho capito (ho verificato prima di scrivere) si chiama proprio Nathaly (detta anche Nathalie).
  • Discussione Allan • 1/12/19 20:23
    Disoccupato - 1206 interventi
    D'accordo qui per Missione Hydra, ma siamo sicuri che i ruoli di Leontine May in Imdb siano tutti attribuibili alla Snell? Controllando un paio di film dove è accreditata, pare altra attrice.
    Leontine May in Il ranch degli spietati



    e nel Trionfo dei dieci gladiatori



    L'archivio anica dà Leontine May come pseudonimo di Leontina Mariotti, ma d'altra parte lista anche Missione Hydra, quindi non dirime la questione.
    La Snell dovrebbe essere della metà degli anni '40, a leggere interviste e profili in rete, quindi aveva una ventina d'anni all'epoca delle pellicole elencate.
  • Discussione B. Legnani • 3/12/19 18:28
    Consigliere - 14610 interventi
    Quindi l'ipotesi, se ben capisco, sarebbe questa:
    -Leontina Mariotti usa SEMPRE lo pseudonimo di Leontine May;
    - Leontine Snell esordisce qui come Leontine (spesso ed erroneamente integrato come Leontine May) e poi lavora come Leontine Snell e Leontine Snel.
    Ho capito bene?

    IMDb le fonde, credo a causa di quanto sottolineato: https://www.imdb.com/name/nm0548028/?ref_=nv_sr_srsg_0
  • Discussione Allan • 3/12/19 20:29
    Disoccupato - 1206 interventi
    E' plausibile. La verifica in altre due o tre pellicole con la May accreditata potrebbe rafforzare tale ipotesi.