Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TROPPO PER VIVERE... POCO PER MORIRE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/7/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/1/20
Caoticissimo miscuglio di generi dominato da una costante ricerca dell'azione a ogni costo soprattutto nella scelta delle riprese (operatore alla macchina è Aristide Massaccesi), con la mdp lanciata in frequenti carrellate che muovono costantemente l'immagine tra zoom, veloci cambi d'angolazione, spostamenti improvvisi... L'ambientazione è londinese (per quanto l'intero finale sia girato agli ex Mulini Biondi di Roma e la Capitale faccia nascostamente capolino in molte scene), con un furto di diamanti all'hotel Ritz dove si svolge un'importante sfilata di gioielli assicurati dai Lloyds. Il tempo di riconsegnarli alle guardie che in ascensore queste ultime vengono uccise e derubate. Un colpo ingegnoso che subito attrae l'attenzione del giornalista Robert Foster (Brook), presente in loco sognando lo scoop della vita. La polizia come da regola brancola nel buio e nel frattempo qualcosa comincia ad andare storto, all'interno della banda che ha fatto il colpo: uno di loro decide di prendere i gioielli per sé e uccide l'uomo incaricato di separare le pietre da collane e diademi, ma non si accorge che la donna che stava con quest'ultimo e si era nascosta ha visto tutto e ha sentito l'ora e il luogo dell'appuntamento che l'uomo ha comunicato telefonicamente a un misterioso complice. Avvisati della cosa, i gangster "traditi" si vendicheranno nel modo più prevedibile dando il via a una serie di doppi e tripli giochi che continueranno incessantemente fino alla conclusione, quando finalmente tutti i nodi verranno al pettine. Chi avrà voglia di seguire l'intricatissima trama troverà forse soddisfazione nei numerosi colpi di scena, gli altri subiranno il bombardamento di action (comprendente sparatorie, inseguimenti, cacce all'uomo, morti amazzati e via dicendo) subendolo passivamente, condannati da un'assuefazione alla sorpresa che precipita tutto in un minestrone perlopiù indigesto, mai valorizzato dal cast inefficace (a partire dal protagonista) che ha solo nel reparto femminile il punto di forza: Daniela Bianchi (marchiata a vita da 007) è ancora splendida e nel ruolo di Arabelle gioca quasi da co-protagonista, Tina Aumont si spoglia conturbante affiancata dalla bella Stefania Careddu. Sono loro le modelle che sfilano in passerella, mentre Sydney Chaplin nel ruolo dell'ispettore Chandler risulta anonimo quanto Brook. La sceneggiatura tenta d'infilare qualche battuta simpatica ma segue senza entusiasmo un soggetto che già rendere minimamente comprensibile è un'impresa. Le musiche di Alessandroni e De Masi sono ricche di sonorità Anni Sessanta così come certe riprese nella cosiddetta Swinging London, tra locali con musica dal vivo e il tentativo di descrivere una città in fermento che mantenga lo stesso spirito vivace della regia di Michele Lupo, preoccupata come detto di movimentare il quadro senza badare troppo ad attrarre l'attenzione di chi vorrebbe magari trovare un senso, nella storia. Un po' giallo, un po' noir, un po' poliziesco, il film potrà parzialmente soddisfare gli amanti del periodo (quanti noti caratteristi, nel cast), che tra scenografie, auto e costumi individueranno se non altro ampie testimonianze di un'epoca importante, per il cinema.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 23/7/07 22:40 - 3011 commenti

Dopo un super-furto di gioielli uno della banda tradisce e tenta di volatilizzarsi col malloppo. Lo fanno fuori, ma prima di morire rivela a un giornalista... Dal nostro sottovalutato specialista di thriller/rapine/spionistici un ottimo cimento nel genere, ottimamente ambientato nella swingin' London, con un cast da B-movie di lusso, tante trovate, e una trama debitamente ingarbugliata. Il già bunueliano Claudio Brook con l'improbabile pettinatura già sfoggiata in L'assassino ha le ore contate è il protagonista. Molto carino
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 20/10/07 18:26 - 5737 commenti

Intricatissimo e (troppo) lungo. Un altro tentativo di coniugare poliziesco spionistico londinese, azione, pop e thrilling, con tanto di citazioni di Sei donne (l'ambientazione nella moda e l'aggressione tra i manichini). Improbabile il colpo di scena finale, ma simpatico lo "scherzetto" successivo. Il cast rende felici gli amanti del b-movie, affiancando a Brook, Chaplin jr, Bianchi, Aumont, Dawson e Hahn, volti caratteristici come Gozlino, Zamperla, Ungher, Bosic, Wang.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 15/5/08 20:14 - 7166 commenti

Pur lasciandosi guardare senza troppi problemi, il film sconta due pecche principali: un'eccessiva lunghezza (quasi due ore) ed una sceneggiatura troppo elaborata che sembra interessata solo ad accumulare un colpo di scena dietro l'altro anche se a volte certe situazioni sono abbastanza prevedibili. A tratti funziona e ci si può anche divertire (a patto di non aspettarsi troppo).
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Trivex 11/12/19 13:59 - 1431 commenti

A parte la storia, intricata forse troppo, il film si guarda volentieri per usi e costumi dei bellissimi anni 60. Inoltre, si tenta di far breccia nella timidezza cinematografica dell'inizio di quel decennio (senza ovviamente esagerare, ma qualche segno di emancipazione già si può trovare). Lupo non sbaglia attori e luoghi e imbastisce un prodotto affascinante e divertente per lo specialista ma che forse risulterà un po' noioso per il "grande pubblico". Enormi sorrisi a denti larghi, coppie "patinate" e autisti "ciucatoni" insieme, in questa bella baraonda.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 19/8/15 16:27 - 4099 commenti

Il colpo che dà il via al film è piuttosto ben congegnato; tutto quel che ne segue,un po' meno. La sceneggiatura si rifà a modelli classici del genere, ma diventa piuttosto pesante con il progredire del film; i colpi di scena vanno bene, ma il tutto avrebbe avuto bisogno di una fluidità maggiore per poter mantenere alto l'interesse. Un punto a favore le diverse bellezze muliebri, con una Daniela Bianchi bellissima quando indossa cappelli e una giovane Tina Aumont senza veli.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  11/10/12 23:20 - 2770 commenti

C Movie sconclusionato, quasi del tutto inadatto a catalizzare l'attenzione dello spettatore che si deve accontentare delle modelle e della swinging London, mostrata neppure troppo bene. Durante un defilè di moda viene rubata un'intera collezione di gioielli sotto gli occhi di tutti; l'incipit lasciava presagire un degno film, quello che segue è una monotona, farraginosa pellicola musicata da una soundtrack pesante e patetica. Molti gli spunti rubacchiati ad altri film per un'opera priva di personalità e di un proprio stile.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 5/8/15 9:58 - 2384 commenti

Un clamoroso furto di gioielli al Ritz di Londra da il la a una baraonda di eventi concatenati che hanno come protagonisti un giornalista-detective e una bionda misteriosa. Con l'intervento tecnico di Aristide Massaccesi e l'incanto di cento facce delinquenziali, incalza un ritmo tamburellante che, senza troppa noia, arriva alla risoluzione dell'enigma e per di più con ironia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sfilata "spaziale" di uno stilista gay...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)