Discussioni su La cosa - Film (1982)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Kanon • 17/09/17 22:09
    Fotocopista - 827 interventi
    Si concordo, i cani ( e gli animali in genere) difficilmente forniscono prove attoriali negative :-)

    Della "critica" spesso non ne capisco l'utilità ed a dirla tutta neanche del pubblico, se non fosse che sono gli incassi a determinare spesso i proseguimenti di carriera artistici. Esagero sicuramente però oserei dire che è quasi impossibile piacere al pubblico americano se quello che offri è un finale pessimistico. Meglio e più rassicurante E.T.
  • Raremirko • 17/09/17 22:20
    Addetto riparazione hardware - 3832 interventi
    Schramm, ho letto con piacere, impiegando più di 20 minuti, le curiosità sul film ma, permettimi, francamente mi riesce molto molto molto difficile credere che non sia voluto il rimando a Mac e Windows...
  • Schramm • 18/09/17 11:51
    Scrivano - 7364 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm, ho letto con piacere, impiegando più di 20 minuti, le curiosità sul film ma, permettimi, francamente mi riesce molto molto molto difficile credere che non sia voluto il rimando a Mac e Windows...

    rare la prima interfaccia windows è stata annunciata nel 1983 e windows 1.0 è uscito nel 1985. idem il primo mac. se il calendario non è un ombrello, il film è uscito quel pelino prima. facendo due calcoli...
  • Poppo • 24/12/18 00:06
    Galoppino - 444 interventi
    Credo di aver individuato il b-movie da dove Carpenter potrebbe aver preso ispirazione per la scena del ritrovamento del "disco volante" assemblato nello scantinato della baita dal Dr. Blair... (o per dirla meglio sotto la costruzione esterna in legno dove Blair era stato rinchiuso/isolato dal gruppo).

    The Flying Saucer (1950).

    Qui sul finire del film c'è una scena in cui assistiamo al ritrovamento di un "disco volante" appunto nascosto nello scantinato di una baita situata in Alaska. Film che caldamente consiglio...
    Ultima modifica: 24/12/18 00:17 da Poppo
  • Schramm • 19/04/21 12:42
    Scrivano - 7364 interventi
    amore a ennesima vista e tanta invidia per chi l'ha visto/lo vede/vedrà per la prima volta in un periodo come questo, l'interfaccia e il piano di lettura sono devastanti. mai conosciuto horror ringiovanire così ottimamente col passare dei decenni. monta davvero tanto di sentimento luttuoso per la decennale inattività di carpenter.
  • Daniela • 6/05/22 15:22
    Gran Burattinaio - 5847 interventi
    Prendo al volo la nuova possibilità offerta dal Davinotti di operare una distinzione tra remake di un film e nuova versione quando un film non trae ispirazione da un altro precedente ma ne condivide la stessa identica la fonte letteraria (o teatrale) di partenza.

    La cosa di Caroenter NON è un remake ma una nuova versione del racconto horror-fantascientifico La cosa da un altro mondo (Who Goes There?, 1938) di John W. Campbell, già alla base del film del 1951 La cosa da un altro mondo
    Tra l'altro, quella di Carpenter, pur anch'essa solo liberamente ispirata al racconto, è una trasposizione più fedele al testo in quanto mette in scena metaformosi umano/alieno che ai tempi del film precedente sarebbero state troppo complesse e dispendiose da realizzare.