Curiosità su Il secondo tragico Fantozzi - Film (1976)

CURIOSITÀ

9 post
  • Se vuoi aggiungere una curiosità a questo film, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (se necessario) e se gli eventuali titoli in essa citati hanno il link alla relativa scheda sul Davinotti, verrà spostata in Curiosità.
  • Undying • 17/12/08 20:37
    Risorse umane - 7574 interventi
    Il mastino infernale

    "Si chiamava Ivan il Terribile XXXII, discendente diretto di Ivan il Terribile I, appartenuto allo Zar Nicola, leggendario campione di caccia al mugiko nella steppa, e fucilato come nemico del popolo durante la Rivoluzione di Ottobre sulla Piazza Rossa."
  • B. Legnani • 1/05/09 02:02
    Pianificazione e progetti - 14959 interventi
    Nelle scene visibili della corazzata Kotiomkin non si vedono scene dal vero film di Ejzenstein ma scene girate apposta! La madre, ad esempio, è Alba Maiolini:

  • Zender • 13/06/09 15:31
    Capo scrivano - 47770 interventi
    Sempre riguardo alla questione Kotiomkin, va detto che però il manifesto al cineforum di Guidobaldo Maria Riccardelli (che nella foto vediamo registrare le presenze) mostra il nome corretto, come si può notare:

  • Fedemelis • 21/06/13 12:05
    Fotocopista - 2137 interventi
    La partita trasmessa in televisione NON è Inghilterra-Italia giocata nello stadio di Wembley come detto nel film ma (come ho visto che segnala anche Wikipedia) Italia-Olanda, disputata allo Stadio Olimpico di Roma il 22 novembre 1975, che vide la vittoria della nazionale italiana per 1-0 grazie a una rete di Fabio Capello. Qui informazioni sulla formazione.

    A dimostrazione il confronto tra alcuni fotogrammi del film e quelli del filmato della partita. Televisore di Fantozzi:




    Dal televisore del portiere dello stabile:


  • Fedemelis • 3/08/15 14:23
    Fotocopista - 2137 interventi
    La "lingua felpata" che Fantozzi mostra per l'ustione dovuta al pomodorino da 3000°F verrà riutilizzata durante la Coppa Cobram in Fantozzi contro tutti (1980) (notare la stessa bruciatura):


  • Stil0s0 • 3/02/16 20:28
    Disoccupato - 19 interventi
    Dalla pregiata collezione Stil0s0 il flano d'epoca del film:

  • Alex75 • 26/09/16 17:45
    Call center Davinotti - 709 interventi
    La "Prunella Ballor" (che Fantozzi si porta dietro all'"Ippopotamo" e che viene citata anche nel film precedente, dopo il veglione) è esistita veramente: era ottenuta dall'infusione delle bacche del pruno selvatico ed era prodotta dalla distilleria piemontese Ballor (apprezzata, pare, dai Savoia). Attualmente non è raro trovarne qualche bottiglia nelle aste online, come oggetto da collezione (dato che il contenuto è probabilmente imbevibile).

    La famigerata acqua Bertier, invece, era una denominazione di fantasia che richiamava la Perrier (nel racconto del libro "Il secondo tragico Fantozzi" dedicato al Casinò, Villaggio fa bere infatti al suo personaggio la popolare acqua francese).

  • Daidae • 24/07/22 19:40
    Compilatore d’emergenza - 1311 interventi
    Nella parte del "cinema d'arte" in cui il professor Guidobaldo Maria Riccardelli mostra di essere patito di film, i titoli citati vengono "allungati" in maniera sproporzionata per dare l'idea della "tortura" alla quale vengono sottoposti i poveri impiegati. Nell'intro la voce di Paolo Villaggio introduce le pellicole che Fantozzi ha veduto e riveduto in venti anni: Dies irae di Carl Theodor Dreyer  (6 ore), L'uomo di Aran di Flaherty (9 tempi) ed infine la corazzata Kotiomkin (18 bobine!). In realtà questi film hanno durate molto brevi:

    Dies irae
    dura 97 minuti
    L'uomo di Aran dura 76 minuti
    La corazzata Potëmkin dura 67-80 minuti, a seconda della versione.
  • Lucius • 5/12/22 10:44
    Scrivano - 9051 interventi
    Direttamente dall'Archivio cartaceo Lucius, un altro flano d'epoca del film: