LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/04/10 DAL BENEMERITO NANDO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Nando 16/04/10 01:49 - 3557 commenti

I gusti di Nando

Ispirato dall'operato del serial Killer David Berkowitz, che tra il 76 ed il 77 a New York uccise sei persone e ne aggredì altrettante, il film narra in maniera evocativa la genesi del killer. Fastidiosa la voce fuori campo che ripete la solita tiritera. Azione nulla e riprese scadenti. Film farneticante.

Kekkomereq 18/11/11 21:38 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Ulli Lommel negli anni '80 era un regista che sapeva il fatto suo (lo dimostra ad esempio The Boogeyman), ma poi ha cominciato a girare pessimi Zmovie e "Son of Sam" ne è un esempio lampante. Si cerca di far respirare allo spettatore le atmosfere anni '70, ma se non si legge la data all'inizio non ci se ne accorge proprio. Al solito la sceneggiatura e la recitazione sono povere, ma il peggio arriva con il cameo di Lommel nella parte dell'esorcita. Il film è un evidente ultra low budget, ma questo non giustifica una sceneggiatura irritante.

Werebadger 11/03/13 23:14 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Film che definire brutto è riduttivo: regia che è quanto di più anonimo ci sia, recitazione scadentissima, doppiaggio al limite dell'indecenza. Assolutamente irritanti le voci demoniache che, per tutta la durata del film, non fanno che impartire ordini al protagonista o ripetere litanie fino allo sfinimento. Da evitare.

Mco 12/06/13 17:26 - 2187 commenti

I gusti di Mco

La storia di un terribile serial killer raccontata da un esperto del settore quale Ulli Lommel. Tutto ruota intorno alle voci che comandano la voluntas necandi del Berkowitz: lo schermo che viene letteralmente invaso da immagini di sacrifici al diavolo ("accetta Satana come tuo padre") e commenti alle malefatte consequenziali. Poi è la volta del cane ("sono io tuo padre") a concentrare le attenzioni e spingere la mens insana ad atti di "purificazione sociale". Tutto in linea con il disordine mentale del killer, ma non sempre è agevole seguirlo.

Anthonyvm 8/05/21 01:06 - 2752 commenti

I gusti di Anthonyvm

Precisamente in linea con le ultime "fatiche" lomelliane, pure questo biopic dedicato a Berkowitz, se non fosse per una qualità dell'audio del tutto accettabile, non si riuscirebbe a distinguere da qualsiasi prodottino direct-to-DVD girato a livello semidilettantesco da videomaker inesperti. Un'ora e venti di voci fuori campo (esilarante il cane doppiato come fosse la parodia dark di "Paperissima"), post-produzione di stampo casalingo con effetti grafici preimpostati e violenza limitatissima. Un trip ossessivo nella mente del killer? Più che altro un rozzo collage.
MEMORABILE: L'iniziazione di David Berkowitz al culto di Satana; Le riprese dei piedi del killer prima dei delitti tipo il film di Spike Lee; Il sogno col cane.

Ulli Lommel HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 12/06/13 17:29
    Scrivano - 9761 interventi
    Dal 23 Ottobre 2012 è disponibile in DVD per Cecchi Gori.