[S.3] Colombo: Il gioco è fatto

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: A bird in the hand
Anno: 1992
Genere: giallo (colore)
Note: Titolo alternativo: "Assassinio per gioco". E' un episodio della serie tv "Colombo".
Papiro: elettronico
Lo trovi su
Colombo SPECIALE COLOMBO

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Una delle puntate speciali di Colombo, girate al di fuori della serie che – anche per sopraggiunti limiti d’età – Peter Falk non continua da molto tempo. Diretto da Vincent McEveety, A BIRD IN THE HAND si apre quasi subito su una vecchia gloria, Steve Forrest, nel ruolo di un ricco proprietario d’una squadra di football americano, gli Stallion. E’ lui la vittima designata, anche se – molto inusualmente – viene ucciso fuori campo e non si capisce bene da chi. Quello che fin lì tutti credevamo essere il colpevole di turno, ovvero Greg Evigan (nel ruolo del nipote del ricco manager), si trova a passare sul luogo del delitto quasi per caso. Ma i morti non finiscono qui e la storia scritta da Jackson Gillis si sviluppa in modo piuttosto...Leggi tutto antitradizionale, rispetto ai canoni della serie. Colombo indaga a modo suo scoprendo gli altarini e facendo capire, poco per volta, come si sono svolti i fatti. Due-tre scene divertenti (con Colombo che si stende sotto una Rolls o annusa i calzini della vittima), indizi sparsi e raccolti con la consueta maestria ma anche qualche forzatura nella soluzione, con incongruenze evidenti nel video dell’esplosione (diverso nel montaggio quando viene mostrato per la seconda volta). Ad ogni modo un episodio ampiamente godibile e discretamente diretto, con Tyne Daly (è Dolores) molto convincente sia come amante poco appetitosa che come donnone in preda all’alcol che si compiace d’esser circondata dai fusti della squadra di cui diventa padrona. Divertente, al solito, il rapporto tra Colombo e i suoi uomini, che ovviamente non comprendono il suo modo di procedere. Finale meno teso del previsto.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 16/04/07 20:16 - 4884 commenti

I gusti di Puppigallo

Prendete un fannullone che punta forte, aggiungete uno zio ultraricco con moglie scontenta e patatrac… Colombo emerge dall’auto della vittima e viene subito trattato male dal sospettato. Segnalo: il giardiniere, dal concessionario, sotto l’auto all’aperto. Il sospettato è ben poca cosa (si limita a fare lo stizzito) e il tenente non può dare vita ai suoi famosi scambi, ritrovandosi a reggere da solo la baracca verbale (per fortuna è in buona forma). Il colpo di scena è un po’ forzato (il killer spietato è poco credibile), ma resta comunque buono.

Ciavazzaro 8/02/08 16:05 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Sicuramente l'episodio con la sceneggiatura (dello specialista Gillis) più inusuale (mostrare due delitti all'inizio di cui uno con la tecnica del whodunit è eccezionale). Dick De Benedictis crea ottime musiche e le guest star (soprattutto Tyne Daly) sono di alto livello. Buona tensione durante la metà dell'episodio.

Ale nkf 15/03/10 15:55 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Episodio "speciale" e insolito: non viene mostrato fin da subito l'assassino, ma ci sono un bel po' di colpi di scena. Colombo è ormai al tramonto della sua carriera, la sua Peugeot ha ancora pochi anni di vita e la storia non convince del tutto. Buono comunque il finale.
MEMORABILE: Colombo: "Meglio un uovo oggi che una gallina domani".

Marksloan 12/03/12 10:25 - 4 commenti

I gusti di Marksloan

Insolito ma molto divertente. Greg Evigan si adatta bene allo stereotipo del californiano ricco e nullafacente, ma gli manca l'astuzia e l'intelligenza che contraddistingue gli assassini della serie. A metà della storia l'episodio sembra ricominciare dall'inizio con un nuovo delitto e una seconda caccia all'assassina (un po' affrettata rispetto al solito dato che il tempo che Colombo ha ormai a disposizione è poco più di mezz'ora). Ampia parte dell'episodio è, per esigenze di copione, priva della presenza del Nostro eroe.
MEMORABILE: Colombo dal concessionario.

Markus 14/01/13 14:53 - 3514 commenti

I gusti di Markus

Gli ultimi episodi di Colombo non brillano certo per ritmo e appeal, e questo "Il gioco è fatto" ahimé non fa eccezione; per questo tensione e curiosità scemano inesorabilmente. Greg Evigan nel ruolo di un fanfarone e Tyne Daly nei panni di una donna di mezza età alcolizzata sono certamente in parte, ma ambedue sono impiegati in una sceneggiatura malamente costruita dal regista. Un’occasione sprecata, seppur non sia tutto da gettare.

Daniela 26/02/13 13:30 - 11542 commenti

I gusti di Daniela

Vittima designata il ricco padrone di una squadra di football, che però viene investito da un pirata della strada prima di poter saltare in aria con la sua macchina come architettato dallo scioperato nipote, amante della zietta insoddisfatta... Uno dei pochi episodi in cui il colpevole non viene spiattellato nei primi minuti, godibile in alcuni passaggi e con un cast in parte che difetta però nella conclusione, come succede spesso nella serie: gli assassini sbracano subito, mentre dovrebbero riporre più fiducia nelle capacità dei loro avvocati di far assolvere clienti tanto ricchi e/o potenti.
MEMORABILE: Piedi e calzini.

Digital 19/02/15 20:48 - 1194 commenti

I gusti di Digital

Un buon episodio, dalla sceneggiatura piuttosto intricata. L’idea di lasciare un alone di mistero circa il primo omicidio lo rende insolito, ma non scevro di difetti. Dopo un inizio ricco di dialoghi ficcanti e ben ritmato tende a sgonfiarsi, con oltretutto una resa dei conti abbastanza discutibile, dove non tutti i pezzi del puzzle si incastrano perfettamente (il video dell’esplosione non riproduce esattamente ciò che è accaduto precedentemente). Alcune gag lasciano il segno (Colombo dal concessionario in primis).

Ultimo 24/06/15 16:27 - 1540 commenti

I gusti di Ultimo

Uno degli episodi migliori dell'ultimo periodo, nonostante preveda una trama atipica e un'impostazione diversa dalla formula classica alla quale siamo abituati. Falk è invecchiato ma si trova in buona forma e ci delizia con buoni siparietti (le parole crociate; in concessionaria...). Consigliato a chi voglia vedere una puntata diversa, con l'assassino che non viene svelato già dal principio. Buono.

Gordon 15/05/15 17:46 - 236 commenti

I gusti di Gordon

Decisamente un buon episodio. Greg Evigan si dimostra un discreto assassino e il suo piano delittuoso è banale; peccato che qualcuno prima di lui arrivi ad ammazzare lo zio. L'indagine è soddisfacente, Colombo è in forma (si improvvisa meccanico, risolve cruciverba...), la regia è buona e la trama insolita (simile a quello del Commodoro), abbastanza ben costruita. Si ravvisa qualche gag ma è il finale a lasciare l'amaro in bocca, con solo una serie di illazioni e l'omicida che sbraca subito.
MEMORABILE: Colombo al concessionario; Il tenente che tasta i calzini umidi della vittima.

Lythops 7/07/15 15:12 - 982 commenti

I gusti di Lythops

Episodio popolato da personaggi piuttosto antipatici che si muovono all'interno di una trama che, se da un lato ha il pregio di basarsi su un duplice delitto compiuto da assassini diversi che non si conoscono tra loro (mai successo nella serie), dall'altro forza la mano perché il caso sarebbe stato facilmente risolvibile anche senza bisogno delle analisi e ricerche, solitamente acute, di Colombo. Per il resto abbiamo la solita antologia di situazioni paracomiche, qui impiegate nel tentativo di risollevare una puntata non proprio felice.

Tyne Daly HA RECITATO ANCHE IN...

Ira72 15/05/17 11:10 - 1180 commenti

I gusti di Ira72

Anche io avrei scommesso, convinta il nipotastro sarebbe riuscito nel suo piano sempliciotto ma esplosivo. E avrei perso. Perché a saltare per aria non è la vittima designata. Il ruffiano Evigan è scanzonato al punto giusto e la Daly molto divertente, soprattutto al funerale del compianto marito, circondata da toy boys mentre annega il piacere nel gin (Dolores solo all'anagrafe). Alcune intuizioni investigative forzate che tolgono credibilità all'episodio (direi assurde nella seconda parte). Però ritmo, trama e interpretazioni sono più che buone.
MEMORABILE: Colombo nella concessionaria Rolls-Royce che si incastra con la pancia sotto alla macchina (sguardo attonito del venditore e passanti divertiti).

Richard 30/11/21 19:55 - 31 commenti

I gusti di Richard

Ottimo episodio per i colpi di scena ai quali assiste lo spettatore, che mè chiamato a restare sempre attento allo sviluppo della vicenda. Per allentare la crescente tensione, ben azzeccate si rivelano le parti interpretate dal giovane e scapestrato Evigan e dalla zia finta tonta e ubriacona, la quale ha progettato molto bene l’assassino del marito e, scoperta e ricattata, non solo quello.

Nicola81 3/12/21 19:00 - 2421 commenti

I gusti di Nicola81

Puntata coinvolgente e ricca di sorprese: qui la vittima designata non muore per mano di chi ha progettato il suo delitto, e ad andarci di mezzo è invece chi non c'entra nulla. Viste le deroghe rispetto alla formula classica, Colombo è meno onnipresente e petulante del consueto; in compenso interagisce molto di più con i colleghi, e le sue intuizioni a tratti rasentano il sovrannaturale, tanto da far dubitare che le accuse in tribunale avrebbero retto, ma poi a fugare ogni dubbio arriva l'ennesima confessione… Comunque ci si diverte, anche per il bizzarro personaggio di Tyne Daly.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 29/09/09 11:18
    Scrivano - 5617 interventi
    Teo Bellia: Greg Evigan
    Barbara Castracane: Tyne Daly
    Pietro Biondi: Don S. Davis
  • Discussione Ciavazzaro • 1/02/10 11:06
    Scrivano - 5617 interventi
    Dunque ho controllato,il formato è di nuovo "wide",ma cosa più importante è stato cambiato il titolo che ora è Assassinio per gioco (a mio avviso non troppo adatto,meglio il gioco è fatto,anche se entrambi poco ci azzeccano col titolo originale).
  • Discussione Zender • 1/02/10 15:40
    Pianificazione e progetti - 45857 interventi
    Credo che fosse il titolo della vhs, "Assassinio per gioco". Infatti comunque tra gli aka esisteva già, nelle note.
  • Discussione Ale nkf • 14/02/10 09:46
    Risorse umane - 14031 interventi
    SPOILER
    Nella descrizione di questa puntata c'è un errore, infatti sotto alla foto di Greg Evigan c'è scritto che l'assassino è lui invece no!!! Lui è solo colpevole dell'omicidio del giardiniere(involontario), la vera colpevole è la moglie dello zio di Evignan che successivamente ucciderà anche il nipote. Quindi accanto alla scritta L'assassino è... dovrebbe esserci scritto: la moglie anche se, visto che viene svelata la vera identità della colpevole solo alla fine, L'assassino è... mistero. é giusto secondo voi?
    Ultima modifica: 14/02/10 10:32 da Zender
  • Discussione Zender • 14/02/10 10:32
    Pianificazione e progetti - 45857 interventi
    SPOILER
    Sì, hai perfettamente ragione Ale, appena riesco a beccare il webmaster glielo dico. Anche se comunque avendo ucciso qualcuno è colpevole pure lui, in pratica. Ed è per questo che avevo scritto lui.
  • Discussione Ale nkf • 15/02/10 17:54
    Risorse umane - 14031 interventi
    Sì è vero, ma le indagine di colombo sono concentrate solo sull'omicidio dello zio-marito e successivamente sul nipote infatti alla fine colombo arresta la Daly, ma non viene fatto vedere l'omicidio quindi credo che sia una di quelle puntate nella quale si debba scrivere: L'assassino è... mistero. Grazie per avermi risposto il prima possibile e per essere sempre molto chiaro.
  • Curiosità Ale nkf • 15/02/10 18:05
    Risorse umane - 14031 interventi
    Le repliche trasmesse da Retequattro di questo episodio non hanno avutoi sempre lo stesso titolo. In una replica di qualche anno fa il titolo era Assassinio per gioco, mentre circa un mesetto fa la puntata era in 16:9 il titolo era Il gioco è fatto.
  • Discussione Daniela • 26/02/13 13:20
    Gran Burattinaio - 5810 interventi
    Rivisto ieri, dopo qualche tempo (avevo smarrito il dvd in cui era compreso)... e notato una cosa che mi era sfuggita precedentemente: una volta tanto, dò ragione ai titolisti italiani che si sono presi la libertà di non tradurre letteralmente quello originale. In italiano avrebbe avuto un significato che poteva essere equivocato ;o)
    Ultima modifica: 26/02/13 13:22 da Daniela
  • Discussione Zender • 26/02/13 13:34
    Pianificazione e progetti - 45857 interventi
    In effetti :) L'han titolato più volte ma sempre stando attenti a non toccare uccelli e mani...
  • Discussione Markus • 27/02/13 12:15
    Scrivano - 4811 interventi
    ahah non l'avevo mai notato! Fantastico ;D