LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/10/19 DAL BENEMERITO IL FERRINI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Tarabas 29/11/19 13:07 - 1701 commenti

I gusti di Tarabas

Spassosa drammatizzazione della vicenda che portò alla scoperta delle attività illegali dello studio legale panamense Fonseca & Mossack, brllantemente interpretati da Banderas e da Oldman (che parla con un buffissimo accento tedesco, nella versione originale). Sulla scia di altri film simili come La grande scommessa, la finanza è solo il pretesto per illuminare satiricamente un mondo di eccessi (in questo caso, l'evasione fiscale) che beneficia pochissimi a danni di moltissimi. Cast spettacolare e ritmo incalzante rendono potabile l'argomento. Ottimo.

Galbo 19/10/19 07:30 - 11382 commenti

I gusti di Galbo

Raccontando una truffa finanziaria di alto livello, a partire da un tragico incidente che occorre al marito di una casalinga americana, Steven Soderbergh torna ad unire la leggerezza della narrazione allo spessore dei contenuti. Un film dal ritmo notevole, nel quale l'autore riesce a farci entrare in un meccanismo di truffa complesso con apparente semplicità, grazie ad una sceneggiatura raffinata, e ad interpretazioni di alto livello (la Streep ma non solo). Un plauso al notevole montaggio. Da vedere.

Rambo90 21/10/19 02:12 - 6343 commenti

I gusti di Rambo90

Truffa finanziaria raccontata con gran senso dello stile da Soderbergh, tra un montaggio ottimo e una sceneggiatura ironica che dà molto ritmo al tutto non facendo praticamente notare lo scorrere del tempo. Manca un po' di approfondimento emotivo nei personaggi, ma il tutto comunque funziona, anche grazie al bel cast messo insieme: Banderas e Oldman formano una coppia divertente e divertita e la Streep è artefice di un'altra delle sue performance di classe. Buono.

Il ferrini 19/10/19 00:25 - 1680 commenti

I gusti di Il ferrini

Saggio soderberghiano sulla vicenda omonima in cui i narratori - Oldman e Banderas - impersonano i soci protagonisti dello scandalo. Girato con buona eleganza formale, è diviso in capitoli con protagonisti diversi. La Streep (vedova che cerca di ottenere un risarcimento assicurativo per la morte del marito) è il motore degli eventi nonché protagonista del bellissimo piano sequenza finale. Divertente l'episodio del padre che compra il silenzio della figlia sulla sua infedeltà. Ottimo.

Jandileida 20/10/19 11:52 - 1253 commenti

I gusti di Jandileida

Le maleodoranti imprese della Mossack Fonseca vengono qui proposte in maniera abbastanza originale, puntando su uno schema a capitoli concatenati tra loro che rende il film movimentato e piacevole da seguire (strano a dirsi visto il regista). Nonostante la leggerezza del racconto, quello che emerge è un quadro sconsolante di una diffusa illegalità che non conosce lingue, bandiere o confini realizzando così, al contrario, auspici libertari ed egualitari. Carrellata imponente di attori su cui spicca il duo Banderas/Oldman, qui con accento tedesco.

Daniela 26/10/19 14:15 - 9376 commenti

I gusti di Daniela

Si possono muovere varie contestazioni a Soderbergh ma non certo quella di insistere sempre sul solito soggetto, dato che è proprio l'eterogeneità di temi e generi principale caratteristica del suo cinema, insieme alla capacità di assemblare cast di grandi nomi. Qui racconta in modo originale e spiritosamente "didascalico" un famoso caso di truffa finanziaria finalizzata all'elusione fiscale: confezione di classe, gran senso del ritmo, montaggio eccellente e interpreti in forma rendono assai piacevole la visione, per quanto sconfortanti siano le riflessioni che la stessa induce.
MEMORABILE: Il prologo con i cavernicoli; Nel finale "Volete tornare alle banane?"

Pigro 28/10/19 08:52 - 7781 commenti

I gusti di Pigro

Una vedova contro l’imponente operazione finanziaria di speculazioni e paradisi fiscali passata alla storia come Panama Papers. Soderbergh sceglie una narrazione frammentata, ironica, allargata in episodi ben fatti ma inconsistenti per la vicenda, applicando al racconto filmico la stessa logica dei gusci dentro i gusci che denuncia. Carini i duetti di Oldman e Banderas, notevole il finale con la brava Streep. Ma il film, troppo accattivante e buffo, non riesce a graffiare e colpire come vorrebbe. Un divertissement, più arguto che politico.

Kinodrop 13/11/19 19:49 - 1494 commenti

I gusti di Kinodrop

Una truffa planetaria a scatole cinesi per sfuggire al fisco e raggirare pesantemente i "clienti" più o meno consapevoli. Un tema allarmante trattato dal regista in forma di commedia leggera, con singoli episodi uniti da una cornice narrante affidata al duo Oldman/Banderas alquanto verbosa e statica. Mentre le vicende dell'indomita vedova suscitano simpatia e sembrano promettere, gli altri episodi si perdono in un progetto a tesi disuguale e senza alcuna sintesi. Nel finale si svela l'intenzione politica con la Streep senza maschera. Irrisolto.

Taxius 16/03/20 19:39 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Steven Soderbergh costruisce una simpatica commedia ed episodi collegati tutti l'uno con l'altro con l'intento di raccontare uno scandalo finanziario avvenuto realmente e scoperto nel 2016. Il film ha molti dettagli tecnici che riguardano la finanza quindi a chi ci capisce poco la comprensione risulterà un po' ostica, comunque il tutto è spiegato in modo semplice e chiaro. Come spesso capita per i film a episodi la qualità di questi è molto disomogenea: il migliore e più simpatico è quello che riguarda la corruzione. Non male.

Paulaster 27/12/19 11:06 - 2773 commenti

I gusti di Paulaster

Lo scandalo dello studio Mossack Fonseca implicato nel riciclaggio di denaro. Una storia vera raccontata - partendo dal naufragio di una barca - come fosse una commedia di denuncia. Il ritmo è piatto e il film descrive il mondo di scatole cinesi, trust, società offshore, per segretare (legalmente) i soldi. Soderbergh non riesce a esprimere né humor né disprezzo, ma almeno spiega i fatti. Da apprezzare il duo maschile protagonista che fa da cicerone e la solita grande Streep in due ruoli. Finale didascalico.
MEMORABILE: Il naufragio visto da sott'acqua; Il ruolo della Streep come segretaria; L’immagine dei due protagonisti in cella.

Thedude94 6/01/20 01:29 - 557 commenti

I gusti di Thedude94

Nonostante la straniante sensazione iniziale di vedere Oldman e Banderas nei panni di due avvocati furbi che spiegano la storia dei "Panama papers" secondo il loro personale punto di vista direttamente a noi, Soderbergh riesce a portare a casa il risultato con una buona regia. Inoltre a compensare la sceneggiatura, abbastanza confusionaria nel racconto, c'è l'istrionica Streep che domina la scena quando appare sullo schermo. Il film non aggiunge nient'altro a ciò che già si sa, ed è un po' il difetto dell'opera, che resta nel complesso non male.

Domino86 15/04/20 10:21 - 542 commenti

I gusti di Domino86

Trasposizione su grande schermo di quanto accaduto realmente nel caso dei cosiddetti Panama Papers. Storia raccontata seguendo due punti di vista differenti e che richiede il suo tempo per essere compresa bene, se non si è già a conoscenza di questi avvenimenti. Nel complesso la pellicola è ben gestita, composta da un cast di grandi nomi che tuttavia sono secondari alla storia stessa.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.