Nella rete del serial killer

Media utenti
Titolo originale: Untraceable
Anno: 2008
Genere: giallo (colore)
Note: Aka: "Streaming Evil"; "Rastro oculto"; "Intraçable"; "Introuvable"; "Kill with Me"; "Untraceable"; "Utan spår"
Numero commenti presenti: 12

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/08/08 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 16/08/08 00:47 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Siamo dalle parti de Il Cartaio (nel peggior senso del termine) con l'aggravante di location puramente frenetiche (e cibernetiche). Sul sito killwithme.com il folle Webmaster passa dall'omicidio di gattini a quello d'esseri umani. Tocca all'agente dell' FBI Jennifer Marsh (Diane Lane), imbattutacisi per caso, risolvere la matassa e risalire all'introvabile folle, che pure manda in tilt gli accessi al portale (il pubblico è complice e "partecipe"). L'idea del thriller on-line non funziona proprio, nonostante le implicazioni che può generare. Restiamo in attesa di vedere iMurders, forse migliore.

Manulele81 20/08/08 18:21 - 83 commenti

I gusti di Manulele81

Dignitoso thriller a sfondo sadico-torturatorio, che, raccontando di un assassino che mette in scena i suoi raccapriccianti omicidi on line, vorrebbe riflettere sulla forza criminale dell'immagine e sulla complicità tra realizzatore e spettatore, ma poi si tiene blando e non disprezzabile sulla scia di Saw e sul genere scevro da sottotesti. Passabile, anche grazie alla convinzione di Diane Lane e a qualche discreta scena a effetto.

Galbo 24/06/09 05:56 - 11453 commenti

I gusti di Galbo

Autore di thriller non disprezzabili come Schegge di paura, Gregory Hoblit dirige un film che seguendo una moda piuttosto consueta ultimamente (anche in Italia)introduce nella storia la componente "web", adottando come protagonista una consulente informatica e un'indagine che si sviluppa prevalentemente nei meandri della rete. Il risultato, pur lontano dal memorabile è un film che si fa guardare anche perchè ben interpretato e diretto nel rispetto dei canoni del genere.

Mco 4/12/09 12:38 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Se devo essere sincero sino in fondo mi attendevo di più, anche leggendo le varie critiche in proposito. Invece, gira e rigira, nulla di nuovo ci viene offerto, sia dal punto di vista narrativo che da quello della pura exploitation. Il solito folle torturatore preso dalla febbre multimediale che filma le sue sevizie beneficiando anche lo spettatore curioso (non meno colpevole?), la consueta brava investigatrice acuta. Nulla di nuovo sotto il sole insomma.

Magnetti 21/12/09 10:58 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Thriller di quelli fatti con lo stampino, realizzato con mestiere: garantisce un discreto intrattenimento. Buona l'interpretazione di Diane Lane, il cui fascino non è intaccato dagli anni. Anonimi, invece, gli altri attori. Interessante lo spunto che prende di mira i "guardoni" della rete, così come il finale quasi "troncato" senza eccessivi salamelecchi. Pur nella prevedibilità generale gli assegno una sufficienza piena.
MEMORABILE: Le esecuzioni in streaming, piuttosto forti.

Pinhead80 30/03/10 23:34 - 4006 commenti

I gusti di Pinhead80

Discreto thriller che mischia suspense e situazione alla Saw. Le immagini rimangono, in alcune scene, molto scure e questo è un limite, ma l'atmosfera sadica è molto ben rappresentata. Il film scorre bene in tutta la sua durata senza intoppi. Decisamente insignificante la presenza del detective.

Ale nkf 10/10/10 14:06 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Pessimo thriller che cerca invano di seguire le orme della saga di Saw rimanendo a chilometri di distanza. Già le prime scene nelle quali si vedono le torture inflitte ad un povero gattino hanno fatto perdere al film punti preziosi. Cerca inoltre di avvicinarsi al thriller moderno con l'uso di una nuova tecnologia quale internet come avvenuto nel buon film The net - intrappolata nella rete. Nemmeno il cast vanta la presenza di guest-star. Si può evitare...

Myvincent 12/04/12 21:10 - 2605 commenti

I gusti di Myvincent

Thriller a basso voltaggio, più telefilm che film, sviluppa il tema della criminalità su internet, dove un serial killer uccide senza pietà in diretta per vendicarsi di un torto ricevuto. Fra snuff-movie e morti brutali la sostanza è poca e non c'è neanche l'attesa finale per scoprire chi è il colpevole. Meglio a questo punto il nostrano Il cartaio di Argento: tematica simile, ma più incisivo.

Belfagor 16/04/12 01:20 - 2627 commenti

I gusti di Belfagor

Sul sito killwithme.com un assassino trasmette in streaming i video dei suoi omicidi. Se si mettono a tacere i centri critici più pungenti (davvero l'FBI non riesce ad individuare e bloccare un sito?), si possono trovare degli aspetti positivi in questo cyber-thriller, come la buona prova della Lane protagonista e la critica al voyeurismo della rete. Visivamente gli omicidi colpiscono e non c'è quell'esagerazione che tende a stomacare. Così, anche se la trama è prevedibile e lo svolgimento formulaico, il film guadagna la sufficienza.
MEMORABILE: "Presto, le esecuzioni capitali saranno disponibili in rete."

Gestarsh99 22/06/12 01:10 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Hoblit, professionista in thriller dal potenziale metafisico, si sposta su un qualcosa di più terreno ma non per questo meno aperto alla speculazione mediologica. L'occhio che uccide-va in analogico per postume proiezioni casalinghe ora lo fa in digitale, trasmettendo in contemporanea su scala mondiale. Le sulfureità "scacchistiche" di Seven, Saw e Il silenzio degli innocenti si prostrano al j'accuse contro gli agguati del web e la sadica scopofilia che pulsa come un blob occulto dietro i monitor installati in ogni antro domiciliare. Anche in sala però, come in rete, le visualizzazioni premiano spesso la mediocrità.
MEMORABILE: L'agente dell'FBI sciolto nell'acido da batteria...

Stelio 19/06/16 23:16 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Thriller dalla ottima idea iniziale, addirittura suggestiva se si fa riferimento al tema che sceglie. La storia, però, si arena a metà strada. Le situazioni divengono decisamente scontate e in certi frangenti improbabili e forzate. Attori nella media, tecnicamente sufficiente. Guardabile.

Rambo90 13/06/19 01:35 - 6442 commenti

I gusti di Rambo90

Thriller senza infamia e senza lode, che oltre all'idea di partenza non offre molto altro. Interessante infatti lo spunto, con il killer che usa internet per mostrare le sue vittime e farle cannibalizzare dallo sciame mediatico, ma sviluppato in modo molto banale. La tensione va a corrente alternata, funziona negli omicidi stile Saw mentre latita durante le noiose indagini. Diane Lane convincente, il resto del cast molto meno.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.