Maracatumba... ma non è una rumba! - Film (1951)

Maracatumba... ma non è una rumba!
Media utenti
Anno: 1951
Genere: commedia (bianco e nero)
Note: Aka "Marakatumba... ma non è una rumba!". Questo film nasce come“Duello nell'ombra”(di Gaetano Amata), non completato. In seguito venne preso dal montatore Lozzi, il quale lo modificò, girò scene aggiuntive e lo firmò (fonte: Roberto Poppi).

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/03/20 DAL BENEMERITO MARKUS
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 21/03/20 14:05 - 5560 commenti

I gusti di B. Legnani

Incredibile taglia/incolla degli Anni Quaranta (vedi Note), con numeri d'attrazione (balli, canzoni...) presi qua e là, quando non girati appositamente (il Quartetto Cetra con "Nella vecchia fattoria"), per rinforzare una esilissima trama che vede Rascel prima impersonare un bimbo di 6.a Elementare (abolita nel 1962), un ragioniere erede di un latifondista, un artista... Non si ride mai, neppure per scherzo, perché le battute o non funzionano, o sono tirate per i capelli, o sono prevedibilissime. Le accettabili, ammesso che ci siano, spariscono nella calca. Peccaminosa la Marzi, come sempre.

Markus 20/03/20 12:39 - 3699 commenti

I gusti di Markus

Una storiella sentimentale tra un umile ragioniere e un ballerina dà adito a tutta una serie di collegamenti, flashback e riferimenti al cabaret. Il film di Lozzi ruota chiaramente attorno all'eclettica figura di Rascel, ma è anche una carrellata di esibizioni canore del notissimo Quartetto Cetra, di numeri, coreografie e canzonette (Giulio Marchetti canta "Com'è bello baciar la bocca di una negra") dell'avanspettacolo allora in voga. Il film non va oltre a quanto sterilmente proposto; ci si trascina così in una sorta di spettacolo teatrale.

Panza 8/04/20 22:05 - 1861 commenti

I gusti di Panza

Pasticciata commedia che procede per ellissi e nessi logici sottintesi tra le scene: ciò è sicuramente dovuto alla particolare genesi della pellicola, nata per innesto su una precedente opera non completata. E' invece imperdonabile la bassa inventiva del copione, fitto di battute forse già datate all'epoca, sopportabili solo grazie alla presenza di Rascel e di un buon cast secondario: non ingrana mai veramente e tra un numero musicale e un altro (tra i quali appare e canta anche il Quartetto Cetra) il rischio di annoiarsi è molto alto.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina La peccatrice adolescenteSpazio vuotoLocandina Giovani si diventaSpazio vuotoLocandina Pazzo di teSpazio vuotoLocandina Sono strana gente
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Zender • 26/05/20 17:27
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: