LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/07/12 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 16/07/12 23:58 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Cosa succede? I cattivi diventano i buoni? No, semplicemente le cose vengono viste oltre che dai "convenzionali" punti di vista, anche da punti di vista diversi, direi più evoluti. Per fare ciò si sono esagerati i toni di vita di un quartiere residenziale di una tranquilla e "convenzionale" cittadina americana; ed ecco che adulti più o meno affidabili diventano piccoli bambini e devono combinare guai per capire e tornare veri adulti. C'è qualche lungaggine e qualche esagerazione di troppo, ma il film funziona (merito anche di buoni interpreti).
MEMORABILE: La scena in piscina con l'arrivo di Ronnie.

Giacomovie 28/11/12 15:29 - 1347 commenti

I gusti di Giacomovie

Sono più adulti i bambini o più bambini gli adulti? Questa indiretta morale del film viene sviluppata in modo pacato ma incisivo partendo da un punto in comune a molti film americani: il "normale" malcontento di vivere della famiglia-tipo, apparentemente felice ma che nasconde diversi fattori di crisi. Con una voce fuori campo continua ma non invadente e una regia accurata, ad ogni personaggio viene data la sua possibilità di rivalsa, sfociando in un finale aperto e un pò pessimista. Ottima ed audace Kate Winslet.

Daniela 4/02/14 08:26 - 9387 commenti

I gusti di Daniela

Accompagnati da una voce narrante entomologica, diamo uno sguardo alla vita di alcune coppie in un tranquillo quartiere residenziale: matrimoni poco felici, desideri insoddisfatti, amicizie fasulle, un orco da prendere a sassate... Commedia e dramma vanno a braccetto in questo piccolo trattato sulla vita della classe media americana, un'opera sorprendente per finezza ed ironia che convince più del pluripremiato In the Bedroom, interpretata da un cast azzeccato anche nei ruoli minori, con Winslet e Haley superlativi e personaggi che non si dimenticano. Bello il finale aperto.
MEMORABILE: Connely (sfuocata in secondo piano) si rende conto che il marito ha una relazione con Winslet (a fuoco in primo piano); il biglietto della madre

Furetto60 24/01/14 08:49 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Purtroppo un film ben svolto e concepito con uno studio attento dei personaggi (nel singolo e nel sociale) accompagnato, tramite voce narrante, da una buona dose d’ironia, si perde negli ultimi 5 minuti. Le decisioni dei protagonisti appaiono assurde e contrastanti con quanto accaduto precedentemente; forse ha pesato l’esigenza di evitare il tanto volte criticato happy end, ma il risultato è un’evidente stortura; peccato anche per l’ottima prova di Re Mida Winslet, due spanne sopra gli altri. Uno spreco, un film parzialmente rovinato.
MEMORABILE: La voce narrante; La piscina luogo di incontro sociale; L’incontro mensile con commento dei libri.

Homesick 24/01/14 17:56 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Si affronta il malessere della società contemporanea – solitudine, stigmatizzazione, fallimenti professionali – con un taglio non sempre all’altezza delle richieste, in quanto il regista, inseguendo l’emotività drammatica, inciampa non di rado in semplicismi da soap-opera. In compenso gli attori sono tutti in riga: la Winslet si dimostra ancora una volta versatile e Haley si impegna in una recitazione interiore per poi esplodere nella rabbia disperata prima dell’accomodante epilogo.
MEMORABILE: La Winslet coglie il marito mentre si masturba; il panico in piscina; la rabbia disperata di Haley.

Galbo 8/02/14 05:55 - 11385 commenti

I gusti di Galbo

L'espediente narrativo della voce narrante fuori campo, a volte così fastidioso, è invece particolarmente adatto a questo film di Todd Field nel quale sottolinea in maniera sottilmente entomologica comportamento e (dis)umanità dei personaggi di un contesto borghese in cui l'idillio nasconde talvolta le aberrazioni comportamentali. Sceneggiatura pregevole e attori bravissimi che (il film è inedito in Italia) è piacevole ascoltare nel loro idioma. Splendido il finale. Da vedere.

Paulaster 25/07/19 12:43 - 2777 commenti

I gusti di Paulaster

All’interno di una comunità andrà ad abitare un pervertito. Trama che guarda all’equilibrio fittizio tra le relazioni e i caratteri intimi delle persone, che differiscono da come appaiono. Buona prova della Winslet (di un’altra categoria rispetto agli altri) e di Haley, che danno sfumature a vite opposte; il contorno resta opaco. Il film corale riesce parzialmente affrontando delicate tematiche infantili e poteva essere sforbiciato (il football). Chiusura troppo costruita sui sentimentalismi e voce fuori campo inutile.
MEMORABILE: La fuga dalla piscina; Il primo appuntamento al buio; La Winslet esultante al campo da football.

Fedeerra 17/08/20 02:59 - 422 commenti

I gusti di Fedeerra

La fotografia limpida e cristallina, in netto contrasto con la personalità (meschina) dei protagonisti, è la perfetta cornice di questo splendido melodramma borghese. Field predilige piani sequenza lunghi e ritmi molto lenti, la sua è una regia minuziosa, soprattutto neltratteggiare le psicologie annichilite dei personaggi. Cast ottimo capitanato da una bellissima Kate Winslet in perfetto stato di grazia. 
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Marietoile • 31/10/13 19:15
    Galoppino - 29 interventi
    E pensare che questo film non è mai uscito nelle sale italiane!
  • Discussione Galbo • 7/02/14 09:51
    Gran Burattinaio - 3754 interventi
    @Daniela
    Davvero notevole, grazie per il prezioso consiglio.....
  • Discussione Daniela • 7/02/14 10:13
    Consigliere massimo - 5126 interventi
    Contenta che ti sia piaciuto, fa rabbia che un film così ironico, ben fatto e ben interpretato non sia neppure arrivato nelle nostre sale, pur colonizzate da tanta porcheria made in USA...
    PS: nel frattempo mi sono procurata Doppio gioco, il titolo che mi hai drittato giorni fa, l'ho messo nella "programmazione" (fittissima) della prossima settimana. Ieri sera finalmente ho avuto modo di vedere un film israeliano che mi era stato consigliato dall'amico Cotola: Big Bad Wolves, un gioiellino d'humor nero (ma proprio tanto nero), come già il precedente film della coppia di registi, ossia Rabies.
    Se ti piace il genere, non posso fare altro che "rigirare" il consiglio cotolinesco... ;o)
    Ultima modifica: 7/02/14 10:15 da Daniela
  • Homevideo Zender • 17/08/20 08:28
    Consigliere - 43512 interventi
    Scrive Fedeerra nel commento (ma sposto qui, dl momento che la cosa riguarda l'homevideo):

    Doppiato anche per il mercato italiano, ma in Italia non è mai stato distribuito.