LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/02/21 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 24/02/21 02:48 - 10132 commenti

I gusti di Daniela

Durante l'occupazione della Francia, un ebreo belga sfugge alla morte fingendosi persiano e diventando così l'insegnante di farsi di un ufficiale nazista che vuol trasferirsi a Teheran a fine guerra... Poco convincente nella descrizione della vita nel campo di concentramento e e nel dosaggio dei toni tra comico e tragico, il film cattura invece l'interesse nel descrivere il rapporto complesso ed ambiguo tra i due uomini: il prigioniero deve inventarsi ogni giorno vocaboli di una lingua inesistente se vuol sopravvivere, mentre l'ufficiale nasconde dietro la divisa fragilità e dubbi.
MEMORABILE: L'espediente con cui i protagonista riesce a memorizzare un gran numero di nuove parole, che diventa strumento per perpetuare il ricordo nell'epilogo.

Urraghe 24/03/21 12:29 - 69 commenti

I gusti di Urraghe

Ebreo belga destinato allo sterminio inventa di sana pianta la lingua persiana per sopravvivere ed entra nelle grazie del comandante nazista del campo. Racconto teso e lineare. Un ottimo regista, Perelman, regala un film con due interpreti in stato di grazia che rimangono indimenticabili. Personaggi secondari credibili e ben recitati. Si alternano momenti di paura, rabbia e commozione. Molto diverso da La vita è bella. Il finale, amaro, è catartico. Bellissimo.
MEMORABILE: La paura e la disperata lotta per sopravvivere di tutto il film.

Anthonyvm 9/04/21 15:53 - 2552 commenti

I gusti di Anthonyvm

Le risorse dell'ingegno stimolate dallo spirito di sopravvivenza e dalla brama di vivere hanno già trovato nel cinema sull'Olocausto terreno ubertoso. In questo caso l'ebreo Gilles si finge persiano e impartisce lezioni di farsi a un ufficiale tedesco inventandosi una lingua di sana pianta. Perelman mantiene la vicenda sospesa fra tragedia e ironia (i nazisti passano come ingenui e puerili, impegnati in allegri picnic sotto un cielo perennemente plumbeo e avvezzi al gossip licenzioso), in un'opera nel complesso un po' incerta ma spesso emozionante (l'ultimo atto). Vale una visione.
MEMORABILE: Le fucilazioni; Il tentativo di fuga nella nebbia; La polisemia di "albero" e "pane"; L'arrivo di un vero persiano; Il tragicomico ingresso a Teheran.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.