LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/04/14 DAL BENEMERITO GURU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Guru 1/04/14 17:07 - 348 commenti

I gusti di Guru

Mexico 1914: la rivoluzione è nel pieno della sua esplosione. Medina traditore e amico dei Rivoluzionari cerca di esprimere i suoi ideali di libertà e di fraternità e comincia il suo lungo viaggio verso Pancho Villa.... Qualità ed eleganza di recitazione contraddistinguono questo film di Scotese. Ottima interpretazione di Fajardo. Sceneggiatura molto buona e ben ottimizzata.

Fauno 9/09/14 23:31 - 1921 commenti

I gusti di Fauno

Molto meno elaborato di Giù la testa, che uscirà un anno dopo, ma non meno massacrante e spietato per immagini, anzi, direi quasi una spanna più sopra. Si sottolinea come in una rivoluzione salti ogni logica, al punto da non capire neanche più chi sia il nemico e come il problema maggiore non sia rovesciare una dittatura, ma far valere e mantenere ciò che si è ottenuto col sangue... Fajardo è il massimo nel ruolo del bandito che finirà per abbracciare la causa di Villa e Zapata, ma colpi di scena e ammazzerie ininterrotte rendono grandioso l'assieme...
MEMORABILE: "Sei un vecchio bruto, ma se potessi ancora scegliere, sceglierei di nuovo te".

Homesick 23/09/14 20:13 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Molto meno noto di Quien sabe?, ma non meno efficace nell'approccio politico al Messico del primo '900 attraverso la presa di coscienza rivoluzionaria - e le antinomie di una rivoluzione attuabile solo con gli stessi metodi che si vorrebbero combattere - del bandito Malpelo, reso da un Fajardo che dà sfogo a tutta la sua esuberanza attoriale. Cruda e diretta sin dal prologo, la violenza continua sino al realismo che sigla il tragico epilogo. Siamo molto lontani dai western dei luoghi comuni prodotti in serie in quello stesso periodo: forse perché a dirigere è un regista estraneo al genere.
MEMORABILE: «... una legge che dice che da oggi è abolita la violenza e che chi è violento sarà fucilato. Ma allora diventerà un violento chi applica la legge».

Dusso 18/02/16 17:39 - 1535 commenti

I gusti di Dusso

Imperfetto (una o due situazioni sono assurde), ma è un western atipico, con un finale abbastanza pazzesco a suo modo geniale e la vicenda dei due protagonisti, ricca naturalmente di fucilazioni, si segue con interesse. Ottima la prova di Fajardo, bandito non più giovane ma di tutto rispetto sempre a caccia di avventure sessuali appena vede una donna.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Fauno • 9/09/14 23:33
    Compilatore d’emergenza - 2533 interventi
    Un sincero complimento a Guru per aver davinottato questo film, e a Legnani volevo dire che c'è un attore del CSC, Giorgio Serafin, che a quanto pare interpreta un frate, il quale, dopo un ennesimo massacro predica giustizia anzichè perdono...Comunque grande opera minore.

    FAUNO
    Ultima modifica: 9/09/14 23:34 da Fauno