LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/05/09 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 17/08/09 16:50 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Un killer che c'è... ma non si vede. O meglio: non c'è ma si vede. D'altronde, anche la protagonista (antipatica come una scimmia dispettosa) c'è, non c'è, sogna, ci fa... o ci è? Il delirio di sintesi è dato dal delirio d'una trama che non ha logica, nè tantomeno nel campo dell'irrazionale ha un suo epicentro. Ci avevano già pensato Fulci, Bianchi e puranche Lenzi: e nelle loro operette mediocri se l'erano cavata molto meglio dello spocchioso Jeff Crook. "Vedo delle cose strane", chiosa a un certo punto la protagonista: mai quanto la spiegazione finale d'un film epilettico e odiosamente naïf.
MEMORABILE: Il fidanzato di Claire (Lauren Currie Lewis): "Ti voglio bene, non ti tradirei mai: a meno che tu non lo voglia!". Replica di lei: "Ma sei cretino?".

Greymouser 13/07/10 00:53 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

La fregola di voler stupire a tutti i costi gioca brutti scherzi. E' quello che succede a Crook, che nel tentativo di imbastire un gran colpo di teatro, tira fuori il twist più idiota della storia del cinema. Non solo perchè del tutto improbabile e non conseguenziale agli indizi precedenti, ma anche perchè totalmente inefficace e confuso nella messa in scena. Avendo giocato su quello tutte le sue carte, e avendo miseramente fallito, null'altro si salva di questo scadente thriller paranormale.

Herrkinski 24/11/10 02:33 - 6063 commenti

I gusti di Herrkinski

Confusionario e tutto sommato nemmeno innovativo, nella sua struttura contorta. La vicenda si ripiega su sè stessa in un continuo alternarsi di sogno, realtà, flashback e soluzioni alternative che cercano invano di creare interesse nello spettatore (o ancor peggio di dare un tono sofisticato e modernista, da produzione indie con la puzza sotto al naso). Quel che rimane è un manipolo di pessimi attori, un doppiaggio italiano pietoso, una soundtrack alternative rock mediocre e una regia dilettantesca. Partecipare al Sundance non vuol dire qualità.

Pumpkh75 4/06/13 09:44 - 1442 commenti

I gusti di Pumpkh75

In primis è recitato e diretto come peggio non si poteva, senza voler neanche infierire sulla fotografia e sul digitale; il problema serio è però nella sceneggiatura, disarticolata in una serie di eventi ciclici senza capo né coda, presentuosi e disarmanti. La ciliegina sulla torta? Un twist finale così improponibile da lasciarmi dei seri dubbi sulla sua reale comprensione. Non salvo il minimo fotogramma. Un vero orrore di film.

Pinhead80 25/03/15 11:19 - 4155 commenti

I gusti di Pinhead80

I primi cinque minuti ti fanno pensare a un horror coi fiocchi, di quelli belli cruenti, e poi...? Il nulla. Le stesse sequenze che si ripetono senza soluzione di continuità per 80 minuti. Un film completamente senza senso, mal diretto e privo di idee. Nonostante la durata contenuta è difficile sostenerlo fino alla fine. Pessimo con la P maiuscola.

Rufus68 20/11/17 19:48 - 3394 commenti

I gusti di Rufus68

L'idea sottesa, l'infernale contrappasso dantesco, è gustosa. Viene sviluppata, tuttavia, in quella maniera frammentata che ambisce alla complessità ma è solo irritante confusione (e la rivelazione finale appare in linea con tale andamento). La fattura da horror televisivo anni '80 assesta una decisiva mazzata estetica alla già traballante logica drammaturgica. La Lewis urlacchia con un certo metodo, il resto del cast è impalpabile.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 13/05/09 17:47
    Scrivano - 7616 interventi
    C'è un destino peggiore della morte. E' la sua ciclica e iterata riproposizione.



    Sinossi da Thrauma.com:
    "Sulla strada di casa, sola, di notte, Claire è minacciata da un serial killer. Proprio quando crede di essergli ormai sfuggita, lo psicopatico ricompare e la uccide brutalmente. Ma non è la fine. L'indomani Claire si risveglia come nulla fosse accaduto e pensa si sia trattato solo di un brutto sogno. Eppure la stessa sanguinosa scena si ripete ancora, e ancora. Claire è intrappolata in un incubo in cui è costretta a rivivere all'infinito la sua morte... "

    Siamo dalle parti di un tema usurato ed abusato, sia nei vecchi fumetti per adulti (in stile Storie Blu) sia in film relativamente recenti (Le morti di Ian Stone).
    Però il regista, in questo caso è uno tosto...



    Uscirà direttamente (e finalmente) in DVD, grazie alla 01 Distribution.
    In vendita a partire dall'1 luglio.
    Ultima modifica: 14/05/09 01:50 da Undying
  • Discussione Undying • 17/08/09 17:00
    Scrivano - 7616 interventi
    Uno dei film più demenziali degli ultimi tempi.
    Altro che horror...