Fleabag - Serie TV (2016)

Fleabag (serie tv)
Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/07/17 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 31/07/17 05:56 - 11981 commenti

I gusti di Galbo

Vita quotidiana di una giovane londinese proprietaria di un bar. Scritta e interpretata da Phoebe Waller Bridge, una serie che propone il ritratto di una donna moderna all'insegna del politicamente scorretto. Volgare e sessualmente promiscua, la protagonista rivela progressivamente un fondo di malinconia e sincerità che conquista lo spettatore anche perché si propone senza filtri censori. Accanto a lei personaggi come la sorella, che nell'interazione con la protagonista garantiscono una comicità all'insegna del paradossale. Da vedere.

Daniela 10/08/17 21:58 - 11843 commenti

I gusti di Daniela

Raccontata in prima persona, la vita complicata di una giovane londinese: rapporti familiari problematici, difficoltà economiche nella gestione del suo piccolo ristorante, legami insoddisfacenti con vari partner spesso occasionali. Come sopravvivere? Non prendendo nulla troppo sul serio, a partire da se stessi. L'ironia come ciambella di salvataggio per andare avanti nonostante tutto è il filo conduttore di questo serial senza paracadute, divertente ma sul filo della disperazione. Ottima la protagonista, ed anche i comprimari hanno le facce giuste, a partire dall'odiosa sorella.

Kinodrop 24/09/17 18:52 - 2437 commenti

I gusti di Kinodrop

Due sorelle, che più nevrotiche non si può, si trovano a fare i conti con un particolare periodo della propria vita, incrociando e scontrandosi con familiari, amici/nemici e situazioni finanziarie. Commedia british al 100% che diverte, spiazza per il suo linguaggio libero e per l'introspezione esasperata ed espressa con feroce autoironia, specie da parte della bravissima protagonista. La trovata registica di interloquire con l'uso del "a-parte" di stampo teatrale ci rende complici degli accadimenti. Ottimi gli inserti musicali e le location londinesi.
MEMORABILE: La giusta durata "psicologica" delle puntate; Il rapporto con la matrigna; Il dentone innamorato; Hillary.

Jandileida 27/06/20 20:25 - 1440 commenti

I gusti di Jandileida

Uno dei rari casi in cui non solo la seconda stagione è migliore rispetto alla prima ma anche in cui riflessioni divertenti e amare sulla vita, l'amicizia e l'amore non si risolvono né in una squadrata dell'ombelico da parte della protagonista né in stucchevoli quarte di copertina Harmony. Questa volta il racconto è davvero senza filtri e, grazie ad una durata perfetta delle puntate, senza troppi inutili giri di parole. Ottime le prove di tutti gli attori su cui spiccano la Waller-Bridge, che con disinvoltura rompe spesso la quarta parete, e una "odiosa" Colman. Ciambella col buco.

Redeyes 28/01/21 08:25 - 2328 commenti

I gusti di Redeyes

"Fleabag" è innegabilmente un soggetto che rompe: gli schemi, le amicizie, l'etichetta, le relazioni e persino la "quarta parete" interpellandoci spesso e volentieri. Non è sicuramente la bellona che ti colpisce ma ha un fascino che te la fa amare e odiare; e così accade, in effetti. Brevità delle storie e un ritmo ottimo rendono questa serie eccellente anche per il suo insinuarsi sotto una coltre di mero sesso per mettere a nudo le fragilità della protagonista, pronta a rincorrere amplessi per dimenticare l'amica Boo.

Rambo90 10/03/22 13:19 - 7239 commenti

I gusti di Rambo90

Il primo episodio fa pensare alla classica sitcom un po' sboccata e moderna, poi la storia comincia ad aprirsi e la sceneggiatura rivela tutta la sua finezza nel bilanciare situazioni assurde con una drammaticità di fondo per molti versi anche toccante. Fondamentale la protagonista (e autrice) con la sua espressività e la sua capacità di alternare i registri del comico e del patetico, circondata da validi caratteristi e assecondata da una regia quasi invisibile. Si toccano temi per certi versi tabù e l'universo femminile non è mai stato rappresentato con tanta efficacia. Da vedere.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 20/05/19 09:32
    Consigliere massimo - 3946 interventi
    Uscita la seconda stagione, anno 2019
  • Discussione Daniela • 20/05/19 09:39
    Gran Burattinaio - 5846 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Uscita la seconda stagione, anno 2019

    Grazie Galbo, spero sia all'altezza della prima :o)
  • Discussione Kinodrop • 30/07/19 18:09
    Formatore stagisti - 123 interventi
    FLEABAG (SECONDA STAGIONE) (6 EPISODI)

    Continua con la medesima tagliente ironia, l'avventura relazionale e sentimentale della protagonista che questa volta alleggerisce il carico dell'individualismo per cercare un equilibrio con i familiari,in particolare con la problematica sorella. In più, la nostra prende una bella sbandata per un simpatico e attraente prete cattolico, con le schermaglie, le reticenze e i problemi che questo comporta. Resta integro lo humor impietoso, le mezze frasi e le allusioni mimiche, anche se con un tocco più dubbioso e amaro, ma di certo non sentimentalistico. Di rilievo il cameo di Kristin Scott Thomas nella parte di una manager rampante ma disillusa.

    Voto: ***
  • Discussione Zender • 30/07/19 19:27
    Pianificazione e progetti - 46458 interventi
    OK Kinodrop, lasciamo qui in attesa di almeno un altro commento.
  • Discussione Redeyes • 5/02/21 08:03
    Formatore stagisti - 907 interventi
    Kinodrop ebbe a dire:
    FLEABAG (SECONDA STAGIONE) (6 EPISODI)

    Continua con la medesima tagliente ironia, l'avventura relazionale e sentimentale della protagonista che questa volta alleggerisce il carico dell'individualismo per cercare un equilibrio con i familiari,in particolare con la problematica sorella. In più, la nostra prende una bella sbandata per un simpatico e attraente prete cattolico, con le schermaglie, le reticenze e i problemi che questo comporta. Resta integro lo humor impietoso, le mezze frasi e le allusioni mimiche, anche se con un tocco più dubbioso e amaro, ma di certo non sentimentalistico. Di rilievo il cameo di Kristin Scott Thomas nella parte di una manager rampante ma disillusa.

    Voto: ***
    FLEABAG (SECONDA STAGIONE) (2019)
    **** Finalmente parrebbe abbastanza superata l'amica Boo, ma non l'infelicità della nostra, alle prese che amori che vorrebbe e sesso a iosa che ha. In questa stagione il focus è sui rapporti familiari, ed infatti si approfondisce il rapporto con la sorella ed in parte col padre. L'elemento di rottura è un affascinante prete che conquisterà molti ma sopratutto il cuore della protagonista. Al solito acuta l'ironia, una malinconia pervadente, e momenti in cui la massima confidata nel suo cameo da Kristin Scott Thomas sulle donne ed il dolore pare maledettamente vera. (Redeyes)

  • Discussione Zender • 5/02/21 08:17
    Pianificazione e progetti - 46458 interventi
    OK, aperto ilo speciale e inseriti.