Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/04/22 DAL BENEMERITO NICK FRANC
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Nick franc 23/04/22 20:32 - 323 commenti

I gusti di Nick franc

Spassosa commedia nera con i due registi che mettono alla berlina il mondo del cinema: ne esce una impietosa descrizione di produttori megalomani, registe dagli assurdi metodi alternativi (Cruz in versione sadica), divi belli ma superficiali (Banderas ironico fino all'autoparodia) e attori teatrali snob (Martínez) che assicura un divertimento dissacrante e intelligente. I tre interpreti principali sono ottimi e il tono infantile dei loro scontri ben si adatta a rivelare la mediocrità e l'inconsistenza di fondo dei loro personaggi (che fondamentalmente sono solo cinici opportunisti).
MEMORABILE: Il masso; L'uso dei premi vinti; L'intervista durante il festival; Martinez e moglie che ascoltano musica; La malattia.

Reeves 24/04/22 22:49 - 1041 commenti

I gusti di Reeves

Notevole commedia nera che mette alla berlina i tic degli attori, le prepotenze dei registi, i luoghi comuni sul successo e le liturgie sul politicamente impegnato. L'idea di immaginare un duro scontro tra un attore di successo e uno di avanguardia sottende un film pieno di trovate, splendidamente recitato, mai prevedibile. Un esempio di cinema che riflette utilmente su se stesso.

Rambo90 3/05/22 01:50 - 7111 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente e grottesca analisi del cinema e delle personalità che lo guidano attraverso il proprio ego. Lo scontro di caratteri proposto dalla sceneggiatura è tanto semplice quanto ficcante e vitale per il film, che punta tutto sui dialoghi e sull'enorme bravura del terzetto di protagonisti. Tutti e tre, infatti, riescono a dare la giusta vitalità ai propri personaggi, facendo a volte intuire prima cosa stiano pensando in modo da poter ridere con loro. Regia corretta, tutta tesa ad assecondare recitazione e scrittura. Un piccolo, notevole film.

Kinodrop 20/05/22 20:22 - 2273 commenti

I gusti di Kinodrop

I due registi argentini si divertono a mettere in luce, attraverso la finzione di un film in progress, tutte le manie, i tic, le contorsioni mentali e gli arrivismi che animano i protagonisti di questa commedia spiritosa ma per niente innocua: la regista (una fantastica e conturbante Cruz) e i due attori diametralmente opposti per carattere e ambizioni (un autoironico Banderas e un severo Martìnez). Un'originale variante di "film nel film" che non si lascia spaventare dai non pochi precedenti ma rinnova l'interesse per la fascinosa "ambiguità" del mestiere dell'attore.
MEMORABILE: I premi nel tritatutto; Le spettacolari location; Il masso sospeso; La prova degli improperi; L'uscita del film; Il finale.

Paulaster 24/05/22 09:59 - 3645 commenti

I gusti di Paulaster

Milionario ottantenne produce un film per farsi ricordare. Commedia sull’ipocrisia del mondo dello spettacolo, mette a confronto due personalità diverse: l’etico e il frivolo. Prima parte che inanella una serie di scenette indovinate a mescolare nonsense, ego, cinismo e bravura. La regia però è poco fluida e nel secondo tempo riesce a rasentare la noia e gli attori sembrano abbandonati a loro stessi. Anche la punta di introspezione non serve dato che la vacuità domina. Banderas ha qualche buon momento, la Cruz sembra che si metta a ridere da un momento all’altro.
MEMORABILE: La lettura di “Buonasera”; Gli esercizi per la voce; Il discorso all’Oscar; Sotto il masso di cartone; Il bacio; Impacchettati; La bugia del cancro.

Daniela 28/05/22 10:32 - 11528 commenti

I gusti di Daniela

Miliardario che vuol essere ricordato dai posteri finanzia un film che dovrà essere diretto da una regista di grido e interpretato da due attori in apparenza agli antipodi: un maestro di recitazione misantropo e snob e un frivolo divo internazionale... Satira graffiante sul mondo del cinema, sorretta da una sceneggiatura in punta di penna e messa in scena con raffinato minimalismo. Molte le sequenze da incorniciare per il surreale humor in questa storia culminante in un doppio finale godurioso nella sua cattiveria. Cast in gran forma in cui è difficile individuare il migliore.
MEMORABILE: Spremere le lacrime; Recitare con un masso sulla testa; I premi triturati; Davanti allo specchio, il discorso di rifiuto dell'Oscar.

Anthonyvm 24/06/22 01:13 - 3869 commenti

I gusti di Anthonyvm

Dopo Il cittadino illustre, torna la coppia di registi argentini con una satira metafilmica posatamente graffiante. Il cinema stesso diventa qui bersaglio di un elegante sfottò che non lascia spazi vuoti, dall'industria (il produttore che neanche sa ciò che andrà a finanziare) agli artisti (i surreali esercizi imposti dalla Cruz, i fanciulleschi attriti fra il "prestigioso" snob Martínez e il "popolare" cafone Banderas), dal lancio del prodotto (la conferenza stampa) al film nella sua essenza (il finale). La dinamicità non è di casa, ma il cast è sopraffino e l'umorismo trascinante.
MEMORABILE: I due attori impacchettati che assistono alla triturazione dei loro premi; L'album sperimentale e le martellate del vicino; Il cartellone del film.

Mariano Cohn HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.