LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/02/18 DAL BENEMERITO CAPANNELLE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Capannelle 20/02/18 15:54 - 3745 commenti

I gusti di Capannelle

In una coppia lei riacquista la vista e cominciano a insinuarsi dubbi sulla relazione coniugale. Lo sviluppo di questo quasi thriller segue strade anche fin troppo ardite, con uno stile visivo che per certi versi propone scorci notevoli ma per altri sembra puntare più sulla forma che sul contenuto. Contenuto potenzialmente intrigante ma che più di una volta mostra appunto problemi di messa a fuoco. Attori nella media, con la Lively che ci mette una discreta gamma di emozioni.

Daniela 8/07/18 01:13 - 9651 commenti

I gusti di Daniela

Cieca a seguito di un incidente automobilistico riacquista la vista grazie ad un intervento chirurgico ma questo complica i rapporti con il marito, premuroso ma possessivo... Film con cadenze quasi thriller, nel senso che semina tracce ma senza metterle a fuoco, assomigliando in questo alle visioni offuscate della protagonista, rese con il ricorso a espedienti di ripresa differenti ed intercalate da inserti onirici. Il risultato è dignitoso ma una narrazione meno ondivaga avrebbe reso più avvincente la trama, consentendo anche di provare una maggiore empatia nei confronti della protagonista.

Digital 12/07/18 22:55 - 1123 commenti

I gusti di Digital

La riacquisizione della vista da parte di lei suscita in lui una reazione non esattamente positiva. Film che lambisce più volte il thriller tenendosi sempre a un palmo di distanza, il che va a sacrificare la suspense in favore di frivole avventure sentimentali. La regia sembra non saper bene dove andare a parare, risultando perlopiù corretta, ma incapace di dare una sferzata laddove era necessario. Ciò che rimarrà maggiormente impresso nella memoria sarà la bellezza sconfinata dalla Lively: un po’ poco per scavallare oltre la mediocrità.

Ryo 19/07/18 13:11 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Film alquanto particolare, che non sembra interessarsi alla vicenda in sé. La regia al servizio della trama è atta a sorprendere, ma sembra indirizzata piuttosto a creare un'esperienza visiva, con inquadrature con POV distorti e sfocati, scorci di situazioni a volte molto fugaci (ci sono scene che durano meno di un minuto), sintetizzate sino all'osso e situazioni in cui l'intuito dello spettatore deve sopperire a risvolti che potrebbero non essere scontati. Molto meno thriller di quello che vorrebbe sembrare.

Maxx g 4/08/18 12:18 - 492 commenti

I gusti di Maxx g

Lui ama lei, lei ama lui. Sembrerebbe una coppia da favola con il contorno di una bella casa. Lei però è ipovedente e decide di sottoporsi a una operazione per recuperare la vista da almeno un occhio. Arriva il momento tanto atteso ma qualcosa non quadra... A metà fra thriller e drammatico, non riesce a essere efficace né in un senso né in un altro. Troppe le immagini oniriche, che spezzano una narrazione che poteva essere interessante. Il tutto invece rimane superficiale e se coinvolge lo spettatore, dall'altra parte irrita. Deludente.

Rambo90 15/11/19 00:57 - 6441 commenti

I gusti di Rambo90

Un dramma psicologico non troppo avvincente, soprattutto perché la sceneggiatura propone svolte prevedibilissime che vengono puntualmente anticipate dallo spettatore. I due protagonisti riescono comunque a rendere credibili i propri personaggi, soprattutto la Lively e a tratti la regia di Forster sa come rendere il pubblico partecipe (con buone inquadrature dal punto di vista di lei). Seconda parte frettolosa, che finisce per chiudere in mediocrità un copione già non brillante.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Capannelle • 21/02/18 23:52
    Scrivano - 2511 interventi
    Nel commento non credo di aver scritto "scorsi" casomai "scorci". O "inquadrature".
    Ultima modifica: 21/02/18 23:54 da Capannelle
  • Discussione Zender • 22/02/18 08:04
    Consigliere - 43739 interventi
    Puoi star certo Capa che l'avevi scritto, io di certo non correggerei mai con cose che non capisco :)
  • Discussione Digital • 12/07/18 22:36
    Segretario - 3058 interventi
    Dopo "solo" due anni è uscito al cinema, col titolo Chiudi gli occhi.
  • Discussione Raremirko • 13/07/18 01:46
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Dopo "solo" due anni è uscito al cinema, col titolo Chiudi gli occhi.


    Chissà perchè ha avuto 'sto ritardo.
  • Discussione Raremirko • 13/07/18 01:50
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    Visto al cinema, complice i cinemadays.


    A me è piaciuto molto; struggente ed avvincente, a volte giocato sul first person movie, colpisce a più riprese e può contare su una regia tutt'altro che anonima (da urlo la sequenza finale con la canzoncina) e buoni interpreti.


    Meriterebbe molta più risonanza; ottimo dramma con, magari, un pò troppe scene erotiche (notevole comunque quella ambientata in treno, con grande atmosfera).

    Praticamente ogni personaggio poi, è duplice, falso ed ambiguo.

    Di Forster mi è piaciuto praticamente tutto (il suo capolavoro rimane Monster's ball).
  • Discussione Raremirko • 13/07/18 01:54
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    co-produce, credo, Ron Perlman.

    Il trailer comunque è incredibile: in pochi minuti racconta praticamente il film, svelandone pure i colpi di scena.
    Ultima modifica: 13/07/18 21:27 da Raremirko