Bad day for the cut

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/03/18 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 9/03/18 05:49 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Un pacato agricoltore irlandese è costretto ad imbracciare il fucile per vendicare l’efferato omicidio della madre. Diretto dallo sceneggiatore Chris Baugh, un film che si segnala per il bel ritratto di un uomo tranquillo che dà vita giocoforza ad un’escalation di violenza e disseppellisce antichi rancori legati al suo passato. In un’Irlanda sospesa tra città e campagna (quest'ultima benissimo fotografata), una vicenda interpretata da un attore poco conosciuto che si produce in una prova memorabile. Da vedere.

Daniela 12/03/18 11:20 - 9634 commenti

I gusti di Daniela

Un contadino di mezz'età, molto legato alla madre, è spinto ad imbracciare il fucile quando questa viene uccisa senza apparente motivo e lui stesso viene aggredito da due sconosciuti. Racconta ancora una volta la vendetta di un uomo comune, ma il film è tutt'altro che banale: merito di una regia che si prende i suoi tempi concedendosi lampi di humor nero, di una sceneggiatura stratificata che riserva sorprese perché nel corso della vicenda diventerà difficile tracciare confini netti fra innocenza e colpa, dell'interpretazione intensa del protagonista O'Neil, ben supportato dal resto del cast.
MEMORABILE: Il tentativo di impiccagione; Le torture inferte con mezzi casalinghi; Il confronto sulla spiaggia; Il colpo di pistola sentito al telefono

Jandileida 5/05/18 10:35 - 1274 commenti

I gusti di Jandileida

Interessante rivisitazione del revenge movie in salsa nordirlandese. Il punto di forza è senza dubbio la figura del protagonista (ottimamente interpretato da O'Neill): un riuscito connubio tra mentalità contadina, dolore figliale e forza della natura, il tutto condito da un umorismo nero a tratti molto centrato. Nonostante poi il genere sia stato già largamente esplorato in lungo e in largo, la storia riesce a essere interessante sfruttando, qua e là forse un po' forzatamente, il sempiterno sfondo della lunga faida irlandese. Regia sopra la media.

Kinodrop 14/05/18 18:36 - 1592 commenti

I gusti di Kinodrop

Storia di una doppia vendetta intrecciata, sullo sfondo della sempiterna faida anglo-irlandese, che coinvolge i due protagonisti da opposti angoli visuali, con in più una sorta di psicodipendenza genitoriale di stampo quasi psicoanalitico. Molto crudo nell'esposizione dell'escalation di violenza e di sangue, ma senza compiacimento (ricorda lo stile di Ben Wheatley). Ben resa l'ambientazione sia rurale che cittadina in cui agiscono i due antagonisti, interpretati con proprietà da O'Neil e Lynch insieme al resto dei comprimari. Non originale, ma colpisce.

Schramm 6/01/19 16:45 - 2447 commenti

I gusti di Schramm

Nell’affollatissima passerella del revenge non aveva ancora sfilato chi facesse della necessità di vendicarsi un passaggio di consegne transgenerazionale a doppio senso di marcia, facendo di ogni perché un nonostante. A ogni buona resa dei conti, se anche qua la sedimentazione del rancore non ammette negoziazioni o condoni, Baugh ci fa il disorientante dono di sfumare i contorni di chi subisce e chi pratica la vendetta in una complessa biunivocità di torti e ragioni, facendo di classe e rigore le special guest di un’opera affilatissima. La paura fa 90, la vendetta quaterna secca su ogni ruota.

Pinhead80 28/02/20 15:59 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Un uomo di mezza età che vive ancora con la madre prendendosene cura si ritroverà da solo dopo che questa verrà brutalmente uccisa in casa. Il mistero s'infittirà quando gli stessi assassini della madre verranno a cercarlo. Partendo da quella che è una realtà odierna (quella dei figli che vivono fino a tarda età con i propri genitori), il film sfrutta il tema dell'iperprotezione per srotolare una trama basata sull'assunto "azione-reazione" che si trasformerà in una serie di agghiaccianti vendette. Ottimo film da gustare tutto d'un fiato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 12/03/18 11:40
    Consigliere massimo - 5288 interventi
    Il film è distribuito dalla piattaforma Netflix.

    Il regista Christ Baugh, co-autore della sceneggiatura insieme a Brendan Mullin, è al suo primo lungometraggio, avendo finora diretto solo corti ed episodi di serial tv.

    Anche il protagonista Nigel O'Neill è attivo soprattutto in tv, compresi piccoli ruoli in serie di grande successo come Vikings e Il trono di spade, e lo stesso può dirsi del giovane Józef Pawlowski, che nel film interpreta il giovane polacco, mancato killer, in cerca della sorella coinvolta in un giro di prostituzione.