LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/04/08 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 4/04/08 18:27 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Western decisamente orientato verso la parodia post-Trinità, dove i due amici-rivali dal carattere opposto sono Gemma, solare ed esuberante, e Montefiori, rude e ombroso. Il tono è scanzonato, ma non mancano pestaggi, ammazzamenti e vendette come da italica tradizione. Nel cast di contorno spiccano lo smarrito Congia, il brillo Camardiel, il truce Sambrell e il trio di banditi Catenacci (doppiato da Nando Gazzolo)-Capitani-Pazzafini. Piccolo ruolo per la Mell. Montefiori è anche sceneggiatore.

Matalo! 6/04/09 18:27 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Coppia post trinità ma più seriosa e legata al western leoniano, nonostante il tono scanzonato. Gemma e Montefiori son più grevi ma sufficientemente simpatici; il film è diretto con mestiere da Lupo, veterano del cinema d'azione nostrano. Siamo al livello di cinema pomeridiano per ragazzi e magari non c'è l'aura di novità di Trinità, però mio padre se lo è visto tutto filato lo stesso. La canzone dei titoli è cantata dal gran chitarrista finger picking Steve Grossmann, all'epoca bazzicante in Italia.

Stubby 3/09/09 10:48 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Buon western che vede per la prima volta assieme la coppia Eastman-Gemma e vi è da dire che assieme non sono affatto male: la sceneggiatura è dello stesso Eastman (Montefiori) ma il regista Michele Lupo assieme al produttore modifica e di molto lo scritto originale, trasformando completamente la pellicola e probabilmente perdendo molto del fascino e della originalità del lavoro di Montefiori.

Caesars 14/10/10 23:02 - 2865 commenti

I gusti di Caesars

Discreto spaghetti-western diretto da Michele Lupo ed interpretato dal duo Gemma-Eastman (quest'ultimo autore del soggetto). Il tono è abbastanza scanzonato, ma non mancano le scazzottate e le sparatorie tipiche del genere. Non c'è molto di nuovo sotto il sole, ma l'opera rimane godibile sia grazie agli interpreti sia grazie alla mano di Lupo. Non irrinunciabile ma ampiamente vedibile.

B. Legnani 4/05/12 13:55 - 4856 commenti

I gusti di B. Legnani

Curioso western italico. Un buon soggetto non trova però adeguata realizzazione. Qualcosa funziona, qualcosa no. La regìa di Lupo è correttissima, ma il film, al di là del suo essere "on the road", non ha una grande compattezza ed è, qua e là, un po' prolisso. In molti casi Eastman ruba la scena a Gemma. Chi non capisce come si possano preferire le attrici degli Anni Settanta a quelle odierne guardi i tre minuti che fa Marisa Mell.

Rambo90 10/06/13 18:08 - 6596 commenti

I gusti di Rambo90

Un buon western sulla scia di Trinità, ma con una seconda parte più seriosa. La coppia Gemma-Eastman è buona, anche se manca delle sfumature dei colleghi Spencer e Hill. Michele Lupo è un regista spesso sottovalutato, ma che sapeva dare sempre il giusto ritmo a questo tipo di pellicole, sapendo ben bilanciare le battute e l'azione. Buona la colonna sonora, indovinato lo scontro finale.

Nicola81 16/08/18 23:12 - 2066 commenti

I gusti di Nicola81

Pare che Montefiori avesse in mente un lavoro più serioso, ma produzione e regista imposero qualcosa di più simile ai vari Trinità, senza però poter contare sulla coppia Spencer/Hill. Infatti la prima parte si risolve in una serie di sequenze scollegate fini a se stesse; poi le cose migliorano progressivamente, con uno scontro finale piuttosto teso e violento. Non male la coppia protagonista, Catenacci e Rossi Stuart efficaci comprimari, radiosa ma sostanzialmente superflua l'apparizione della Mell. Discrete le musiche di Gianni Ferrio.

Rufus68 23/09/18 20:17 - 3261 commenti

I gusti di Rufus68

Le costruzioni cinematografiche di Lupo sono sempre impeccabili e tecnicamente credibili (anche tale western ha poco da invidiare, dal punto di vista formale, ai maggiori "spaghetti"). Stavolta, però, è la sceneggiatura a tradire il regista: si vive di momenti, ma questi non sembrano inscritti in una struttura convincente. Il film avanza, quindi, in modo frammentario. La coppia protagonista, modellata sul calco Spencer-Hill, è ben assortita: meglio Eastman, alla lunga.

Alex75 14/05/19 13:37 - 703 commenti

I gusti di Alex75

Sulla scia di Trinità, ma più sboccato, meno bonario e più violento, con una virata verso il drammatico nella seconda parte, non a caso la migliore (anche per la presenza di un buon terzetto di antagonisti, guidati da Catenacci). Evidente l’influenza leoniana apportata da Donati, che affianca Eastman-Montefiori (il quale riserva le battute migliori al suo personaggio, buon contrappunto allo scanzonato Gemma) in una sceneggiatura robusta, anche se non sempre lineare. Belle musiche di Ferrio.
MEMORABILE: "Sono pari… sono bari!"; Ben usa la pelata di Kurt per accendere uno zolfanello; Charlie spiega le regole del capo a Ben; Silvertown.

Reeves 21/02/21 14:47 - 382 commenti

I gusti di Reeves

E' abbastanza evidente che si trattava di un western "serio" (come dimostra il discorso sulle banche e il ruolo dello sceriffo disonesto) poi innestato di scene divertenti dopo il successo di Trinità. Ma Michele Lupo è uno che sa coniugare molto bene azione e ironia, e il film funziona. Primo incontro tra Aristide Massaccesi (qui direttore della fotografia) e Luigi Montefiori, che scrive anche la storia. Bel ruolo per Luciano Catenacci che è un cattivo straordinario.

Michele Lupo HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.