Gli strangolatori della collina

Media utenti
Titolo originale: The Case Of The Hillside Stranglers
Anno: 1989
Genere: thriller (colore)
Note: Ispirato ad una storia vera
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/05/08 DAL BENEMERITO LOVEJOY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 19/05/08 18:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Il Sergente Bob Grogan è incaricato di scoprire gli autori di alcuni feroci delitti avvenuti in città, sul finire degli anni '70. Produzione televisiva ispirata a un reale fatto di cronaca, si avvale di una buona atmosfera e, soprattutto, di un buon cast. Oltre ad un Crenna particolarmente ispirato, sono da ricordare le performance, magistrali, di un giovane Billy Zane e di un Dennis Farina in uno dei ruoli cardine della sua carriera. Da riscoprire.

Puppigallo 17/06/10 12:14 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

L'impronta televisiva è evidente e il doppiaggio non è certo eccelso, ma bisogna dire che la realizzazione, nel suo insieme, non è male, grazie soprattutto ai due parenti psicopatici, che ne ravvivano lo svolgimento, altrimenti un po' troppo frenato da un'indagine non certo scoppiettante, nonostante ci sia la giustificazione del fatto realmente accaduto e quindi della documentazione di ciò che era successo, senza la possibilità di voli fantasiosi. Anche il protagonista, che risolverà il caso, se la cava, con tutti i suoi problemi familiari (tipico del poliziotto). Un'occhiata la merita.
MEMORABILE: L'assassino: "Sai, ora faccio lo psicologo". E il suo compare: "Allora comincia a curarti subito".

Buiomega71 11/02/11 19:36 - 2261 commenti

I gusti di Buiomega71

Ben recitato e minuzioso nell'indagine poliziesca, ma penalizzato dalla fattura televisiva fin troppo evidente; si sofferma un po' troppo sulla vita privata del detective interpretato da Crenna, annacquando un po' il ritmo. Le uscite notturne dei due serial killer sono angoscianti, con la Chevrolet nera dal tetto bianco, in cerca di prede per le strade di Los Angeles. Gethers evita qualsiasi tipo di efferatezze e morbosità (è sempre un tv movie), punta sulla recitazione (ottima) e si attiene ai fatti. Molto meglio quello di Chuck Parello.
MEMORABILE: La panoramica sugli "attrezzi " da tortura del diabolico duo.

Herrkinski 18/03/16 00:25 - 5123 commenti

I gusti di Herrkinski

Se la destinazione televisiva (tra l'altro in anni di censura durissima anche per il cinema) impedisce qualunque concessione alla violenza grafica, dal punto di vista della verosimiglianza il film è buono (ma avrebbe giovato un'ambientazione '70s); gli eventi vengono ricalcati con molta precisione e i protagonisti assomigliano discretamente a quelli reali, con un giovanissimo Zane e un Farina in una insolita veste malvagia; in parte anche il resto del cast. La tensione latita ma per fortuna ci vengono risparmiate le classiche parti processuali.

Undying 4/01/17 00:50 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Morboso, al limite del patetismo, tentativo di ispirarsi a terribili fatti di cronaca per poi edulcorarne il contenuto in previsione della destinazione televisiva. Siamo sul finire degli anni '80 e, poiché anche a livello cinematografico la censura infierisce pesantemente, quel che ne esce in questo caso è un inutile, snervante e assai poco riuscito prodotto da prime time televisivo, concorrenziale all'allora Telefono giallo condotto da Augias e paragonabile, per tenore morale, ai più relativamente recenti Storie maledette e/o Amore criminale.

Fauno 30/12/16 00:36 - 1917 commenti

I gusti di Fauno

Metà del lavoro è fatto: ora i tempi son maturi per farci uno splatter. Se si analizzano i due cugini dal punto di vista psichiatrico, visto quel che si sente e si vede oggi, si può anche sorridere ed è molto più rappresentata la task force anti-strangolatori con le sue frustrazioni dovute all'incapacità di venire a capo della questione (tanto che la situazione resta incerta fino all'ultimo); resta la considerazione di come i maniaci non possano mai interrompere definitivamente i loro misfatti. Crenna in gran spolvero, discreti gli altri.
MEMORABILE: La battuta del pigiama; "Non mi ero mai innamorato di un idiota"; Il medium tedesco.

Daidae 23/04/17 16:11 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Si basa su una storia vera. Inutile dire che essendo un film per la tv è stato "ammorbidito" e la violenza... non c'è (particolare un po' strano per un thriller che parla di due maniaci serial killer). La confezione è mediocre e la noia abbonda. Da vedere solo se si ha molto tempo libero e si vuole ammazzare l'attesa.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Schramm • 16/05/16 19:16
    Risorse umane - 6710 interventi
    herr, hai mp sul db!
  • Discussione Buiomega71 • 1/01/17 10:37
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Fauno, perdonami, nel tuo commento scrivi: "ora i tempi son maturi per farci uno splatter."

    Cosa intendi? Nel senso che il "true crime movie" di Gethers NON mostra una goccia di sangue nemmeno per sbaglio (anzi, sotto questo punto di vista e proprio blando e indolore, da tv movie prime time-quello che il film effettivamente e, un tv movie prodotto da una tv via cavo)

    Mi sfugge questa tua affermazione, cosa intendevi di preciso?

    Grazie per la delucidazione...
    Ultima modifica: 1/01/17 10:38 da Buiomega71
  • Discussione Fauno • 1/01/17 12:42
    Compilatore d’emergenza - 2533 interventi
    Direi che ci hai azzeccato in pieno. Dal momento che negli ultimi 20 anni ne hanno profusi a piene mani di film su serial killer nelle loro prestazioni più cruente, ritengo sia maturo il momento di farlo anche sui cugini di origine italiana che per 5 mesi han seminato terrore, anche perché se non si fosse verificato ciò che dico a fine commento non li avrebbero mai stanati. Anche il pallinaggio è significativo: l'analisi dei personaggi è completa e molto buona, ora mancano i dettagli dei loro crimini, quindi siamo a metà dell'opera, ma l'idea è ben sviluppata e Crenna ha interpretato molto bene il suo personaggio.
  • Discussione Fauno • 1/01/17 12:54
    Compilatore d’emergenza - 2533 interventi
    Sono adesso andato a vedere quello di Parello, ma dai tre commenti sembra che sia un film più ispirato a loro che contingente all'argomento, ed è stato abbastanza bistrattato. Per te è invece un complemento naturale a questo tv-movie?
  • Discussione Buiomega71 • 1/01/17 13:28
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Grazie della delucidazione Fauno, in effetti il film di Gethers si sofferma più sull'aspetto psicologico di Buono e Bianchi ( freddo calcolatore il primo, irrequieto e incrontollabile il secondo, ottimamente resi da Farina e Zane), lasciando fuori campo le loro efferate gesta criminali (comunque mette un brivido la carrellata che fà Gethers sugli attrezzi da tortuta della diabolica coppia , pronti per essere usati sulle loro vittime femminili)


    E anche le loro uscite notturne in cerca di vittime, sulla Chevrolet nera dal tetto bianco, sino piuttosto angoscianti e ben rese.

    Certo, manca di quel tocco viscerale che ha fatto indimenticabili alcuni capisaldi sui serial killer (penso Henry o a Deranged), ma visto la destinazione televisiva del film, non si poteva prendere di più.

    Quello di Parello e molto più feroce e "exploitation", che sfocia nell'horror e nelle derive da "torture porn", meno curato psicologicamente ma più esplicito nei feroci delitti commessi da due sadici cugini
  • Homevideo Buiomega71 • 3/01/17 11:03
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Panarecord

    Durata effettiva: 1h, 33m e 35s

    Ultima modifica: 3/01/17 14:07 da Zender