Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SUPER TROOPERS 2

All'interno del forum, per questo film:
Super troopers 2
Titolo originale:Super Troopers 2
Dati:Anno: 2018Genere: comico (colore)
Regia:Jay Chandrasekhar
Cast:Steve Lemme, Erik Stolhanske, Jay Chandrasekhar, Paul Soter, Kevin Heffernan, Brian Cox, Emmanuelle Chriqui, Rob Lowe, Marisa Coughlan, Lynda Carter, Seann William Scott, Damon Wayans Jr., Clifton Collins Jr., Will Sasso, Tyler Labine, Hayes MacArthur
Note:Scritto sempre dal gruppo comico "Broken Lizard".
Visite:163
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/7/18 DAL DAVINOTTI
Tornano dopo ben 17 anni i Broken Lizard di SUPER TROOPERS, buon successo al quale il simpatico gruppo comico ha fatto seguire film di dubbio gusto sempre caratterizzati dallo spirito iconoclasta e dallo sberleffo volgare che li contraddistingue. Lo stile resta quindi lo stesso, ma riunire l'intera squadra di allora (al solito sotto la guida di Jay Chandrasekhar naturalmente, presente anche nel cast nel ruolo di Thorny, il poliziotto che abusa di pillole "effeminanti") non potrà che far piacere ai fan. La storia prevede una trasferta canadese: li avevamo lasciati senza lavoro nel Vermont, li troviamo ri-assunti dall'ex Wonder Woman Lynda Carter, governatrice alle prese con un problema riguardante un'area canadese che dovrà passare sotto la giurisdizione americana dopo una disputa riguardante i confini dei due Stati. Ai nostri, reintegrati nelle vesti originarie di pattuglia stradale, viene assegnato un ufficio in zona e il compito di familiarizzare con le giubbe rosse per farsi istruire sulle leggi e le usanze locali. Inutile dire che faranno invece di testa loro, arrivando quasi subito a scontrarsi coi colleghi canadesi rinverdendo gli storici dissapori tra le due nazioni. Scherzi pesanti anche, che partono dalla goliardata per condurre poi a insulti generalizzati e dispetti reciproci. Nel mezzo il sindaco della città di appartenenza (Lowe) con la sua bella assistente dall'accento francese (Chiriqui), visto che siamo nel Canada francofono. Giunti faticosamente a stabilire i ruoli (attraverso una prima fase di preparazione laboriosa e di rado divertente) le cose miglioreranno e ritroveremo nei protagonisti parte della simpatia che li aveva resi celebri ai tempi del capostipite, ognuno con i propri difetti. Ma è col sequestro di alcune sostanze stupefacenti - i troopers decideranno di sperimentarle personalmente per stabilirne gli effetti - che il film comincerà finalmente a ingranare. Un po' tardi però, e se comunque le battute centrate non mancano (magari anche in sequenza), si mescolano ad altre più deboli in scene che lasciano allibiti per la scarsa consistenza comica (e non solo). La sceneggiatura è insomma avara di trovate esplosive e vive di momenti, che possono anche essere spassosi ma andavano inseriti in un tessuto più strutturato e solido. Ci si affida all'estro del cast che però più di tanto non sembra in grado di fare. Il prologo con Wayans e Scott poliziotti (in partecipazione straordinaria) che fermano sulla strada il bus all'interno del quale i nostri suonano (!) era un discreto avvio, ma già faceva intuire i difetti di una formula che continua a zoppicare visibilmente. La ricercata idiozia di alcuni personaggi (Hefferman su tutti, divora gli M&M's come pillole mentre le pillole vere le mastica!) e di molte gag spinge verso il demenziale, ma l'impostazione è invece quella della commedia: ne esce un ibrido piuttosto comune, in America, che nel complesso ancora una volta finisce col deludere. Rob Lowe con capigliatura improbabile fa il suo, la un tempo splendida Emmanuelle Chriqui resta ancora una gran bella donna cui il copione regala il colpo di scena finale. Notevole l'idea del "contrabbando passivo".
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Markus 16/7/18 11:22 - 2658 commenti

Una strampalata pattuglia della stradale americana viene trasferita in una zona lungo il confine di stato tra Usa e Canada. Tardivo sequel (il capostipite è del 2001) che continua le avventure demenziali del gruppo in puro stile Anni '80 ("alla Scuola di polizia"). Si ridacchia qua e là, con qualche buon momento dettato da una scrittura che prevede spassoso turpiloquio ma, nel complesso, un film assai povero nelle ambientazioni e che pecca - laddove va a scemare la "scenetta spassosa" - in momenti non esaltanti sul piano del ritmo.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)