Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/10/18 DAL BENEMERITO LOU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Rambo90
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Lou


ORDINA COMMENTI PER:

Rambo90 9/10/18 23:01 - 5393 commenti

Trascinato dall'intensa performance di Glenn Close, il film scorre su binari lineari e prevedibili ma sa come agganciare lo spettatore con la profondità dei personaggi e fa sentire davvero vivo il dramma della protagonista a cui il marito ruba la creatività e i conseguenti meriti. Pryce più di routine, superato forse anche da uno Slater chiacchierone infido. Regia lenta ma che non indugia mai più del dovuto sulle singole scene. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lou 6/10/18 16:56 - 735 commenti

La moglie ghost writer del marito scrittore, un caso che coinvolge niente di meno che un premio Nobel per la letteratura negli Anni Novanta, coi i nodi che vengono al pettine proprio in occasione della premiazione a Stoccolma. Il regista svedese Runge mette in scena una rappresentazione plateale e altamente inverosimile, formalmente curata ma priva di ritmo e poco convincente. La Close come sempre enigmatica e inquietante.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)