Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN BRIVIDO DI PIACERE

All'interno del forum, per questo film:
Un brivido di piacere
Dati:Anno: 1978Genere: drammatico (colore)
Regia:Angelo Pannacciò
Cast:Elena Svevo, Gianni Dei, Tony Fusaro, Orchidea de Santis, Rosita Torosh, Melù Valente, Sandra Cardinali, Federico Boido, Nicolò Galfano, Remo Capitani, Tommaso Sannini, Giovanni Petti, Aldo Pantanella, Giusy Caro, Giancarlo Mucci, Nino Musco
Note:Da non confondere con l'hard di recupero, sempre di Pannacciò, "Donna - Un brivido di piacere", edito in vhs come "Un brivido di piacere".
Visite:964
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/6/16 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 30/9/17 9:36 - 7108 commenti

La presunta carica eversiva del film (vorrebbe essere un feroce atto d'accusa contro il matrimonio) è smorzata dal ridicolo involontario che, purtroppo, è sempre dietro l'angolo. Per il resto si segnala una realizzazione totalmente insufficiente da cui nulla può essere salvato: persino l'erotismo è soltanto presunto, ma davvero molto presunto. Se si aggiunge che a tratti il film si prende sul serio in un modo ai limiti del supponente (vedi l'uso della voce fuori campo), la "condanna" ad un'inevitabile mono palla è una realtà.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 29/6/16 21:23 - 3120 commenti

Un susseguirsi di sketch apparentemente improvvisati con volti pure abbastanza noti (si vocifera di notevoli traversie produttive) infarcisce una semplicissima storia di matrimonio ascesa e declino, condita con un po' di sesso qua e là. Poveristico al massimo, risibile nei dialoghi, delirante nelle pianole della sua OST, riesce comunque a dare qualche gioia all'appassionato grazie a momenti involontariamente alcolemici e a una sequenza onirica curiosamente efficace. Strana commistione tra vaghe ambizioni e consapevole vuoto cosmico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena onirica, indubbiamente suggestiva, con l'inquietante uomo con la vanga, omaggio a budget zero a Pasolini a Cavallone.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)