Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• IL GIUDICE MESCHINO (2 PUNTATE)

All'interno del forum, per questo film:
• Il giudice meschino (2 puntate)
Dati:Anno: 2014Genere: fiction (colore)
Regia:Carlo Carlei
Cast:Luca Zingaretti, Luisa Ranieri, Paolo Briguglia, Andrea Tidona, Felicitas Woll, Maurizio Marchetti, Gioele Dix, Gaetano Bruno, Matt Pratesi, Dario Aita, Claudio Castrogiovanni, Franz Cantalupo, Lorenzo D'Agata, Gianni Federico
Note:Tratto dal romanzo omonimo di Mimmo Gangemi (Einaudi).
Visite:252
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/3/14 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Mco
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Piero68
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/3/14 5:58 - 10954 commenti

Alberto Lenzi, giudice di Reggio Calabria non particolarmente impegnato nel suo lavoro, indaga sulla morte di un collega ed amico. Discreto prodotto televisivo affidato alla regia dell'esperto Carlo Carlei. Abbastanza fedele al testo da cui è tratto, si segnala per una storia (il traffico di rifiuti tossici) di stretta attualità. Credibile Zingaretti, che interpreta un personaggio molto diverso da quello che lo ha reso celebre. Suggestive le ambientazioni calabresi e siciliane. Non male.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Mco 6/3/14 12:24 - 2085 commenti

Zingaretti smette i panni di commissario per quelli di giudice alle prese coi malaffari che assillano la splendida terra calabra. Dopo una prima parte "di studio", Carlei si concentra sui dettagli del rapporto che cresce e matura tra collaboratori (qui un bravissimo Marchetti) e magistratura nonché sull'uomo-Zingaretti e i suoi rapporti socio-familiari. Le atrocità sono evidenti ed esibite (in parte) ma il senso di disagio si mantiene costante sino al tremendo finale, tra una gazzosa al caffè e un dubbio irrisolto...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I racconti di don Mico Rota.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Piero68 31/5/19 10:03 - 2662 commenti

Quando si inizia a identificare un attore con un personaggio specifico diventa poi difficile vederlo in un contesto diverso. E così, considerato anche il plot, è quasi impossibile non immaginare Montalbano, in alcune scene. Soprattutto perché Zingaretti ha degli standard recitativi buoni ma ripetitivi. A parte questo, il livello della fiction è superiore alla media dal momento. Carlei sa come gestire questo tipo di prodotto e il cast, seppur con qualche volto ricorrente, è di buon livello. Anche la sceneggiatura non è la solita minestra riscaldata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I colloqui in carcere tra il magistrato e don Mico.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)