Cerca per genere
Attori/registi più presenti

METELLO

All'interno del forum, per questo film:
Metello
Dati:Anno: 1970Genere: drammatico (colore)
Regia:Mauro Bolognini
Cast:Massimo Ranieri, Ottavia Piccolo, Frank Wolff, Tina Aumont, Lucia Bosé, Pino Colizzi, Mariano Rigillo, Renzo Montagnani, Luigi Diberti, Manuela Andrei, Corrado Gaipa, Adolfo Geri, Claudio Biava
Note:Ottavia Piccolo premiata a Cannes.
Visite:824
Filmati:
Approfondimenti:1) LA MOSTRA PERMANENTE DEI 45 GIRI DI LUCIUS
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/1/10 DAL BENEMERITO FLAGRANZA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 30/1/10 5:35 - 10885 commenti

Film tratto dal romanzo di Pratolini ed incentrato sulla figura del protagonista interpretato da un Massimo Ranieri che mostra buone doti di attore. Per il resto il film si segnala per la suggestiva fotografia e la buona caratterizzazione ambientale. La sceneggiatura è ben scritta per la parte riguardante la vicenda sentimentale meno per ciò che riguarda quello politico e sociale.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daidae 25/7/10 15:00 - 2576 commenti

Abbastanza politicizzato, l'ho trovato alquanto noioso e poco interessante. Frank Wolff e Montagnani scompaiono prima che il film superi i 60 minuti, il resto del cast è ottimo ma il film è senza mordente. Consigliato solo a appassionati di cinema sindacale e politico.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Giùan 13/10/13 7:44 - 2604 commenti

Una di quelle prove registiche che offre robusta sponda critica a chi sottolinea l’ostentato calligrafismo di Bolognini. In effetti qui il suggestivo crepuscolarismo della messa in scena (la laccata fotografia “d’epoca” di Guarnieri, la cura scenografica, l’estetizzante score di Morricone) esonda e anzi entra in sgradevole attrito con quella che vorrebbe essere la passione politico-civile del racconto. La parte più riuscita risulta così essere la descrizione del voluttuoso capriccio di Ranieri/Metello per Ida/Aumont. Encomiabile e rocciosa la Piccolo.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Lythops 19/9/15 15:21 - 972 commenti

Ammirevole per fotografia e costumi (ma nell'inquadratura compaiono elementi architettonici degli anni '70), ben interpretato da Massimo Ranieri che non adotta la recitaszione teatrale di Montagnani, avrebbe dovuto essere doppiato da attori toscani e non da chi tenta infelicemente di riprodurne l'accento. Tutti, troupe a parte, sono intenzionati a esaltare forzatamente il movimento anarchico della fine '800 e per questo il risultato tutto è tranne che convincente. Ottime le musiche di Morricone, ma non bastano a fare un buon film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Che, sono socialisti anche loro?", "No, siamo ladri".
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)