Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MAESTRO E MARGHERITA

All'interno del forum, per questo film:
Il maestro e Margherita
Titolo originale:Majstor i Margarita
Dati:Anno: 1972Genere: fantastico (colore)
Regia:Aleksandar Petrovic
Cast:Ugo Tognazzi, Mimsy Farmer, Alain Cuny, Velimir 'Bata' Zivojinovic, Pavle Vuisic, Fabijan Sovagovic, Ljuba Tadic, Tasko Nacic, Danilo 'Bata' Stojkovic, Zlatko Madunic, Janez Vrhovec
Visite:1089
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/5/09 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Saintgifts 10/5/09 11:58 - 4099 commenti

Quando lessi il romanzo di Michail Bulgakov ne rimasi folgorato e pensai subito a come sarebbe stato difficile farne un buon film: non sapevo che lo avevano già fatto. Il film ovviamente mi ha deluso; sbagliate un sacco di cose: scenografia, riduzione, musica (nonostante Morricone), molti attori (si salvano Tognazzi, la deliziosa Farmer e Cuny, perfetto per la parte di "Stana"), la regia. Il film non rende minimamente l'atmosfera tra reale e irreale del romanzo e manca l'importante parte di humour. Impresa ardua, forse da non affrontare nemmeno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le espressioni in primo piano di Alain Cuny e della Farmer, perfetta Margherita.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Rufus68 29/6/18 18:24 - 2572 commenti

È sempre discutibile (a volte ingiusto) mettere in parallelo un capolavoro letterario con l'opera che ne deriva. In tal caso, però, anche a considerare il film per sé stesso si arriva a un giudizio di mediocrità. L'impressione generale è quella della superficialità e il tono fantastico viene derubricato a una polemica contingente verso la burocrazia censoria sovietica. Tognazzi sembra fuori parte, la Farmer è graziosa e spaesata; solo Il diabolico Cuny e i due bizzarri aiutanti volano alto.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 13/5/12 8:54 - 2274 commenti

Dal celebre romanzo incompiuto di Bulgakov un'opera stanca e bolsa, giustificabile in parte dalla difficoltà oggettiva alla resa cinematografica. Tognazzi fa il verso a se stesso e sembra poco convinto, più decontestualizzato che altro, Farmer con le espressioni di sempre. Mentre sopra tutto il Diavolo miete vittime con la sua innegabile fascinazione (anche scenica). Pressoché inutile.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Fauno 5/1/12 9:44 - 1800 commenti

Semplicemente divino... ma cosa aspetta questo diavolo a mimetizzarsi di nuovo e a far fare una figuraccia simile a tutta la nostra classe politica? Cuny nel suo ruolo è grandioso e non mi sorprende, viste le sue prestazione in Uomini contro e La grande scrofa nera, ma i suoi collaboratori son ancora più fenomenali. Tognazzi e la Farmer, sulla carta protagonisti, entrano più in sordina nel vivo del film, ma non per questo deludono, anzi, la scena del corteggiamento di lei a lui mi ha fatto palpitare... Roba di altri tempi, sicuramente da rimpiangere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Uccidetemi o lasciatemi libero, non seppellitemi vivo. "Mi domando chi ne avrebbe bisogno di quella testa con così poche cose dentro".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Faggi 18/5/16 22:27 - 1382 commenti

È una libera ma riduttiva divagazione sul potente romanzo di Bulgakov. L'impresa di trasposizione filmica era impossibile e Petrovic doveva saperlo (si spera) tentando una via personale. Anche se non mancano delle parti riuscite (specie nella prima parte) il prodotto è insipido e discontinuo; l'umorismo nero è solo abbozzato e il personaggio di Margherita rimane sullo sfondo. Anche la messa in scena convince poco.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Lythops 23/2/13 20:56 - 972 commenti

Se si prende il film come un'interpretazione o uno spunto dal romanzo originale, il lavoro di Petrovic si può (anche) apprezzare, se non altro per l'interpretazione monumentale di Alain Cuny e Ugo Tognazzi. Si tratta di un film che purtroppo è a metà strada tra impegno e intrattenimento e non sviluppa in modo approfondito temi importanti per cui, alla fine, non lascia il retrogusto che ci si aspetterebbe. Alcune sequenze apprezzabili. Morricone lavora con un solo tema, affidato spesso alla voce di Edda Dell'Orso. Discreta la Farmer.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Ronax 15/10/16 1:31 - 813 commenti

A detta dello sceneggiatore Amedeo Pagani il film rimase sostanzialmente incompiuto a causa del forfait dei produttori e dell'inettitudine del regista. Retroscena a parte e fatta salva la difficoltà probabilmente insormontabile di rendere cinematograficamente l'opera di Bulgakov, la sensazione di incompiutezza si fa quasi imbarazzante soprattutto nell'ultima parte, dove si vede chiaramente che manca del girato e che si è dovuto chiudere frettolosamente alla meno peggio. Tognazzi e Cluny regalano comunque una prova d'attore di tutto rispetto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il funerale senza testa del presidente dell'"Unione degli scrittori proletari".
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Modo 10/2/15 15:54 - 723 commenti

Premetto che non ho letto il libro. Film decisamente bizzarro e grottesco. Si alternano trovate splendide e lungaggini talvolta insopportabili. Tognazzi in un ruolo assolutamente serio non scenderà mai a compromessi nel suo lavoro di scrittore, portandosi con sé dolori e disfatte. Sicuramente il suo "slancio" amoroso verso Margherita è d'impatto e coinvolgente. Goffi e fracassoni sono i due aiutanti del Diavolo, visto quest'ultimo come maestro di magia nera. Finale suggestivo. Uno dei pochi film che fatico oggettivamente a valutare. Bella la fotografia.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)