LOCATION VERIFICATE di Un delitto poco comune (1988)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Perugia • Piazza IV novembre

La piazza dove York esce per comprare i giornali

Lavis (Trento)

L'area di servizio verso l'Alto Adige dove York al bagno perde molti capelli

M Roma • Il pianerottolo di Piazza Mincio 2

L'abitazione della biologa D.ssa Carla Pesenti (Carola Stagnaro)

M Venezia • Palazzo Pisani Moretta

Il palazzo di Venezia dove York va a trovare sua madre (Boratto)

M Roma • La villa dell'Olgiata coi due tetti tondi

La sala da concerto (interni) e l'atelier (interni)

Perugia

La questura dove lavora l'ispettore Datti (Donald Pleasence)

LOCATION VERIFICATE

  • Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • B. Legnani • 28/09/09 01:46
    Consigliere - 14374 interventi
    La Fenech abita alla nota villa dell'Olgiata, QUI LO SPECIALE DEDICATO). Nel parco di casa (seconda foto), parla ad un amico della sua gravidanza.


  • B. Legnani • 28/09/09 12:09
    Consigliere - 14374 interventi
    Perugia: La città è inquadrata spesso, ma fuggevolmente, ed è dichiarata come luogo in cui si trovano ad agire. Quest'immagine ritrae York mentre va a comperare il giornale che parla di uno dei delitti. Siamo in Piazza IV novembre.


  • Zender • 30/09/09 08:52
    Consigliere - 45063 interventi
    Robert Dominici (Michael York) va da Venezia verso l'Alto Adige per farsi visitare da uno specialista e si ferma al grill, nel cui bagno si accorgerà di perdere molti capelli...
    L'area di servizio (scovata da Legnani) è l'area di servizio di Lavis, sull'autostrada del Brennero, 30 km prima dell'uscita per Egna e per Ora.




    Per chi la vuole vedere tridimensionalmente SI CLICCHI QUI. Si capirà come effettivamente tutto corrisponde.
  • Zender • 13/10/09 09:29
    Consigliere - 45063 interventi
    La casa dove a Venezia sta la madre (Caterina Boratto) di York, il quale lascia la Fenech perché vuole riflettere qualche giorno, è il prestigioso palazzo Ca' Pisani-Moretta sul Canal Grande, poco oltre la fermata del vaporetto di San Tomà.




    Ed ecco il palazzo in tutta la sua magnificenza (sempre con la A che indica il punto in cui scende York):

  • Andygx • 9/01/10 17:09
    Disoccupato - 2334 interventi
    La biologa D.ssa Carla Pesenti (Carola Stagnaro) vive a Roma in un palazzo con un ben noto pianerottolo... Siamo ovviamente a Piazza Mincio, 2, il pianerottolo di cui QUI TROVATE LO SPECIALE.



  • B. Legnani • 8/02/10 17:23
    Consigliere - 14374 interventi
    La villa in cui vive il pianista protagonista del film (Michael York) è la Villa di Vigna Murata a Roma, di cui QUI TROVATE LO SPECIALE.



  • Orsobalzo • 9/07/12 16:04
    Magazziniere - 1094 interventi
    IL FALSO DELLA QUESTURA
    La questura dove lavora l'ispettore Datti (Donald Pleasence) ha più di una natura...

    VISTA SULLA VIA
    La via che l’ispettore, su sollecitazione del suo interlocutore, vede dalla finestra della Questura mentre sta rispondendo ad una chiamata (anonima) di Roberto Dominici (Michael York) è via Mazzini a Perugia:




    LA TELEFONATA DI ROBERTO
    Roberto Dominici (York) telefona da questo bar di via Mazzini 19 (che è il Caffè Concerto, l’insegna forse è fasulla, ora ristorante Gus), e mentre parla con Datti (Pleasence)...




    ...riesce a vederlo mentre sta dietro una delle finestre della questura nel palazzo di Corso Vannucci 35 (presumibilmente, considerata l’angolazione degli elementi architettonici sottostanti, quella contrassegnata dalla lettera A).




    IL PORTONE DELLA QUESTURA
    Una volta che Dominici dice a Datti che praticamente sta telefonando da sotto le finestre del suo ufficio, l’ispettore si precipita fuori dal portone della questura per cercare di fermarlo. Questo portone si trova sì in Corso Vannucci, ma dista circa 200 metri dalle finestre della presunta questura! E’ il portone di Palazzo Donini, in corso Vannucci 96, attuale sede della Giunta Regionale Umbra:




    Qui sotto la mappa con i punti identificati nei fotogrammi.

    A: La finestra della questura vista dal bar
    B: Il bar da cui telefona Roberto
    C: Il portone della questura
    D: il palazzo visibile sullo sfondo della prima foto, sotto al fotogramma che mostra la vista dalla questura

  • Andygx • 3/05/13 18:51
    Disoccupato - 2334 interventi
    SALA DA CONCERTO E ATELIER
    La solita "Villa dai due tetti tondi" dell'Olgiata (RM) offre gli interni a due location divere, nel film:

    SALA DA CONCERTO
    La sala da concerto in cui si esibisce il pianista Roberto Dominici (York) è la sala circolare, qui a confronto con un fotogramma da Fantozzi (1975):




    L'ATELIER
    L'atelier di moda in cui lavora Hélène (Fenech) è sempre all'interno della medesima villa dell'Olgiata. La sala con il camino a confronto con fotogramma da Lo scopone scientifico (1972):


  • Zender • 4/05/13 09:08
    Consigliere - 45063 interventi
    Grazie Andygx, multizzata.