Discussioni su Sesso in confessionale - Documentario (1974)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/11/09 DAL BENEMERITO HOMESICK
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Homesick, Deepred89

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Zender • 10/11/09 20:04
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    R.f.e. nelle curiosità ebbe a dire:
    Nel 1973 uscì per i tipi della Marsilio il libro Il sesso in confessionale di Clara Di Meglio e Norberto Valentini. Gli autori avevano raccolto 82 confessioni da essi registrate (in realtà quelle 82 erano una selezione di ben 636!) fingendosi penitenti, in innumerevoli parrocchie, allo scopo di compilare un’inchiesta giornalistica su l'atteggiamento della Chiesa nei confronti dei cosiddetti peccati di sesso. Il libro fu osteggiato dalle autorità vaticane, ma questo non gli impedì di avere un notevole successo di vendite, con cinque ristampe nell’arco di soli tre mesi.

    L’anno successivo il regista Vittorio De Sisti decise di farne una versione cinematografica, una sorta di docu-drama con attori in gran parte non professionisti, ed interventi di esperti e psicologi.

    Come ricorda il regista: «Il film fu impostato molto seriamente, come del resto lo era stato il libro. C’era la partecipazione di grossi nomi della cultura italiana: Emilio Servadio, che era presidente della società italiana di psicoanalisi; Carmine Benincasa, che allora non faceva ancora l’esperto di quadri antichi ma era un teologo famoso; poi c’era Patrizia Carraro, che si occupava della parte sulle rivendicazioni femminili». C'era anche, aggiungo io, Luigi De Marchi, sì, proprio quel Luigi De Marchi che fino a pochi anni fa era protagonista di bonarie interviste televisive raccolte da Rodolfo Baldini durante la trasmissione UnoMattina, su RaiUno.

    Uscito qualche anno fa in vhs, in una collana chiamata Gli intramontabili (sic!), per la misconosciuta etichetta I.T. Video.

    Posso capire la reazione del Vaticano, non mi sembra operazione molto corretta raccogliere quanto detto in confessione da gente che insomma, è messa lì per aiutarti (e lo dico io che non sono credente) e cercare di metterti a tuo agio, no?
  • Zender • 10/11/09 20:59
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Ehi, ma infatti io mica ho detto che tu eri d'accordo, ho semplicemente commentato l'articolo dicendo la mia, come l'altra volta. Quel "no?" era riferito anche a te, infatti, volevo sapere che ne pensavi. Hai fatto bene a riportare "la verità", infatti.
  • Cotola • 10/11/09 21:04
    Consigliere avanzato - 3777 interventi
    Ragazzi mi sembra che a seguito del successo di questo libro ne fu pubblicato poi un altro su confessioni di altri tipi di peccati. Le modalità di reperimento furono le stesse.


    P.S.

    Ricordo che leggemmo stralci di queste opere quando studiai per un esame sulla Storia della
    Chiesa.
  • Zender • 11/11/09 08:33
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Come sempre: fai successo, si replica. Non si scappa!
  • Zender • 12/11/09 13:53
    Pianificazione e progetti - 46717 interventi
    Non credevo che Camilleri si fosse occupato anche di questo... Curioso.