Ultima notte a Cottonwood - Film (1969)

Ultima notte a Cottonwood
Media utenti
Titolo originale: Death Of A Gunfighter
Anno: 1969
Genere: western (colore)
Regia: Alan Smithee, Robert Totten (n.c.), Don Siegel (n.c.)
Note: Per motivi diversi si scelse di non attribuire il film al regista originario (Totten) né a quello che completò il film (Siegel) e si decise di intestarlo all'inesistente Alan Smithee.

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/05/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 6/05/07 18:12 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Crepuscolare e pessimista, fin dal titolo originale (“Morte di un pistolero”) decreta il tramonto di un’epoca: quella del vecchio West, con i suoi miti e la sua icona Richard Widmark. Quest’ultimo impersona uno zelante sceriffo destinato a soccombere - solo contro tutti - in un mondo dove gli ideali di giustizia da lui perseguiti hanno lasciato il posto a corruzione ed amoralità. Consigliato sia agli amanti del western USA che di quello italiano.

Rambo90 30/04/12 23:54 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Ottimo western crepuscolare, che parla della fine di un'era all'inizio del novecento per analizzare la fine di un genere e il tramonto dei suoi idoli. Grandissimo Widmark, semplicemente perfetto per la parte, buono il cast di contorno. È un film atipico per il genere ma che si fa apprezzare: belle inquadrature, un duello finale cruento e un'ottima colonna sonora.

Saintgifts 6/05/12 17:24 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La "civiltà" avanza anche nel Far West. Si vedono ventilatori, lampadine elettriche e auto, anche se con enormi ruote da carrozza. Non si accettano più sceriffi onesti, ma che sparano con troppa facilità e soprattutto che sanno molte cose sulle persone importanti del paese. Tutte scuse, la civiltà userà gli stessi mezzi per risolvere le questioni e già si profila quella che sarà la società americana, tanto libera quanto decisa e in mano ai potenti. Intervallato da storie di amori giovanili che danno respiro al film, dettando il giusto ritmo.

Alex1988 5/04/17 18:26 - 728 commenti

I gusti di Alex1988

Tratto dal romanzo omonimo, "Death of a gunfighter", è un western pregno di un'atmosfera fortemente malinconica. Lo sceriffo "pistolero" interpretato da Widmark rappresenta la fine del vecchio west; simbolico il finale. Ritmo altalenante, ma la non eccessiva durata lo rende fruibile. Widmark perfetto per il ruolo.

Reeves 1/02/22 06:35 - 2280 commenti

I gusti di Reeves

La produzione è stata travagliata ma guardando il film non ci si accorge dei problemi. La vicenda è crepuscolare e vuole raccontare con il mito della frontiera lo spazio lasciato a una società in cui i potenti fanno il bello e il cattivo tempo e soprattutto non hanno scrupoli nei confronti di nessuno. Richard Widmark, nel ruolo di un deluso dal cuore generoso, è come sempre a suo agio.

Daniela 17/04/24 08:25 - 12704 commenti

I gusti di Daniela

I cittadini di Cottonwood vogliono disfarsi dello sceriffo assunto vent'anni prima - un pistolero all'antica che è venuto a conoscenza di troppi segreti nel corso del suo incarico - ma lui non è disposto a farsi da parte... Grande interpretazione di Widmark nei panni d'un uomo stanco e disilluso ma anche testardo e sordo ai consigli di chi lo ama oppure gli è amico, vero reperto del passato di frontiera in un mondo che sta cambiando in senso capitalistico. Finale di grande potenza drammatica, cupissimo anche se si svolge alla spietata luce del sole nel mezzo della piazza del paese.

Carroll O'Connor HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Senza un attimo di treguaSpazio vuotoLocandina I guerrieriSpazio vuotoLocandina ArcibaldoSpazio vuotoLocandina L'ispettore Tibbs
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Buiomega71 • 26/02/17 18:54
    Consigliere - 26107 interventi
    In dvd per Cult Media, disponibile dal 27/04/2017

    https://www.amazon.it/dp/B06WVVST2R/ref=sr_1_349?s=dvd&ie=UTF8&qid=1488131483&sr=1-349
  • Curiosità Buiomega71 • 17/03/17 19:12
    Consigliere - 26107 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima visione Tv (Ciclo: "Western: Il meraviglioso paese", domenica 28 settembre 1986) di Ultima notte a Cottonwood:

  • Homevideo Digital • 11/09/20 12:06
    Portaborse - 4017 interventi
    Dvd A&R disponibile dal 24/09/2020.
  • Curiosità Caesars • 12/07/21 11:17
    Scrivano - 16819 interventi
    Ci furono divergenze "artistiche" tra Richard Widmark e il regista Robert Totten, motivo per il quale quest'ultimo venne sostituito da Don Siegel. A film finito, però, Siegel pretese che il suo nome non comparisse nei crediti, in quanto la maggior parte del materiale era stato girato dl suo predecessore. Allo stesso tempo Widmark non volle che comparisse neanche il nome di Totten. Si arrivò così ad "intestarlo" al fittizio Alan Smithee (in un primo tempo avrebbe dovuto chiamarsi Al Smith, ma si scoprì che esisteva davvero un regista con tale nome, per cui venne modificato).
    Fonte: Imdb
  • Homevideo Buiomega71 • 19/01/24 12:21
    Consigliere - 26107 interventi
    In blu ray per A & R Productions, disponibile dal 23/02/2024