The quiet family - Film (1998)

The quiet family
Media utenti
Titolo originale: Choyonghan Kajok
Anno: 1998
Genere: commedia (colore)
Note: Nel 2001 Takashi Miike ha diretto il remake in versione musical dal titolo "The Happiness of the Katakuris".

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/03/15 DAL BENEMERITO DANIELA
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 16/03/15 08:55 - 12790 commenti

I gusti di Daniela

Una famigliola ha acquistato un hotel in una sperduta località montana, sperando di fare buoni affari, ma i clienti sono pochi e quei pochi hanno il vizio di ammazzarsi o farsi ammazzare... Anche senza raggiungere le vette della genialità folle e perversa del suo remake nipponico, questa black comedy risulta assai divertente, piena zeppa com'è di buffi equivoci e personaggi strambi. Ulteriore elemento di goduria, un cast fitto di volti destinati di lì a poco a diventare fra i più noti ed amati di tutto il cinema sudcoreano. Adorabile per chi apprezza l'humor cotto al sangue.

Cotola 23/07/17 01:01 - 9176 commenti

I gusti di Cotola

Proprio una famiglia tranquilla quella che decide di aprire un albergo in uno sperduto posto di montagna: ne succederanno di tutti i colori. Parodia del capitalismo e dei suoi modi di ottenere il successo? Forse. Apologo ed accettazione di una famiglia disfuzionale? Forse. Quel che è certo è che il film, pur senza stupire, diverte e coinvolge abbastanza grazie ad un discreto ritmo ed allo snodarsi fluente delle vicende. Buone ragioni in virtù delle quali potete dargli un'occhiata se vi capita sotto tiro.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Crimen perfecto - Finché morte non li separiSpazio vuotoLocandina Dodgeball - Palle al balzoSpazio vuotoLocandina L'invidia del mio migliore amicoSpazio vuotoLocandina Randall, un'oca sotto l'albero
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Daniela • 16/03/15 13:28
    Gran Burattinaio - 5934 interventi
    Il film vede per la prima volta recitare insieme due attori destinati a diventare di lì a poco assai famosi anche fuori dei confini del loro paese: Song Kang-ho e Choi Min-sik.
    Se non bastassero queste due stelle nascenti, nel film ha un breve ruolo anche un altro volto molto noto agli estimatori del cinema sudcoreano: Jung Jae-Young, suicida mancato nel bellissimo Castaway on the Moon.
    In campo femminile, esordio cinematografico per Na Moon-Hee, che ritroveremo poi pochi anni dopo nel ruolo dell'anziana madre nel tristissimo Cruel Winter Blues.

    Il film segna anche l'esordio del regista Kim Jee-Woon, che dirigerà in seguito, fra gli altri: The Foul King (primo ruolo da protagonista per Song Kang-ho), A Tale of Two Sisters, A Bittersweet Life, The Good, The Bad, The Weird, I Saw the Devil e, in trasferta hollywoodiana, Last Stand.