Tangerine

Media utenti
Titolo originale: Tangerine
Anno: 2015
Genere: drammatico (colore)
Regia: Sean Baker
Note: Presentato al 33° Torino Film Festival nella sezione Festa Mobile.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/11/15 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 30/11/15 21:29 - 8190 commenti

I gusti di Cotola

Una trans esce di prigione e vuole farla pagare al suo ragazzo che l'ha tradita. Divertente, direte voi? In realtà sebbene alcune risate e qualche momento ilare non manchino, la pellicola ha dei risvolti profondamente drammatici nel mettere in scena un campionario di varia umanità, il cui denominatore comune è la solitudine ed il bisogno d'affetto e di sentirsi accettati. Il ritmo è accettabile mentre il film è così così pur avendo un suo perché. Il linguaggio è spesso sopra le righe e ciò potrebbe dare fastidio a qualcuno.

Blutarsky 2/12/15 17:55 - 354 commenti

I gusti di Blutarsky

Storia di un trans losangelino alla ricerca del fedifrago fidanzato, girata con piglio documentaristico per le strade della metropoli californiana solo con l'ausilio di un Iphone5. Considerati i mezzi a disposizione il risultato è da applausi; lo stesso non si può dire di una mediocre storia in bilico tra commedia e il cinema veritè, in cui si cerca di mostrare la difficile vita della comunità transgender ma si finisce per tratteggiare i protagonisti come delle macchiette da Vizietto immerse nello squallore della città degli angeli.

Kinodrop 8/07/18 21:11 - 2091 commenti

I gusti di Kinodrop

In una assolata Los Angeles si intrecciano microstorie attorno a un gruppetto di trans tra "mestiere", illusioni sentimentali, sesso disinibito e regolamenti di conti per amore o interesse. La cocciuta Dee-See cerca la responsabile del tradimento del suo "fidanzato", un tassista armeno si divide tra i rigori di una famiglia tradizionale e oscure pulsioni; tuttavia i protagonisti sono anche accomunati da una condizione di solitudine e dal desiderio di rimanere in qualche modo legati alle conoscenze e alle amicizie consolidate (anche se conflittuali).
MEMORABILE: Il sesso nell'autolavaggio; L'irruzione di Dee-See nella "casa"; La giustiziera suocera armena; La scena madre nel negozio di ciambelle.

Bubobubo 28/02/19 14:53 - 1601 commenti

I gusti di Bubobubo

La volontà di realizzare un prodotto il più documentaristico è ben esemplificata dall'uso dell'iPhone 5, piuttosto invasivo. Il fine giustifica i mezzi? A tratti: lo spunto, originale e a tratti comico, confluisce in uno sviluppo del tutto drammatico, un'odissea di piccole vite ai margini (e alla deriva), perse nella loro inconsolabile solitudine sullo sfondo di un'assolata e surreale vigilia di Natale a L.A. (finale amaro e salomonico). A non funzionare sono però il meccanismo da commedia degli equivoci e alcuni personaggi (il taxista armeno).

Giùan 28/11/21 10:28 - 3560 commenti

I gusti di Giùan

Il cinema di Baker ricorda la disorientante vitalità delle prime "joint" di Spike Lee laddove, come in questo caso, alla coscienza "politica" del collega newyorkese si sostituisce una più improvvisata (ma non meno precisa) immediatezza. Diversi semi in questo "mandarino" van di traverso (l'uso eccessivo della soundtrack, certa accessorietà nella storia del taxista armeno), ma il perpetuo moto del trans Sin-Dee(rella) tra diner, metro, papponi e prostitute, come il (dis)simulato equilibrio di Alexandra o la solidarietà tra reiette possiedono tratti di verità e realismo tangibili.
MEMORABILE: Sin-Dee trascina Dinah in ciabatte letteralmente per capelli; Nell'autolavaggio; La suocera di Raznik; "a real girl".

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 29/01/18 01:58
    Gran Burattinaio - 5731 interventi
    x Cotola
    ti ho chiamato per Florida Project, ma adesso, cercando i precedenti film del regista, che scoperto che hai stroncato questo, titolo a me ignoto, per cui aggiungo un punto interrogativo alla segnalazione ;o)
  • Discussione Cotola • 29/01/18 22:20
    Consigliere avanzato - 3698 interventi
    Beh...questo è proprio bruttarello forte...vedrò comunque il film da te consigliato. Con le tue dritte vado quasi sempre sul sicuro: difficile incorrere in bidoni colossali.