LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/09/18 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 6/09/18 20:56 - 1153 commenti

I gusti di Digital

Basandosi su un noto creepypasta, il film di Sylvain White fa acqua da tutte le parti, con una comicità involontaria che fin da subito non dà tregua allo spettatore, il quale si ritrova soventemente a sghignazzare. Il cast non propone attori degni, ma sciocche ragazze che prendono decisioni ben poco lungimiranti. Anche il comparto sfx lascia a desiderare, per non parlare della disastrosa regia. L’ennesimo horror di cui nessuno sentiva la necessità e, più in generale, una baggianata sesquipedale, da evitare con certosina metodicità.

Belfagor 20/09/18 22:59 - 2645 commenti

I gusti di Belfagor

Nelle creepypasta Slender Man inquieta grazie alla paura dell'ignoto e agli sparuti avvistamenti, sul grande schermo si appiattisce in un generico mostro da slasher. Non giovano la regia sciatta e la sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti, dimenticando elementi importanti della trama e inventandone di nuovi quando ne ha bisogno. Le quattro protagoniste potrebbero risultare simpatiche se solo non prendessero delle decisioni tanto illogiche, per non parlare dei dialoghi da risate involontarie. Da evitare.

Ryo 27/09/18 12:53 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Aspettative bassissime tutte rispettate. La trama e la regia ricalcano quelle dei peggiori episodi di Piccoli brividi; persino i jumpscare sono fiacchi. Tralasciando il fatto che le quattro protagoniste sono odiose e si comportano in modi terrificantemente fastidiosi, il mostro Slender Man del film non osa mai, nonostante gli infiniti poteri che possiede: preferisce perdere tempo a giocare e a far paura. Dialoghi agghiaccianti e ritmo soporifero.

Gabrius79 11/11/18 00:06 - 1280 commenti

I gusti di Gabrius79

Un horror o presunto tale che dall'inizio alla fine non coinvolge affatto creando non pochi momenti di noia che neanche gli effetti speciali riescono a riscattare. Vari momenti involontariamente comici sono il segno che la sceneggiatura è praticamente un passo falso e pure gli attori non aggiungono prestazioni degne di nota. Una pellicola francamente da evitare.

Pesten 6/05/19 12:01 - 679 commenti

I gusti di Pesten

Un film noioso e vuoto. Difficile ricordare qualche jumpscare, anche perché il "mostro" si vede poco; siamo principalmente costretti ad ascoltare i dialoghi (se così si possono definire) tra quattro ragazzine che non ricorderemo certo per la loro particolare smartness. Ci si chiede davvero come si trovi ancora budget per girare storie dove non si raggiunge nemmeno il minimo indispensabile.

Piero68 6/06/19 08:24 - 2848 commenti

I gusti di Piero68

Horror sgangherato che sfrutta, maldestramente, una leggenda metropolitana. Ma sin dai primi minuti si capisce che il film è un flop mostruoso. Lento, noioso, con una sceneggiatura caotica e, a tratti, incomprensibile. Senza contare la regia e il cast, decisamente scadente. Anche il "mostro" lascia a desiderare e non incute mai, nemmeno per un momento, la paura o l'angoscia che dovrebbe. Quasi interamente al femminile, la pellicola si ricorderà solo per le ragazzine che van fuori di testa e null'altro.

Taxius 1/09/19 23:45 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Il creepypasta Slender Man aveva un buon potenziale: le vicende legate a quest'uomo nero che si trovano su internet sono davvero affascinanti e inquietanti, ma il film a lui dedicato si rivela essere una vera e propria delusione. Purtroppo non c'è tensione, non c'è paura e non c'è trama... insomma non c'è proprio niente. Protagoniste sono un gruppetto di adolescenti urlanti e dalla recitazione poco convincente talmente antipatiche che non si può non fare il tifo per il buon Slender. Pessimo!

Pinhead80 24/09/19 20:27 - 4172 commenti

I gusti di Pinhead80

Alcune amiche cercano di evocare la figura di Slender man, un essere mostruoso che s'impossessa delle sue vittime facendole svanire nel nulla oppure facendole impazzire. Purtroppo il film si può considerare un fiasco assoluto da ogni punto di vista. Nessuna tensione, nessuna emozione tranne una noia (quella sì mortale) e tante (non) sensazioni che un horror non dovrebbe mai trasmetterti. Tremendo.

Kinodrop 30/09/19 14:16 - 2044 commenti

I gusti di Kinodrop

Non ci sono più i rituali di una volta, ora i millennials evocano figure ancestrali e, durante una serata, basta un click sul laptop che arriva il "ladro di bambini" (magari con annessa pizza a domicilio). Il contagioso incubo si fa subito strada tra le adolescenti e la pazzia (scontornata alla meglio con photoshop avrà modo di sbizzarrirsi). Insulsa e ultraprevedibile storiellina "teen" che fa economia di tutto (scrittura, effetti, luci, prove attoriali ecc) e che non regala proprio nulla di orrorifico; anzi, un inevitabile sbadiglio lungo quanto il fim.
MEMORABILE: Le estenuanti chat con l'ignoto e i video online.

Pumpkh75 25/05/20 14:55 - 1457 commenti

I gusti di Pumpkh75

Non è certo la prima volta che vediamo una sceneggiatura calpestare ogni rigor di logica, i dialoghi irridere la realtà senza vergogna o una produzione passare all’incasso con nulla in mano. Se però si finisce per rimpiangere anche i triti e ritriti jumpscares (eh sì, qui mancano anche quelli) vuol dire che dello spettatore stavolta non è interessato proprio nulla. Antipaticissima la Goldani Telles, scadente la regia a mo' di youtuber alle prime armi. Un supplizio di una noia sgretolante, che riscrive il concetto di fondo del barile.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Rufus68 5/07/20 21:34 - 3394 commenti

I gusti di Rufus68

Pastrocchione pauroso senza capo né coda che sfrutta nel peggiore dei modi una delle tante mode web. Al di là dell'inadeguatezza delle protagoniste, non si capisce davvero a cosa miri l'intera pellicola dato che ogni sequenza appare evocata a casaccio più che rispettare un barlume di progressione logica. Il film si risolve, quindi, in una serie debolmente sensazionale di scenette senza capo né coda. L'entità in questione, lo Slender man, dev'essere un timidone poiché si vede poco e nulla.

Lupus73 16/10/21 16:05 - 1065 commenti

I gusti di Lupus73

Ennesima pellicola a base di web creepy-pasta e personaggio raccatta giovani simil babau/boogeyman/Baba Yaga. Stavolta l'essere è bioelettronico, sorta di entità cibernetica, simil virus, generato proprio dal web tramite un'evocazione/rituale/video. Non si può fare a meno di notare che anche nelle fattezze (oltre che nel concetto) l'oscuro figuro sembra plagiato dal precedente mockumentary Always watching, ma non-originalità a parte, la noia del trito e ritrito è tale che neanche la buona confezione lo salva. Se ne può fare tranquillamente a meno.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 7/01/19 22:15
    Scrivano - 9897 interventi
    Dal 9 gennaio 2019 in DVD e BR per Universal Home Entertainment.
  • Discussione Anthonyvm • 17/10/21 14:47
    Contatti col mondo - 547 interventi
    Ciao Lupus73! Nel tuo commento scrivi che l'oscuro figuro sembra plagiato dall'antagonista di Always watching, ma in realtà il mockumentary in questione è basato sulla web-serie Marble hornets, che è a sua volta ispirata alla creepypasta dello Slender Man su cui ovviamente il qui presente film è costruito. Quindi si tratta semplicemente di un'influenza comune.
  • Discussione Lupus73 • 17/10/21 18:46
    Call center Davinotti - 51 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Ciao Lupus73! Nel tuo commento scrivi che l'oscuro figuro sembra plagiato dall'antagonista di Always watching, ma in realtà il mockumentary in questione è basato sulla web-serie Marble hornets, che è a sua volta ispirata alla creepypasta dello Slender Man su cui ovviamente il qui presente film è costruito. Quindi si tratta semplicemente di un'influenza com
    Ammetto che questo non lo sapevo, ma le fattezze del personaggio sono precisate nella creepy pasta in questione? Perché praticamente come aspetto è uguale
  • Discussione Anthonyvm • 17/10/21 19:02
    Contatti col mondo - 547 interventi
    Lupus73 ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Ciao Lupus73! Nel tuo commento scrivi che l'oscuro figuro sembra plagiato dall'antagonista di Always watching, ma in realtà il mockumentary in questione è basato sulla web-serie Marble hornets, che è a sua volta ispirata alla creepypasta dello Slender Man su cui ovviamente il qui presente film è costruito. Quindi si tratta semplicemente di un'influenza com
    Ammetto che questo non lo sapevo, ma le fattezze del personaggio sono precisate nella creepy pasta in questione? Perché praticamente come aspetto è uguale

    Sì, sì: è proprio lo stesso personaggio. Classica leggenda di Internet nata un po' per caso (la prima apparizione risale al 2009) e poi portata al successo grazie alla suddetta web-serie (peraltro molto elaborata, di tipo ARG) e soprattutto a svariati videogiochi. Quasi inevitabile, poi, l'approdo al cinema. Qui la pagina su Wikipedia con relativa filmografia.
  • Discussione Lupus73 • 17/10/21 19:06
    Call center Davinotti - 51 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lupus73 ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Ciao Lupus73! Nel tuo commento scrivi che l'oscuro figuro sembra plagiato dall'antagonista di Always watching, ma in realtà il mockumentary in questione è basato sulla web-serie Marble hornets, che è a sua volta ispirata alla creepypasta dello Slender Man su cui ovviamente il qui presente film è costruito. Quindi si tratta semplicemente di un'influenza com
    Ammetto che questo non lo sapevo, ma le fattezze del personaggio sono precisate nella creepy pasta in questione? Perché praticamente come aspetto è uguale

    Sì, sì: è proprio lo stesso personaggio. Classica leggenda di Internet nata un po' per caso (la prima apparizione risale al 2009) e poi portata al successo grazie alla suddetta web-serie (peraltro molto elaborata, di tipo ARG) e soprattutto a svariati videogiochi. Quasi inevitabile, poi, l'approdo al cinema. Qui la pagina su Wikipedia con relativa filmografia.
    Personalmente a me non faceva impazzire Always, e questo men che meno. Comunque Always è di ben tre anni precedente sul tema ma è molto meno conosciuto di Slender man che invece sembra essere molto più popolare

    Ultima modifica: 17/10/21 19:08 da Lupus73
  • Discussione Anthonyvm • 17/10/21 23:20
    Contatti col mondo - 547 interventi
    Lupus73 ebbe a dire:
    Personalmente a me non faceva impazzire Always, e questo men che meno. Comunque Always è di ben tre anni precedente sul tema ma è molto meno conosciuto di Slender man che invece sembra essere molto più popolare
    Senz'altro anche per questioni distributive e promozionali. Slender Man è stato mandato al cinema un po' dappertutto; Always watching non aveva la Sony a finanziarlo, ed è passato in sordina (al box-office ha incassato qualcosa come 600 mila dollari, contro i 50 milioni dell'altro) finendo quasi subito nel baratro dell'on-demand o in DVD (incredibilmente anche in Italia). E poi diciamolo, un titolo come "Slender Man", per i tanti teenager che conoscono il personaggio, è certamente più accattivante.

  • Discussione Lupus73 • 18/10/21 01:07
    Call center Davinotti - 51 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lupus73 ebbe a dire:
    Personalmente a me non faceva impazzire Always, e questo men che meno. Comunque Always è di ben tre anni precedente sul tema ma è molto meno conosciuto di Slender man che invece sembra essere molto più popolare
    Senz'altro anche per questioni distributive e promozionali. Slender Man è stato mandato al cinema un po' dappertutto; Always watching non aveva la Sony a finanziarlo, ed è passato in sordina (al box-office ha incassato qualcosa come 600 mila dollari, contro i 50 milioni dell'altro) finendo quasi subito nel baratro dell'on-demand o in DVD (incredibilmente anche in Italia). E poi diciamolo, un titolo come "Slender Man", per i tanti teenager che conoscono il personaggio, è certamente più accattivante.

    Sicuramente più diretto cone titolo. Non so come sia la creepy pasta originale (e sinceramente nemmeno mi interessa più di tanto) ma le due versioni sono diverse per gli effetti sortiti: in Slender man scompaiono i ragazzi, in Always anche adulti. Adesso non ricordo bene, ma anche le motivazioni per cui appare sono diverse, tuttavia l'omino è praticamente uguale e bioelettronico

  • Discussione Anthonyvm • 18/10/21 17:38
    Contatti col mondo - 547 interventi
    Lupus73 ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lupus73 ebbe a dire:
    Personalmente a me non faceva impazzire Always, e questo men che meno. Comunque Always è di ben tre anni precedente sul tema ma è molto meno conosciuto di Slender man che invece sembra essere molto più popolare
    Senz'altro anche per questioni distributive e promozionali. Slender Man è stato mandato al cinema un po' dappertutto; Always watching non aveva la Sony a finanziarlo, ed è passato in sordina (al box-office ha incassato qualcosa come 600 mila dollari, contro i 50 milioni dell'altro) finendo quasi subito nel baratro dell'on-demand o in DVD (incredibilmente anche in Italia). E poi diciamolo, un titolo come "Slender Man", per i tanti teenager che conoscono il personaggio, è certamente più accattivante.

    Sicuramente più diretto cone titolo. Non so come sia la creepy pasta originale (e sinceramente nemmeno mi interessa più di tanto) ma le due versioni sono diverse per gli effetti sortiti: in Slender man scompaiono i ragazzi, in Always anche adulti. Adesso non ricordo bene, ma anche le motivazioni per cui appare sono diverse, tuttavia l'omino è praticamente uguale e bioelettronico


    Anch'io ho rinunciato da tempo a seguire le evoluzioni di queste creepypasta che contano centinaia di espansioni multimediali... Ci sarebbe da spenderci troppe ore, anche perché trattandosi di una leggenda nata sul web diventa difficile distinguere il canon dalle fan-fiction. Comunque sì, pur non avendo visto nessuno dei due, credo che il film del 2018 sia più sull'onda mainstream/Blumhouse indirizzata a un pubblico giovanile.
  • Discussione Lupus73 • 23/10/21 13:09
    Call center Davinotti - 51 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lupus73 ebbe a dire:
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Lupus73 ebbe a dire:
    Personalmente a me non faceva impazzire Always, e questo men che meno. Comunque Always è di ben tre anni precedente sul tema ma è molto meno conosciuto di Slender man che invece sembra essere molto più popolare
    Senz'altro anche per questioni distributive e promozionali. Slender Man è stato mandato al cinema un po' dappertutto; Always watching non aveva la Sony a finanziarlo, ed è passato in sordina (al box-office ha incassato qualcosa come 600 mila dollari, contro i 50 milioni dell'altro) finendo quasi subito nel baratro dell'on-demand o in DVD (incredibilmente anche in Italia). E poi diciamolo, un titolo come "Slender Man", per i tanti teenager che conoscono il personaggio, è certamente più accattivante.

    Sicuramente più diretto cone titolo. Non so come sia la creepy pasta originale (e sinceramente nemmeno mi interessa più di tanto) ma le due versioni sono diverse per gli effetti sortiti: in Slender man scompaiono i ragazzi, in Always anche adulti. Adesso non ricordo bene, ma anche le motivazioni per cui appare sono diverse, tuttavia l'omino è praticamente uguale e bioelettronico


    Anch'io ho rinunciato da tempo a seguire le evoluzioni di queste creepypasta che contano centinaia di espansioni multimediali... Ci sarebbe da spenderci troppe ore, anche perché trattandosi di una leggenda nata sul web diventa difficile distinguere il canon dalle fan-fiction. Comunque sì, pur non avendo visto nessuno dei due, credo che il film del 2018 sia più sull'onda mainstream/Blumhouse indirizzata a un pubblico giovanile.
    A mio avviso può essere interessante nel caso in cui ci sia un fondo di vecchio folclore nella creepy pasta, ma quando sono boiate inventate di sana pianta lasciano il tempo che trovano (che è meglio risparmiare effettivamente). No ma comunque se non li hai visti non ti sei perso niente.
  • Discussione Anthonyvm • 24/10/21 18:34
    Contatti col mondo - 547 interventi
    Lupus73 ebbe a dire:
    Anch'io ho rinunciato da tempo a seguire le evoluzioni di queste creepypasta che contano centinaia di espansioni multimediali... Ci sarebbe da spenderci troppe ore, anche perché trattandosi di una leggenda nata sul web diventa difficile distinguere il canon dalle fan-fiction. Comunque sì, pur non avendo visto nessuno dei due, credo che il film del 2018 sia più sull'onda mainstream/Blumhouse indirizzata a un pubblico giovanile.
    A mio avviso può essere interessante nel caso in cui ci sia un fondo di vecchio folclore nella creepy pasta, ma quando sono boiate inventate di sana pianta lasciano il tempo che trovano (che è meglio risparmiare effettivamente). No ma comunque se non li hai visti non ti sei perso niente.
    Troverei molto più interessante se qualcuno decidesse di trattare l'argomento partendo dal caso di Payton Leutner, quasi uccisa da due coetanee che intendevano "sacrificarla" allo Slender Man. Quello sì che fa paura.
    Mi ricordavo un trailer filo-slasherista per il secondo film, ma a una seconda occhiata mi rendo conto di aver frainteso. Comunque di leggere le opinioni generali la voglia di recuperare l'uno o l'altro scema drasticamente.