Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/11/16 DAL BENEMERITO XAMINI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Xamini 11/11/16 00:38 - 1130 commenti

I gusti di Xamini

Pazzo, musicale del colore degli '80, lieve sino a strappare un sorriso costante e amaro, romantico. L'autore di Once si fa riconoscere e ci regala un racconto di formazione travestito da fiaba, o meglio, un racconto del possibile, dal punto di vista di un'età ricca di sogni, suggestioni e problemi. Lui è Conor, ragazzino con le note nelle vene, lei Raphina, aspirante modella e sua musa. La metterà in musica, mescolandosi a un gruppo di meravigliosi improbabili, guidato dalla filosofia di strada del fratello maggiore. Al rapporto col quale evidentemente è rivolta l'opera.

Dusso 19/11/16 10:58 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Nell'Irlanda del 1985 storia di un ragazzo che nell'arco di pochi mesi fa amicizie, mette su una band e soprattutto si innamora. John Carney sa trovare le sfumature giuste, scene e attimi indimenticabili dell'adolescenza con un'ottima prova dei due protagonisti principali e una bella ricostruzione d'epoca, in questo caso facilitata dai luoghi chiusi e resa al meglio con costumi ed effetti video.

Daniela 7/03/17 02:26 - 11655 commenti

I gusti di Daniela

Nella Dublino degli anni '80, le difficoltà economiche dei genitori costringono Conor a cambiare scuola. A disagio nel nuovo ambiente, ad un certo punto decide di fondare una band... Come nei precedenti film del regista, anche qui troviamo un uomo, una donna e tanta musica a fare da collante, ma il primo è un quindicenne in cerca di una propria identità, la seconda una ragazza poco più grande già segnata dalla vita, la musica un modo di affermare la voglia di libertà nei confronti di un ambiente soffocante. Film fresco, tenero, interpretato benissimo dai giovani attori del cast: gioiellino.
MEMORABILE: I vari look di Conor che si ispira di volta in volta a questo o quel gruppo musicale; Il trucco lavato via a forza

Kinodrop 19/05/17 18:17 - 2326 commenti

I gusti di Kinodrop

Nella Dublino anni '80 Conor, per riadattarsi a una nuova realtà scolastica e uscire da una certa estraneità, fonda con alcuni compagni e il supporto del fratello una band sperimentando vari generi musicali e look del periodo, col fine anche di coinvolgere la bella Raphina. Commedia dinamica che coglie benissimo la psicologia e l'entusiasmo dell'adolescenza, fa sorridere in più occasioni mostrando lo spirito della gioventù sempre proteso in avanti. Qui la musica non è un pretesto, ma un potente mezzo di emancipazione, di formazione e di identità.
MEMORABILE: Il primo videoclip dei Sing Street; La ricerca dello stile; La filosofia del fratello; Raphina "musa" del gruppo; Il finale.

Pigro 12/09/18 11:47 - 8871 commenti

I gusti di Pigro

In questa storia di una band musicale di 15enni nell’Irlanda degli anni 80 coesistono la fascinazione per le canzoni pop e soprattutto i videoclip dell’epoca, lo sguardo sull’adolescenza e l’educazione sentimentale del giovanissimo frontman. Tanta tenerezza e simpatia (e un po’ di buffa nostalgia per quel periodo), ma senza un affondo più consistente nei personaggi, che talvolta sono solo figure emblematiche: la storia fila, ma sembra scorrere solo in superficie, quasi di contorno al cuore pulsante che è, in maniera più convincente, la musica.

Galbo 17/02/19 07:09 - 11904 commenti

I gusti di Galbo

La scuola, l’adolescenza, amori e amicizie, passioni musicali. Per Sing street, il regista John Carney torna in Irlanda e realizza un film maturo e coinvolgente in cui i temi trattati si amalgamano tra loro in modo spontaneo e danno luogo ad una storia coinvolgente e colma di senìtimenti autentici, con una bella ambientazione e un’ottima colonna sonora. Bravissimi i giovani interpreti. Da vedere.

Alf62 29/05/19 10:11 - 64 commenti

I gusti di Alf62

Film di formazione, teen movie romantico: un buon cocktail di questi elementi sull'onda sonora pop-rock inglese anni 80 trasportata dai primi video musicali e dai vinili ascoltati dal fratello più grande. Cercare di realizzare i propri sogni anche se questo significa abbandonare gli affetti familiari, evadere da un'Irlanda in crisi economica su un guscio sballottato dalle onde. Un film tutto proteso verso il "futurismo" come il genere musicale scelto dal protagonista. Sana ironia anticlericale.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.