Legione nera

Media utenti
Titolo originale: Black legion
Anno: 1937
Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/04/17 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 18/04/17 16:09 - 2884 commenti

I gusti di Giùan

Frustrato per una mancata promozione, operaio si affilia alla Legione nera, organizzazione anti-immigrati simil Ku klux klan. Il film di Mayo (Curtiz fu giusto chiamato per integrar delle sequenze) affronta in maniera magari spiccia e moraleggiante (tipica della Warner Bros) un soggetto decisamente coraggioso e "scomodo". Bravissimo il "giovane" Bogey, efficacemente credibile nel prestar il volto e il suo proverbiale nervosismo alla "banale" invidia dello xenofobo comune, pronto a farsi manipolare da colleghi e "speculatori". Apprezzabile il milieu operaio.
MEMORABILE: Bogart alla cerimonia di iniziazione della Legione: "Ci date poi un uniforme o qualcosa del genere?"

Daniela 31/05/20 09:01 - 9111 commenti

I gusti di Daniela

Dopo che il posto a cui ambiva è stato assegnato ad un collega d'origini polacche, un operaio si lascia suggestionare dalla propaganda xenofoba e aderisce ad un'organizzazione segreta che attua azioni violente contro gli immigrati... Ispirato ad eventi storici, un film poco conosciuto, almeno da noi, ma per molti aspetti sorprendente: è ambientato negli anni Trenta ma, a giudicare da alcuni discorsi, parrebbe girato un anno fa. Ottima la prima parte con il "reclutamento" e la trasformazione caratteriale del protagonista, mentre il finale sembra un poco affrettato. Meritevole di visione.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 31/05/20 01:22
    Consigliere massimo - 5022 interventi
    La Legione nera è stato un movimento di suprematisti bianchi nato inizialmente come organizzazione paramilitare all'interno del Ku Klux Klan ed successivamente distaccatosi per assumere un proprio status. I membri della Legione Nera erano in maggioranza membri della classe operaia bianchi del Midwest che vedevano una minaccia negli immigrati e ritenevano pericolosi neri, ebrei, cattolici, sindacalisti. Attiva durante gli anni della Grande Depressione, la Legione nera si rese responsabile di almeno una cinquantina di omicidi, alcuni dei quali portarono ad indagini e processi con condanne di vari membri del movimento che, proprio a causa di ciò e della propria esposizione mediatica, iniziò a indebolirsi e declinare. Il processo che suscitò maggior clamore fu quello riguardante l'omicidio di Charles A. Poole, un cattolico francese che aveva un ruolo di rilievo nel Works Progress Administration, un ente statale che conduceva politiche per l'impiego. Proprio all'omicidio di Poole è ispirato il film con Bogart che, a parte la modifica dei nomi coinvolti, è realistico nel descrivere i meccanismi di reclutamento dell'organizzazione, le pressioni esercitate sui membri e l'attività criminale. Per ulteriori informazioni sulla Legione nera (lingua inglese): https://en.wikipedia.org/wiki/Black_Legion_(political_movement)
  • Discussione Daniela • 31/05/20 09:18
    Consigliere massimo - 5022 interventi
    Per dare un'idea di quanto questo film, ispirato agli eventi reali riportati nelle "curiosità", risulti attuale ad oltre 80 anni di distanza, descrivo una breve sequenza posta nella parte iniziale: Abbattuto per la mancata promozione a caposquadra, l'operaio interpretato da Bogart una volta tornato a casa si mette ad ascoltare la radio, intercettando un appello in corso: "... stranieri ansiosi di rubare i posti ai lavoratori americani, di privarli del pane quotidiano! Per difendere il nostro standard di vita che ha fatto del nostro operaio un modello unico al mondo, noi della Lega ci battiamo tutti uniti perché l'America sia degli americani!"