Infinite

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Infinite
Anno: 2021
Genere: fantascienza (colore)
Note: Soggetto dal romanzo "The Reincarnationist Papers" dello scrittore statunitenze D. Eric Maikranz pubblicato nel 2009.
Numero commenti presenti: 2
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Action dozzinale privo d'identità che rubacchia idee da HIGHLANDER (Scozia compresa) per mettere in scena la lotta tra due fazioni contrapposte all'interno di una casta di eletti chiamati "Infiniti": sono circa cinquecento in tutto il mondo e si dividono in "credenti" (i buoni, che vogliono aiutarci, non si sa bene come) e "nichilisti" (i cattivi, a cui dell'umanità non frega nulla e pensano a distruggerla quanto prima). Hanno tutti la particolarità di reincarnarsi, quando rinascono, in persone in grado di ricordare ogni cosa delle loro vite precedenti. Come Evan McAuley (Wahlberg), ad esempio, il quale - anche...Leggi tutto se solo da cresciutello e stimolato da qualcuno della "setta" - comincia lentamente a prendere coscienza della propria speciale condizione e del fatto che dovrà aiutare i credenti a impedire che il capo supremo dei nichilisti, tale Bathurst (Eijofor nel 2020, Friend nel 1985), si impossessi di un uovo meccanico attraverso il quale potrebbe annientare l'intera umanità. Evan sa dove l'uovo sia, ma è un'informazione sepolta nella sua memoria; per questo verrà sottoposto a un'immersione a rischio-vita durante la quale potrebbe recuperare parte della memoria, magari ricordando quel frenetico inseguimento iniziale che potrebbe essere la chiave di tutto; anche cinematograficamente parlando, perché era un incipit programmatico: corse in auto a duecento all'ora con la cinepresa di Fuqua lanciata in mezzo alla stessa velocità. Risultato? Una gran confusione di nessun interesse; e da un regista come Fuqua, specialista sì di action ma che in precedenza aveva saputo muoversi bene anche in ambiti leggermente più impegnati mostrando comunque buone qualità, non ce lo si aspettava. C'è una piacevole scena tarantiniana molto tesa quando Evan va a consegnare una delle sue katane (le fabbrica di persona, abilità acquisita in una delle sue vite precedenti) al solito criminale senza scrupoli circondato da sgherri dal grilletto facile, ma è un fuoco di paglia. Affiancato da una partner qui per nulla simpatica (Cookson), passerà il tempo a cacciare ed essere cacciato - come quasi tutti gli eroi degli action meno fantasiosi - in una sarabanda di effetti speciali tra loro assai simili, con macchinoni sparati addosso ai muri o a saltare in strada per superare posti di blocco, agguati ripetuti... Solo di tanto in tanto Fuqua ricorda di avere dei numeri e inventa sequenze spettacolari di ottimo impatto (si veda Wahlberg che si lancia in moto da una scogliera planando sull'ala di un aereo in volo), ma nel complesso si limita ad ammassare caos tecnologicamente avanzato per un minestrone vorticoso quanto indigesto. Wahlberg può contare sul carisma personale e in parte si salva, gli altri no e affondano con la storia, come spesso capita inutilmente arzigogolata e resa a tratti incomprensibile, con spunti magari discreti lasciati cadere nel vuoto o frullati nel nulla fino a vaporizzarsi nell'indifferenza generale. In poche parole evitabilissimo...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/10/21 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 19/10/21
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 10/10/21 07:20 - 11728 commenti

I gusti di Galbo

Evan scopre di essere un immortale che si reincarna continuamente attraverso le epoche storiche. Diretto da Antoine Fuqua è un film di fantascienza che mescole diverse suggestioni da opere precedenti, da Highlander a Matrix. Visivamente suggestivo, dotato di effetti speciali riusciti e con buone scene d’azione, il film è tuttavia povero di contenuti e privo di uno spessore personale, anonimo a partire dalla regia. Wahlberg si impegna ma non è adatto a questo tipo di film. Meglio l’antagonista Ejiofor. Mediocre.

Daniela 10/10/21 21:05 - 10921 commenti

I gusti di Daniela

Reincarnarsi conservando le conoscenze acquisite nelle vite precedenti: una buona alternativa all'immortalità, toccata in dono a qualche centinaio di persone sulla terra. Alcuni di loro pensano però sia meglio interrompere il ciclo continuo vita/morte... Premesse highlandiane non molto originali ma stuzzicanti  per un risultato che invece già dalle prime sequenze palesa la sua pochezza: pretenzioso nelle parti filosofiche, fracassone in quelle action nonostante il regista sia un esperto del genere, maldestro nella definizione dei personaggi e nella conduzione della storia. Obliabile.
MEMORABILE: In negativo: idea furba procurarsi psicofarmaci fabbricando katane da vendere al boss del quartiere.

Antoine Fuqua HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.