Bandits en automobile - Corto (1912)

Bandits en automobile
Media utenti
Titolo originale: Bandits en automobile
Anno: 1912
Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Note: Benché IMDb abbia due diverse schede (“Bandits en automobile - Épisode 1: La bande de l'auto grise” e “Bandits en automobile - Épisode 2: Hors-la-loi”) si tratta, come peraltro presentano altre fonti, di un film unico. In italiano: “Banditi in automobile”.

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/12/23 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 4/12/23 00:15 - 5505 commenti

I gusti di B. Legnani

Ispirato alle malefatte della banda di Jules Bonnot (anarchici che imperversarono per alcuni mesi, in Francia e in Belgio, a partire dal dicembre 1911, con sanguinose azioni contro la società capitalistica) è un film con "gangster" che sorprende e colpisce ancor oggi per la dinamicità delle situazioni, per la crudezza delle immagini, per il sapiente uso delle ambientazioni, per il montaggio veloce e ficcante. Il tutto assume valore crescente se si pensa all’anno di realizzazione. Si parte dalla riunione della banda, in una taverna, fino all’assedio all’ultimo superstite della banda.
MEMORABILE: La sparatoria fra le due autovetture.

Pinhead80 5/12/23 15:58 - 4698 commenti

I gusti di Pinhead80

Un cortometraggio diviso in due parti che possono però benissimo essere considerate un film unico. La storia è avvincente fin dalle primissime battute e racconta le gesta sanguinose di una banda di anarchici malviventi che misero a ferro e fuoco Francia e Belgio. Se la prima parte si concentra sulle scorribande del gruppo, la seconda mostra la cattura e i tentativi di fuga attraverso una messa in scena dinamica e accattivante che lascia quasi senza respiro. In definitiva si tratta di un vero e proprio gangster movie di ottima fattura.

Caesars 11/12/23 17:57 - 3752 commenti

I gusti di Caesars

Praticamente un "instant-movie", in quanto il regista si ispira alle gesta della banda Bonnot che aveva imperversato in Francia e in Belgio tra la fine del 1911 e i primi mesi del 1912. Il film è composto da due episodi separati che però formano un racconto unico, interessante per la sua realizzazione assai movimentata (anche se in talune fasi un po' caotica). Il regista comunque si dimostra a suo agio e descrive bene le gesta dei delinquenti e delle forze dell'ordine che a essi si oppongono, dirigendo con discreta abilità anche scene con notevoli quantità di persone.

Victorin-Hippolyte Jasset HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina I figli del capitano GrantSpazio vuotoLocandina L'homme au sacSpazio vuotoLocandina Au pays des ténèbreSpazio vuotoLocandina Le mystère de Notre-Dame de Paris
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.