Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FILUMENA MARTURANO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/10/11 DAL BENEMERITO GURU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Piero68, Guru
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Neapolis
  • Davvero notevole! a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 3/4/20 11:19 - 8943 commenti

Prima trasposizione cinematografica della celebre opera, a cui seguiranno quella televisiva altrettanto fedele del 1962 e la versione glamour diretta da De Sica nel 1964. Nella sua migliore prova come regista, De Filippo riesce a restituire la bellezza del testo senza far pesare eccessivamente la derivazione teatrale grazie alla mobilità della macchina da presa negli interni e all'inserimento di di alcune ariose sequenze di esterni, ma naturalmente l'asso nella manica sono le prestazioni attoriali: superba Titina nel ruolo della vita, convincente Edoardo, efficaci i bravi caratteristi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Filumena si rialza dal letto dopo la cerimonia; Il discorso sui figli piccoli; Il cambio di espressione nel finale, dopo quel "Papa!" in coro.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Piero68 31/5/18 10:10 - 2748 commenti

La commedia in agrodolce che più di tutte preferisco del grande Eduardo, qui in versione cinematografica (addirittura subirà un remake del grande De Sica con Mastroianni e la Loren). Fortunatamente questa volta si riesce a sdoganare la staticità che caratterizza le opere teatrali (ma anche altre trasposizioni cinematografiche) girando ottime esterne. Cast di tutto rispetto in cui, a parte la famiglia De Filippo, spiccano una grandissima Tina Pica e il solito capacissimo Giuffrè. Pietra miliare del cinema e non solo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prova del canto con "Munaster e Santa Chiara": "E che schifezza! Tre napulitan ca nun sann cantà!".
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Guru 29/10/11 19:58 - 348 commenti

Un commento quasi superfluo per un'opera di immane grandezza. È la prima traduzione cinematografica della commedia teatrale scritta da Eduardo in tre atti; ed è proprio la Titina che interpreta in maniera eccelsa la parte di Filumena. Espressione dialettale e dramma in una storia dove la povertà è la madre di tutte le disgrazie! Ma dopo aver toccato il fondo non ci si può che risollevare! L'umiliazione di una vita lascia spazio ad una rivincita per devozione e amore. Eduardo ha saputo rappresentare, più della furbizia, la tenacia femminile.
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)

Neapolis  23/2/13 13:32 - 174 commenti

Il limite di Eduardo, quando si è cimentato in nel cinema, è stato sempre quello di non riuscire a evitare la staticità degli schemi teatrali e a dare maggior respiro alla scenografia. Qui però l'opera tiene bene perchè basata molto sui dialoghi e in particolare perché c'è il monologo dell'infanzia di Filumena a Vico San Liborio e il "Nun giurà" recitati da una grande Titina. Omaggio di Eduardo alla complessa e variegata dimensione del mondo femminile.
I gusti di Neapolis (Drammatico - Horror - Thriller)