Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MAI SENZA MIA FIGLIA

All'interno del forum, per questo film:
Mai senza mia figlia
Titolo originale:Not without my daughter
Dati:Anno: 1991Genere: drammatico (colore)
Regia:Brian Gilbert
Cast:Sally Field, Alfred Molina, Sheila Rosenthal, Roshan Seth, Sarah Badel, Mony Rey, Georges Corraface
Visite:400
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/6/09 DAL BENEMERITO DAIDAE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/2/15 5:56 - 11063 commenti

Le tribolate vicende di una donna americana nell'Iran rivoluzionario in un film drammatico di Brian Gilbert. Benché si tratti di una storia vera, colpisce e infastidisce una certa approssimazione nel disegno dei caratteri, che procede a senso unico "pro-americano". Lo scarso rispetto (che la sceneggiatura non tenta di celare) per il popolo iraniano ne fa un film squilibrato, impressione a cui contribuisce un'interpretazione troppo "carica" dell'attrice protagonista che non sembra molto a suo agio nel ruolo.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daidae 21/6/09 10:25 - 2624 commenti

Film non proprio convincente, tratto da un romanzo, col solito islamico cattivone, manesco e ovviamente maschilista che però questa volta non è un terrorista ma un medico iraniano che vive negli Stati Uniti. Girato in Israele rischiò ai suoi tempi di provocare un incidente diplomatico ai mondiali di Francia 98. Bruttarello, con attori mediocri e troppo di parte. Direi che non ci siamo: un pallino.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Gugly 14/10/14 10:37 - 992 commenti

Non conosco il libro scritto da Betty Mahomoudi, di mio rilevo come molti altri un'eccessiva stereotipizzazione sia dell'ambiente che del marito (interpretato da Alfred Molina, di origine italo- spagnola!); ora, è vero che stiamo parlando dell'Iran post Khomeini, ma alcuni snodi francamente appaiono un po' tirati (l'amica americana che sopporta tutto percosse comprese una volta divenuta musulmana). Sally Field interpreta la solita donna forte che non si lascia travolgere dagli eventi, ma non basta. Soffocante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I soldati che "requisiscono" ragazzini in giro per strada per farne dei piccoli militari.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Saintgifts 27/9/13 16:36 - 4099 commenti

Ciò che più evidenzia il film è l'estrema differenza di comportamento del marito, di origine iraniana, da quando viveva negli USA, non proprio accettato nell'ambiente di lavoro, a quando, tornato in Iran, trova un Paese diverso dai suoi ricordi. Prima marito e padre esemplare, poi violento e autoritario, come ogni "buon" marito iraniano. Stesso uomo, ma diverso in due realtà completamente diverse. Film non perfetto ma che riesce a far entrare nel clima e che fa riflettere anche su una inquietante e accettata, sottomissione femminile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli onnipresenti ritratti di Khomeyni e le continue preghiere trasmesse dagli innumerevoli altoparlanti.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Gestarsh99 7/12/19 16:42 - 1263 commenti

(In)tempestivamente realizzato in esatta concomitanza con la Prima Guerra del Golfo nonché a breve intervallo di tempo dal decimo anniversario della rivoluzione khomeinista in Iran, un family-drama interculturale a elevato indice di disperazione sequestratorio-evasiva, il cui ingabbiante inferno teheraniano evoca quasi una persianizzazione in chador delle turcherie prigionesche di Alan Parker. Dazebao antisciita, fazioso, demonizzante e propagandistico ma che sa catturare l'attenzione, creare pathos, coinvolgere con passione grazie alla prova da madre-coraggio della resilientissima Field.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La trasformazione simil-Perkins del coniuge iraniano da amorevolissimo papà-marito a manesco Mangiafuoco segregatore...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Funesto 1/12/11 23:26 - 524 commenti

Benchè rientri nella mia lista dei film "fatti vedere a scuola" (lista che annovera anche il micidiale La mia Africa e altre chicche del brutto), vi dico che m'è piaciuto. Assolutamente vere le considerazioni sull'impostazione del film, molto razzista e parziale; eppure, per il resto, ho apprezzato molto la regìa, che riesce ad evitare le spettacolarizzazioni da americanata e dirige molto bene Sally Field, ben in parte ed incisiva. Notevole l'eliminazione totale delle musiche, che aumenta la tensione. Peccato per il finale, parecchio in calando.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le telefonate di nascosto della Field.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Domino86 4/1/10 13:03 - 445 commenti

Film che non rende giustizia al bellissimo libro da cui è tratto. La successione temporale non è ben scandita, si passa da una situazione a un'altra senza troppo rispetto della trama reale. Gli attori stessi non convincono con la loro interpretazione.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)