Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SPERONE NERO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/4/19 DAL BENEMERITO FAUNO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Fauno


Fauno 19/4/19 1:22 - 1854 commenti

Per due terzi il film si lascia più che apprezzare, sia quando il protagonista eccelle come cacciatore di taglie, sia quando decide di fare il salto di qualità con lo spostamento della ferrovia che favorirebbe la prosperità di un paese a discapito di un altro; nell'ultimo terzo però, come sempre, l'alcool e il vizio si portano dietro disordine e degrado, le "parentele mai rivelate" fanno il resto ed ecco che si rientra nello scontato mentre prende pure piede un certo squallore. Peccato, perché fino ad allora il film, anche psicologicamente, prometteva bene.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La tendenza a fuggire dal paese di chiunque abbia qualche scheletro nell'armadio, alla venuta di un cacciatore di taglie come il protagonista.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)