Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GIOVANI SI DIVENTA

All'interno del forum, per questo film:
Giovani si diventa
Titolo originale:While We're Young
Dati:Anno: 2015Genere: commedia (colore)
Regia:Noah Baumbach
Cast:Naomi Watts, Ben Stiller, Maria Dizzia, Adam Horovitz, Matthew Maher, Peter Yarrow, Adam Driver, Amanda Seyfried, Dree Hemingway, Matthew Shear, Peter Bogdanovich
Visite:537
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/7/15 DAL BENEMERITO KINODROP POI DAVINOTTATO IL GIORNO 25/7/15
Tocca argomenti profondi con inteligenza, il film di Baumbach. Dietro la storia d'una fresca amicizia tra un documentarista 44enne (Stiller) e un altro 25enne si analizzano le relazioni che intercorrono tra generazioni diverse, sintetizzate nella scena in veloce montaggio alternato che mostra i più giovani riappropriarsi di oggetti e comportamenti che i più anziani hanno abbandonato per sposare acriticamente gli strumenti della nuova tecnologia. Cornelia (Watts) e Josh (Stiller) si allontanano dalla coppia di amici che hanno sempre frequentato (la cui esistenza è stata stravolta dalla nascita di un figlio) per avvicinarsi a quella di venticinquenni composta da Jamie (Driver) e Darby (Seyfried): più viva, imprevedibile; è come se la frequentazione potesse davvero ringiovanirli nello spirito, e l'impressione immediata effettivamente quella è: mentre Josh aiuta Jamie nella realizzazione del suo nuovo documentario, l'osmosi generazionale sembra avere effetto. Almeno fino a quando non è una semplice visita medica a far riaprire gli occhi a Josh su una realtà ben diversa: l'età non è solo un fatto anagrafico ma anche, e la cosa non va sottovalutata. Composto come un affresco newyorchese di matrice alleniana (per lo sviluppo dei dialoghi, l'uso degli interni, la stratificata complessità delle sottotrame), WHILE WE'RE YOUNG ha la capacità di affascinare e di farsi apprezzare per la maturità nell'approccio; poi però ci si accorge che non tutti gli ingranaggi sono oliati come si converrebbe: alcune scene come quella alla riunione "new age" appaiono posticce e perdipiù inutilmente prolungate, la sottile ironia che innerva ogni commedia alleniana è quasi del tutto assente, sostituita da un paio di battute felici e qualche personaggio particolarmente azzeccato (il "nonno" Charles Grodin); la narrazione si sfilaccia, gli intenti critici e di analisi inciampano in semplicizzazioni poco organiche al contesto, che stridono con le legittime ambizioni di un film che qualcosa da dire indubbiamente ce l'avrebbe. E se Stiller centra la sua caratterizzazione interpretandone bene le sfumature che vanno dall'ingenuo stupore al desiderio frustrato di rivalsa, non tutti nel cast gli rispondono alla stessa altezza, soprattutto tra i più giovani. Il finale delude per prevedibilità e moraletta associata, a chiudere un film spesso incerto e che sembra lasciare irrisolti molti dei buoni spunti su cui si basa (non ultimo l'arrivismo celato dietro una maschera di insincero altruismo). Un lavoro a due facce, con quella meno nobile che finisce con l'oscurare e banalizzare l'altra, già appesantita da una regia zoppicante.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 2/11/15 5:57 - 11064 commenti

Noah Baumbach realizza un commedia alla Woody Allen, diversa per dall’approfondimento dei temi morali delle opere migliori del regista newyorchese, ma simile per la profondità di scrittura, che ha come argomento principale le differenze generazionali. Le due coppie protagoniste rappresentano una lo specchio dell’altra ma la morale della vicenda è che non sempre la gioventù rappresenta un valore aggiunto. Attori in forma, con menzione particolare per Adam Driver, “untuoso” come il personaggio richiede.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 13/1/16 13:32 - 5737 commenti

Grandi chiacchiere per non dire nulla di nuovo, se non le solite banalità su quarantenni e ventenni, figli si/figli no e sull'essere giovani fuori e nello spirito. La doppia coppia protagonista se ne sta in scena con professionalità e in più di un'occasione sa coinvolgere, a dispetto di una regia spesso indecisa e zoppicante. Certo che le commedie sofisticate di un tempo erano di un altro livello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino con lo smartphone... .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 3/1/20 13:51 - 8489 commenti

Documentarista che lavora da 10 anni ad un solo progetto viene avvicinato da un giovane ammiratore, anch'egli intenzionato a girare un documentario, e resta contagiato dalla sua vitalità. Ma le apparenze ingannano... Quadriglia dal sapore alleniano incentrata sull'incontro/scontro tra i due maschi mentre le compagne assistono ai margini: Stiller a suo agio nel ruolo di adulto testardamente aggrappato ai suoi sogni giovanili, Driver abile nel rendere la doppiezza del suo personaggio, anticonformista in apparenza ma scaltro nel perseguire i propri obiettivi. Film ben scritto, godibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non è stronzo, è solo giovane.".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 27/7/15 8:46 - 3024 commenti

Quarantenni alla moda e ventenni retrogradi messi a confronto in una commedia dolce-amara che, ahimè, dopo uno spunto iniziale molto interessante e incarnato dai volti “giusti” si sgonfia in una malfatta storia che dopo quaranta minuti inizia a perder colpi e si trasforma in una sorta di spionistico con stucchevoli venature sentimentali d’amicizia ingannata. Qualche buona battuta c’è, ma complessivamente è un film deludente e freddato da un secondo tempo certamente non degno del primo. Chi è causa del suo mal...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ben Stiller mette un cappello "giovanilistico" da dove spuntano ciuffi di capelli sale-pepe e un suo amico lo giudica: "Sei un vecchio col cappello".
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 13/7/15 9:01 - 3607 commenti

Commedia poco sentimentale e molto esistenziale dove Stiller e la Watts esprimono una buona caratterizzazione dei personaggi e la vicenda procede con garbo anche se non offre spunti memorabili che rimangano impressi nella memoria. Centrale l'incontro con una coppia di ragazzi che provoca una mezza crisi di identità nei due (momento migliore del film) e un successivo diverbio lavorativo col giovane (interpretato da un promettente Driver), sottotraccia quest'ultima gestita in modo un po' raffazzonato, a dire il vero.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 6/9/16 0:54 - 6019 commenti

Commedia "di spessore", con una sceneggiatura meno sciocca del previsto, nonostante ogni tanto indugi in scenette comiche tipiche dei film con Stiller (vedi la moglie che impara a ballare hip hop) ma che risultano comunque fresche e divertenti. La morale funziona, senza ricorrere per forza a momenti melodrammatici e senza rallentare il ritmo, con una regia svelta e un cast in palla in cui la coppia Stiller/Watts brilla e il cinismo di Driver colpisce. Da vedere.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Didda23 2/9/16 15:37 - 2172 commenti

In questo caso l'opera evidenzia più i pregi rispetto ai difetti della poetica di Baumbach. In effetti tralasciando l'ombra alleniana che aleggia su tutta la pellicola (decisamente meno fastidiosa rispetto al pessimo Frances Ha), il nostro mostra una predisposizione per il genere abbastanza ragguardevole, dosando bene i tipici momenti della commedia e gestendo altrettanto bene la parte riflessiva. Non tanto un film sullo scontro generazionale quanto uno sguardo sul cinismo tipico dell'arrivismo. Non male gli attori (Driver e Stiller), così e così le attrici (Watts e Seyfried).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La festa con il santone e conseguenze; Il rapporto fra Stiller e il suocero; La coppia con il figlio.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Kinodrop 10/7/15 20:58 - 1205 commenti

Dopo il delicato affresco sul mondo di Frances Ha, il regista passa ai temi dello scarto generazionale tra due coppie unite e disunite da uno stesso interesse (la regia documentaristica) attraverso una collaborazione e un’amicizia dai confini incerti. Commedia coinvolgente nella prima parte, che va poi inciampando nei soliti manierismi della commedia Usa (lo spirito di Allen è sempre dietro l’angolo). Ben diretto l’intero cast, tra cui spicca l’espressività di Driver accanto alla coppia Stiller/Watts. Allegra e leggera musica vivaldiana.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ansia di rincorrere la gioventù nel volto di Stiller; Gli interni newyorkesi.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Xamini   11/7/15 1:34 - 931 commenti

Commediola americana che non ha ben chiaro il messaggio da trasmettere. Inizia sul tema strillato dal titolo, poi si perde in una sorta di thriller all'acqua di rose infarcito da commedia degli equivoci alla Stiller. Non manca la scena clou con tanto di pistolotto e chiusura un po' sul retorico. Si sorride, ma lo si dimentica anche piuttosto in fretta.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Parsifal68 26/7/16 22:57 - 607 commenti

Scontro generazionale in questo film che vede protagonista uno Stiller serioso e ben lontano dai suoi standard comico-demenziali. Tutto sommato un discreto lavoro, che affronta il tema con buona lena e più di uno spunto di riflessione. Magari qualcosa si poteva evitare, come la lunga scena lisergica preceduta da vomito inarrestabile, ma in sostanza si può vedere. Vecchi battono giovani sempre e comunque, la Watts ha una sensualità che la iperocchiuta Seyfried si sogna.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Mrblonde 31/5/16 17:14 - 6 commenti

Banale e bacchettona, questa commediola non riesce ad andare oltre il "abbiamo un buon cast, tirato fuori non si sa come". Tralasciando lo scontatissimo colpo di scena (se così vogliamo chiamarlo), poco dopo la metà il film diventa irritante, con quella morale buttata lì in maniera non troppo velata che lascia un pessimo gusto in bocca. Da evitare.
I gusti di Mrblonde (Erotico - Fantastico - Horror)