Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SIGNORINELLA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/10/11 DAL BENEMERITO GURU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Guru
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Rufus68


ORDINA COMMENTI PER:

Rufus68 14/7/18 15:12 - 2686 commenti

Piccola commedia sentimentale, ben costruita e poco pi¨. Alla storia d'amore, debitamente contrastata, seppur in modo bonario, si avvitano altre sottonarrazioni: gli imbroglioni, un altro amore del passato (la "Signorinella" del titolo), il colore locale (Abruzzo e Napoli), il musicarello, la garbata sarabanda di caratteristi minori. Fra ricongiungimenti, agnizioni e sotterfugi ci si rilassa con nostalgia. Su tutti spicca un impareggiabile Viarisio.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Guru 18/10/11 15:34 - 348 commenti

Un capolavoro scritto dalle abili mani di Marcello Marchesi e Aldo De Benedetti. Ogni scena del film racconta di quel passato e ne esprime l'essenza attraverso la gente; gente vera, che partecipa al film e lo rende vivo. Ottima sceneggiatura, azzeccata la parte della Lualdi e dell'intramontabile Viarisio. I comici recitano una loro parte ben inserita giocando sullo scambio di persona, che si ritrova spesso nella comicitÓ di quegli anni. Voce incredibile del baritono Bechi e una bella e carnosa Ave Ninchi che compare solo nel finale.
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)