Passaggi tv di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto - Film (1970)

IN TV/SATELLITE

  • Per segnalare il passaggio in tv seguite le istruzioni scritte nel modulo che si apre cliccando sul tasto qui sotto RISPONDI.
  • Undying • 22/08/08 22:02
    Risorse umane - 7576 interventi
    Giovedì 28 AGOSTO ore 03:00 su RAI 1
    Titolo che non necessita di presentazioni, nè di tante chiacchere: va visto e basta.
  • Undying • 23/12/09 18:42
    Risorse umane - 7576 interventi
    Sabato 2 GENNAIO ore 23:00 su RAI 3
    Capolavoro di Elio Petri. Film che si può non amare politicamente, ma che difficilmente si può non apprezzare.
    [B.Legnani]
  • B. Legnani • 22/07/10 14:57
    Pianificazione e progetti - 14916 interventi
    Sabato 31 LUGLIO ore 23:45 su *SKY CINEMA ITALIA
    Capolavoro di Elio Petri. Si può non amare politicamente, ma è impossibile non apprezzarlo. Film dominato da uno straordinario Volonté (la Bolkan, per quanto bellissima, quasi scompare!), circondato da fenomenali caratteristi, tra i quali il fantastico Randone, e gli ammirevoli Santuccio, Orlando, Foschi e (specialmente) Rendine, il cui cognome (“Panunzio!”) diventa un tormentone pure divertente. Giustamente celebrata la musica di Morricone.
  • B. Legnani • 9/10/10 00:17
    Pianificazione e progetti - 14916 interventi
    Mercoledì 13 OTTOBRE ore 19:00 su *SKY CINEMA ITALIA
    Capolavoro di Elio Petri. Film che si può non amare politicamente, ma che difficilmente si può non apprezzare. Pellicola dominata da uno straordinario Volonté (accanto a lui la Bolkan, per quanto bellissima, quasi scompare), circondato da fenomenali caratteristi, tra i quali il fantastico Randone, e gli ammirevoli Santuccio, Orlando, Foschi e (specialmente) Rendine, il cui cognome (“Panunzio!”) diventa un tormentone pure divertente.
  • Ale nkf • 29/07/12 10:17
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Giovedì 9 AGOSTO ore 21:10 su LA 7
    Dice Il Gobbo: «Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi.»
  • B. Legnani • 17/05/13 23:04
    Pianificazione e progetti - 14916 interventi
    Sabato 25 MAGGIO ore 19:05 su *SKY CINEMA CULT
    Capolavoro di Petri. Lo si può non amare politicamente, ma difficilmente si può non apprezzare. Film dominato da uno straordinario Volonté (la Bolkan quasi scompare!), con fenomenali caratteristi, tra i quali Rendine, il cui cognome (“Panunzio!”) è un tormentone divertente.
  • Edo • 14/07/13 14:30
    Galoppino - 679 interventi
    Giovedì 18 LUGLIO ore 22:30 su LA 7
    Il Gobbo dice:
    "Capolavoro di Petri di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi e a un attore superlativo e mai così grande: Volontè non ha un momento, un'espressione, una battuta che non sian memorabili. Fondamentale."
  • Ruber • 8/12/13 02:37
    Formatore stagisti - 9235 interventi
    Sabato 14 DICEMBRE ore 23:20 su LA 7
    Partiamo col fatto che non mi è mai piaciuto e che, anche rivedendolo a diversi anni di distanza, il mio giudizio non cambia (anzi, magari peggiora ulteriormente). Un pastrocchio mescolato più volte, con un Volontè logorroico fino alla noia, con un accento siciliano cosi forte che urta i siciliani stessi, una Bolkan che sparisce immediatamente e vive solo di flashback del protagonista! La sceneggiatura presenta anche qualche buono spunto, ma è certamente troppo votata alla personificazione del protagonista.
  • Quidtum • 22/01/16 09:39
    Custode notturno - 2201 interventi
    Giovedì 4 FEBBRAIO ore 12:45 su IRIS
    Dice Il Gobbo: «Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi.»
  • Ale nkf • 8/06/16 21:04
    Gestione sicurezza - 14031 interventi
    Venerdì 17 GIUGNO ore 00:40 su RETE 4
    Dice Il Gobbo: «Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi.»
  • Faggi • 8/03/17 19:27
    Addetto riparazione hardware - 434 interventi
    Sabato 11 MARZO ore 20:59 su IRIS

    Dice Il Gobbo: Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva.
  • Caesars • 3/04/18 10:12
    Scrivano - 16788 interventi
    Lunedì 9 APRILE ore 12:15 su IRIS
    Volonté fornisce un'interpretazione straordinaria e riesce a reggere sulle sue spalle praticamente tutto il peso del film, però lo stile di Petri è pesante e la sua tesi troppo urlata invece che "suggerita".
  • Gestarsh99 • 18/08/19 13:24
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Venerdì 23 AGOSTO ore 00:35 su LA 7
    Bel film di Petri che parte dall’assunto dell’impunibilità dei poteri forti, in questo caso la Polizia. Frutto dell’ottima sceneggiatura di Ugo Pirro, il film si muove in ambito strettamente realista, con momenti e dialoghi assolutamente verosimili e aspetti pirandelliani molto italiani della vicenda. Caratterizzato da una bella colonna sonora di Ennio Morricone, il film si avvale della grande interpretazione di Gian Maria Volontè. [Galbo]
  • Gestarsh99 • 28/02/20 23:51
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Lunedì 2 MARZO ore 02:15 su LA 7
    Bel film di Petri che parte dall’assunto dell’impunibilità dei poteri forti, in questo caso la Polizia. Frutto dell’ottima sceneggiatura di Ugo Pirro, il film si muove in ambito strettamente realista, con momenti e dialoghi assolutamente verosimili e aspetti pirandelliani molto italiani della vicenda. Caratterizzato da una bella colonna sonora di Morricone, il film si avvale della grande interpretazione di Volontè. [Galbo]
  • Gestarsh99 • 28/06/21 20:18
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    1/07/21 ore 23:10 su La 7
    "È insieme thriller politico e psicologico, film di impegno civile e di ricerca sperimentale, apologo grottesco e surreale calato in contesti iperrealisti. L'interpretazione di Volonté è talmente superba da mettere in ombra le altre ottime prove del cast. Geniale l'uso delle location (la casa dove abita Volonté finisce per confondersi con il suo ufficio) per creare ambienti in cui la prepotente invasione di un panorama tecnologico si sovrappone a una stritolante quanto inutile macchina burocratica. Oscar meritatissimo.
    MEMORABILE: L'intero film: non conosce tempi morti e ogni momento è denso di suggerimenti."
    Il Dandi
  • Gestarsh99 • 3/12/21 20:14
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    6/12/21 ore 02:40 su La 7
    "Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi e a un attore superlativo e mai così grande: Volontè, truccato (col senno di poi, un po' maldestramente) in modo da apparire identico al povero commissario Calabresi, non ha un momento, un'espressione, una battuta che non sian memorabili. Le kafkiane figurine di contorno gli fanno da coorte, la Bolkan è magnifica, e Morricone indovina una delle sue più ossessive marcette. Fondamentale."
    Il Gobbo
  • Gestarsh99 • 14/08/22 22:13
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    17/08/22 ore 23:25 su La 7
    "Capolavoro di Petri, insuperato campione di thriller metafisico e politico, di travolgente forza espressiva, grazie a una regia che se ne infischia dei rigorismi e a un attore superlativo e mai così grande: Volontè, truccato (col senno di poi, un po' maldestramente) in modo da apparire identico al povero commissario Calabresi, non ha un momento, un'espressione, una battuta che non sian memorabili. Le kafkiane figurine di contorno gli fanno da coorte, la Bolkan è magnifica, e Morricone indovina una delle sue più ossessive marcette. Fondamentale."
    Il Gobbo
  • Gestarsh99 • 20/10/22 23:13
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    23/10/22 ore 01:00 su La 7
    "Quel che ancor oggi fa di un film come Indagine, molto legato alla religione del suo tempo (fatta di passione politica e ideologia), un Capolavoro, sono alcuni valori aggiunti che l'opera non ha perso. Intanto la sceneggiatura (di Petri e Ugo Pirro) che coniuga la struttura da apologo sul potere con dialoghi e battute da meccanismo ad orologeria; la recitazione, istrionica ma mai così aderente al contesto filmico, di Volontè; infine la furia sincera e iconoclasta con cui Petri lo gira, rendendo coeso un tutto che poteva risultar scivoloso. Magistrale!
    MEMORABILE: Il tema musicale di Morricone; il monologo d'insediamento di Volontè."
    Giùan