DISCUSSIONE GENERALE di Snowpiercer (2013)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Rebis • 3/03/14 23:09
    Contatti col mondo - 4326 interventi
    Vado io:

    - Terrore nello spazio: carino, è l’antesignano di Alien – quello sì un gran film – ma metterlo tra i migliori sci-fi di sempre mi pare esagerato… allora tanto valeva metterci Dark Star!

    - Akira: vabbè, non è mica un film… è un’epoca, un moneto storico. Non è bello o brutto, è proprio oltre, è fondamentale.

    - Metropolis: è come parlare male della mamma. Fa sempre un po’ specie. Però un tantino sopravvalutato lo è…

    - Tetsuo: visto da ragazzino a notte fonda, per caso, su Fuori orario. Lo ricordo ancora come un’allucinazione, una delle visoni più estreme sparate dal tubo catodico.

    - Battle Royale: non l’ho visto, ma ho il dvd… tra le prossime visioni (?)

    - Snowpiercer: ha spaccato in due il pubblico in sala. Estasiati. Disgustati. Se ne leggono le peggiori cose. E le migliori. Sta già lasciando il segno… Ma non tra i dieci migliori sci-fi comunque.

    - Solaris: condivido, Stalker è migliore. Però scovare tanto spiritualismo nel materialismo russo è qualcosa di accecante. Fantascienza superiore.

    - Timecrimes: non l’ho visto. Che roba è?

    - La jetée: sì, è un capolavoro. Ma definirlo fantascienza è riduttivo. Forse non è neanche un film.

    - Azione mutante: visto in sala con sorella e papà, dopo aver disertato il cartone Disney di Natale. Ogni tanto ci ripenso e mi viene ancora da stropicciarmi gli occhi. Esterrefatto.

    - The Host: uff, sì, è bello, ma c’è dentro troppa roba, troppo stile, troppa testa… da vedere comunque.

    Non so, mi pare che manchino giusto due cosucce da poco, tipo 2001 e Blade Runner. E poi, chessò, così, giusto per fare del rumore: 1997 - Fuga da New York, L’invasione degli ultracorpi, Alien, Incontri ravvicinati
    Ultima modifica: 3/03/14 23:11 da Rebis
  • Daniela • 3/03/14 23:23
    Gran Burattinaio - 5734 interventi
    oh Rebis, non vale, la lista era rigorosamente riservata ai titoli non anglosassoni, se non sbaglio, quindi 2001 e company non ci potevano mica essere essere...
    Compiti a casa: io mi vedo Akira, mi rivedo La Jetée e magari anche Terrore nello spazio, tu dai un'occhiata a Timecrimes, è un gioiellino, e poi a Battle Royale - occhio che sia il primo, il sequel è una ciofeca senza appello. Anche Battle è un film che divide: c'è chi lo aborre e chi lo adora...
    Ultima modifica: 3/03/14 23:24 da Daniela
  • Rebis • 4/03/14 11:18
    Contatti col mondo - 4326 interventi
    Ah! Che siocco! Certo, solo fantascienza non anglofona... beh, allora ci siamo quasi :) Timecrimes lo conoscevo con il suo titolo originale e l'avevo già puntato in effetti. Battle Royale è in scaletta (sono molto curioso, soprattutto per le analogie con Il signore delle mosche, romanzo che adoro).
  • Capannelle • 7/03/14 10:16
    Scrivano - 2723 interventi
    Dopo aver visto Battle Royal, Akira, Terrore nello spazio e Azione mutante posso già decretare l'inaffidabilità della lista.
    Soggetti originali, invitanti ma le cui realizzazioni sono altalenanti, in alcuni casi irritanti.
  • Daniela • 7/03/14 11:36
    Gran Burattinaio - 5734 interventi
    Beh Capannelle, tutte le liste sono più o meno opinabili e poi questa era obiettivamente difficile, dato che il campo della fantascienza cinematografica non anglosassone "a portata di visione" non è proprio vastissimo.
    Nel campo della fantascienza europea, avrei inserito Fahrenheit 451 di Truffaut, Godard e il suo Alphaville), il già citato Stalker di Tarkovski, Apri gli occhi di Amenábar, Mr. Nobody di Jaco Van Dormael, che però sono tutti, in diversa misura, più apologhi sulla natura umana o sul potere che film di fantascienza in senso classico avveniristico e/o avventuroso - per questa, credo che bisogna andare a pescare Besson e i suoi epigoni, oppure affidarsi sulle metafore birrazze del duo Caro/Jeunet.
    E' fantascienza molto ellittica anche Save the green planet del sud-coreano Jang Jun-hwan, come pure The Face of Another, vecchio film giapponese di Teshigahara Hiroshi: opere che amo molto entrambe.
    Ed è proprio il Giappone la terra "fanta-cinematografica" che forse bisognerebbe esplorare di più: anche lasciando da parte Godzilla e company, la produzione in questo campo è ricca di titoli e pare contare molti film interessanti e di valore.
    Ora chiudo, ho off-toppato abbastanza :o)
    Ultima modifica: 7/03/14 11:37 da Daniela
  • Rebis • 7/03/14 13:51
    Contatti col mondo - 4326 interventi
    Avrei inserito anche film d'animazione come Il pianeta selvaggio di René Laloux (e Roland Topor) e diversi anime giapponesi, almeno Ghost in the shell e Metropolis di Rintaro (immagino siano escluse le serie animate, altrimenti ci andrebbero d'obbligo Serial experiment Lain, Cowboy Bebop e Neon genesis evangelion: tutte recenti e dalle parti del capolavoro). D'accordo sulla nouvelle vague, anche se Fahreneit è più particolare che riuscito (soprattutto come adattamento), e anch'io eviterei Besson (che vuol fare l'ammericano)... Delicatessen però meritava una menzione (se l'ha avuta pure Azione mutante...)
  • Daniela • 7/03/14 15:10
    Gran Burattinaio - 5734 interventi
    Si, anche io ho dato per scontato che l'animazione fosse un fanta-mondo da considerare a parte... e quanto a Delicatessen, che trovo delizioso, era "inglobato" nel riferimento a Caro/Jeunet :o)
  • Rebis • 7/03/14 19:24
    Contatti col mondo - 4326 interventi
    E d'accordo anche su Apri gli occhi, piccolo cult remixxato anche in America :)
  • Gestarsh99 • 16/04/14 20:21
    Scrivano - 18929 interventi
    Incredibile la marea di citazioni presenti in questa fredda pignatta fanta-apocalittica.
    Quelle che più mi hanno colto alla sprovvista sono:

    - l'aperta citazione della tortura del braccio congelato e frantumato (da Men behind the sun)

    - l'aperta citazione delle barrette proteiche di origine disgustosa da dare in pasto alle classi infime (da 2002 - I sopravvissuti)

    - la musichetta di sottofondo che si ascolta nel vagone con le saune cabinate (la Midnight, with the Stars and You che accompagna le ultime immagini di Shining)

    Comunque mi è sembrato di assistere ad un remake ferroviario senza gli zombi di La terra dei morti viventi.
  • Deepred89 • 16/04/14 21:52
    Comunicazione esterna - 1461 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Incredibile la marea di citazioni presenti in questa fredda pignatta fanta-apocalittica.
    Quelle che più mi hanno colto alla sprovvista sono:

    - l'aperta citazione della tortura del braccio congelato e frantumato (da Men behind the sun)

    - la musichetta di sottofondo che si ascolta nel vagone con le saune cabinate (la Midnight, with the Stars and You che accompagna le ultime immagini di Shining)


    Ottimo Gestarsch, queste due le notai anch'io, ma il mio cervello le archiviò a visione ultimata. Troppo orrore da metabolizzare...
    Ultima modifica: 16/04/14 21:54 da Deepred89
  • Gestarsh99 • 17/04/14 13:47
    Scrivano - 18929 interventi
    Deepred89 ebbe a dire:
    ... Troppo orrore da metabolizzare...

    Lo so, gli "effetti speciali" son da paura :D