Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Un musical vero e proprio, di quelli in cui i testi (chiaramente banali) di celebri hit singles degli Anni Ottanta vengono innestati in una storia (altrettanto banale) di amori estivi in una Puglia dai colori sfavillanti e dalle location indubbiamente fascinose. Gli interpreti cantano mentre intorno a loro il corpo di ballo fa quasi sempre da sfondo coreografico dando movimento e allegria seconso una formula riportata al successo internazionale da MAMMA MIA! E se i brani non hanno tutti la forza trascinante dei classici degli Abba, c'è comunque di che soddisfare moderatamente i figli degli Ottanta, amanti di quel pop zuccheroso ultramelodico impossibile da dimenticare anche a...Leggi tutto distanza di oltre un trentennio. Al centro della storia due sorelle inglesi, Taylor (Atherton) e Maddie (Scholey), la prima più timida e studiosa, la seconda estroversa e scatenata. Si ritrovano in Puglia, dove Taylor tre anni prima aveva incontrato un ragazzo di cui s'era innamorata, Raf (Berruti). Una storia breve e già conclusa ma che torna alla ribalta perché Maddie quello stesso giovane - senza sapere che fosse l'ex della sorella - vuole ora sposarlo. E così, convinta di spassarsela in vacanza ("Holiday" di Madonna apre le danze, in aeroporto), Taylor si ritrova invece nell'imbarazzante situazione di scoprire che la sorella, quasi una dea ("Venus" delle Bananarama), ha da cinque settimane una relazione proprio col "suo" Raf. Il matrimonio è alle porte, con ovvi addii al nubilato ("Girls Just Want To Have Fun" di Cindy Lauper) e al celibato ("Wild Boys" dei Duran Duran) che si alternano e s'incrociano anche musicalmente nell'unico sforzo di fantasia dal punto di vista canzonettistico. Ma intanto è evidente che Raf, nel rivedere Taylor, non l'ha ancora dimenticata e figurarsi lei... Nel frattempo spunta pure l'ex di Maddie, Doug (Wise), che sulle note di "Don't You Want Me" degli Human League le chiede al mercato se lo vuole ancora accanto a sé. Un gioco delle coppie scontatissimo, ma d'altra parte se si vogliono “rispettare” certi testi non si possono certo scomodare storie complicate. E in fondo il divertimento sta anche nel vedere come quei testi riescano a entrare nella vicenda senza stonare troppo, difetto che risulterebbe ovviamente più evidente a un inglese, il quale non avverte lo stacco tra la lingua del parlato e quella del cantato. Noi ci adattiamo e pensiamo soprattutto ad ascoltare i brani, scoprendo una volta di più la potenza dell'amore ("The Power of Love" di Huey Lewis and the News), commuovendoci col lento da spiaggia al tramonto ("Eternal Flame" delle Bangles), rallegrandoci con l'intervallo scherzoso alla festa paesana in cui i ragazzi si lanciano addosso i pomodori sulle note della "Walking on Sunshine" di Katrina and the Waves. Non mancano la Whitney Houston di "How Will I Know", i Roxette di "It Must Have Been Love" (del 1990, quasi a sforare dal decennio d'oro), la "Faith" di George Michael nel momento del possibile tradimento, la "White Wedding" di Billy Idol e "If I Could Turn Back Time" di Cher al matrimonio prima di concludere tutti in spiaggia al tempo della trascinante "Wake we Up Before You Go-go" degli Wham"! Quattordici hit notissime che in media esplodono una volta ogni cinque o sei minuti riempiendo oltre metà film. Con un cast a suo modo azzeccato in cui rientra a pieno merito il romano Giulio Berruti in qualità di superbello (porta il nome del Raf che spopolò in Europa con "Self Control") e location incantevoli (Gallipoli, Nardò...) riprese con ovvio occhio cartolinesco, il film non entusiasma ma sfrutta bene i successi che ospita per offrire una storia elementare, semplicizzata al massimo e che punta a far sorridere spensieratamente chi sa bene cosa aspettarsi da un prodotto simile.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/02/15 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 4/08/22
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 1/02/15 07:49 - 11904 commenti

I gusti di Galbo

Vicende sentimentali di due sorelle inglesi durante un’estate in Puglia. Commedia musicale con celebri brani degli anni '80, “Walking on Sunshine” va preso per quello che è: un disimpegnato (e breve) "divertissement", con poche pretese; storiella vista mille volte (due donne innamorate dello stesso uomo), sfondo italiano da cartolina, e un gruppo di interpreti professionali che riescono a fare presa grazie a canzoni che tutti hanno canticchiato almeno una volta nella vita. Può piacere agli amanti del musical ma si dimentica in fretta.

Parsifal68 25/07/16 15:47 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Una commediola senza pretese, il solito tema di due sorelle diverse tra loro che amano lo stesso uomo... sai la novità? Niente di nuovo, ci sono sciocchi e imbarazzanti gap sia nella trama che nella sceneggiatura, con troppe insulse banalità. Ma è un musical sbarazzino, con ottime canzoni anni '80 ben reinterpretate che mi consentono di dargli un pallino in più di quanto effettivamente meritasse. Location pugliese eccellente.

Belfagor 21/01/17 16:56 - 2658 commenti

I gusti di Belfagor

Come per tanti altri jukebox musical, la trama è arcinota (due sorelle si scoprono innamorate dello stesso uomo a pochi giorni dal matrimonio di una di loro) e funzionale unicamente alla sequenza di canzoni. Per fortuna i brani pop anni '80 riescono a infondere la giusta leggerezza e luminosità al film e le ambientazioni pugliesi sono incantevoli. Si vede e si dimentica in fretta ma, se il genere piace, fa una buona impressione.
MEMORABILE: Il lancio dei pomodori sulle note di "Walking On Sunshine".

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.