The whole truth

Media utenti
Titolo originale: The Whole Truth
Anno: 1923
Genere: corto/mediometraggio (B/N)
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/11/20 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 16/11/20 20:40 - 4836 commenti

I gusti di B. Legnani

Interessante comica (breve: circa una dozzina di minuti) che vede Laurel nel ruolo di un marito fedifrago, astuto e perfino… seduttore di massa (in tribunale un gruppo di ragazze gli fa da claque!). Il suo avvocato difensore è Finlayson. Carina specialmente la seconda parte, quando Stan racconta la “verità”, con i suoi fiori al cloroformio che hanno causato situazioni che partono ovvie ma poi si fanno ridicole, talora assai divertenti. Da notare, invece, l’approssimazione degli stagni del New Jersey, popolati da rinoceronti, con righe regolari sul fondo, da piscina, e non il fango...

Pigro 1/12/20 09:38 - 8081 commenti

I gusti di Pigro

La moglie trascina in tribunale il marito che racconta le ragioni della sua lunga e ingiustificata assenza da casa. Azzeccata la cornice, che consente di impiantare sul pretesto del micro-plot due blocchi pressoché autonomi. Ma l’impressione è che si tratti di recupero di altri materiali (il primo episodio è evidentemente un avanzo di Roughest Africa), peraltro poco divertenti. E’ infatti la fragile parte giudiziaria la più convincente, grazie alla comicità raffinata di Laurel, molto giocata sulle qualità espressive del volto.

Helen Gilmore HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.