LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Dopo aver dimostrato il proprio valore anche come protagonista (SPY), la simpatica Melissa McCarthy imbocca la strada della commedia pura nei panni di Michelle Darnell, un'orfanella che, cresciuta senza guardare in faccia nessuno, si è fatta strada fino a diventare una ricca donna d'affari con velleità da motivatrice. Accusata tuttavia di insider trading, perde la causa finendo in carcere e si ritrova, all'uscita, senza un dollaro e ridotta sul lastrico. Chiede ospitalità a Claire (Bell), la sua ex-segretaria, donna semplice che accetta di tenersi in casa, nonostante l'ingombrante presenza e l'incontinenza verbale, colei che era stata per anni la sua principale. Michelle cerca di controllarsi,...Leggi tutto ma è evidente che il ruolo di ospite le sta stretto; così, dopo aver notato la bontà dei brownies preparati da Claire, decide di reclutare le ragazzine di un'associazione benefica a cui partecipa la di lei figlia per vendere su larga scala i favolosi dolcetti. Un business destinato a crescere grazie alle indubbie capacità di Michelle, che presto si ritrova tra i piedi il perfido nano Renault (Dinklage), colui che l'aveva fatta incarcerare. Una commedia tutta al femminile in cui si avverte subito l'assenza di spalle che reggano il personaggio debordante ma mai davvero divertente della McCarty. Le mancano del tutto le battute - forse anche perché l'obiettivo non è più quello della comicità esplosiva di SPY ma quello della favoletta edificante - e l'immancabile sequela di volgarità stavolta non porta da nessuna parte, sembra piuttosto una necessità che permetta ai fan di riconoscere il personaggio. Ma nemmeno certe sequenze che occhieggiano al trash come la zuffa in strada tra due gruppi di ragazzine ripresa al rallentatore può eliminare la sensazione di un film scritto con scarso gusto e nessuna inventiva. Così come infastidisce a lungo andare la figura dell'antagonista nano con cui Michelle aveva avuto una relazione bollente prima di una separazione piena di rancore. La vera McCarthy ogni tanto rifà capolino (si pensi alla simpatica scena in cui decide di risistemare il look un po' "da anziana" dell'amica), lasciando l'impressione che sarebbe bastato uno script un po' meno povero per farcela ritrovare. Invece nella seconda parte del film si peggiora ulteriormente, preparando il terreno alla prevedibile moraletta affogata nella melassa dei buoni sentimenti.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/07/16 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 2/11/16
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 2/07/16 15:35 - 8448 commenti

I gusti di Cotola

Il lupo perde il pelo ma non il vizio? Non è detto. "Tristissima" commedia che all'inizio finge di puntare sul politicamente scorretto e sul linguaggio scurrile per poi ammorbidirsi sempre di più fino ad arrivare a un epilogo da latte alle ginocchia con "redenzione" e trionfo dei buoni sentimenti con tanto di familismo a svettare su tutto. Peccato perché pur mancando spunti originali, qualche momento almeno un po' divertente c'è. Francamente evitabile.

Galbo 25/07/16 06:18 - 11933 commenti

I gusti di Galbo

Se è vero che Melissa McCarthy è una delle migliori attrici brillanti degli ultimi anni, è altrettanto vero che senza un buon film è arduo esprimere il proprio potenziale. In questa commedia l'attrice incide pochissimo a causa della scarsa qualità della scrittura, inutilmente volgare nella prima parte, troppo squilibrata sul sentimentale nella seconda. La storia è quella solida della redenzione del ricco insensibile che riscopre i valori della famiglia, declinata con pochissima originalità e con caratteristi come Dinklage male utilizzati.

Tyler Labine HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.