Silent madness

Media utenti
Titolo originale: Silent Madness
Anno: 1984
Genere: horror (colore)
Note: Aka "Beautiful Screamers", "The Nightkillers", "The Omega Factor".
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/11/13 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 25/11/13 03:40 - 5794 commenti

I gusti di Herrkinski

Maniaco omicida viene erroneamente rilasciato dall'ospedale psichiatrico in cui era rinchiuso, con prevedibili conseguenze. Misconosciuto slasher anni '80 invecchiato maluccio, nonostante sia stato curiosamente girato in 3D probabilmente cercando di sfruttare la breve moda del periodo; l'effetto rende interessante qualche omicidio del silenzioso pazzo di turno, ma per il resto il film non eccelle nel gore e a livello di confezione sembra piuttosto datato. Accettabili le prove attoriali, per un lavoro minore destinato ai completisti del genere.
MEMORABILE: Il lancio dell'ascia in 3D.

Mco 15/07/15 18:03 - 2187 commenti

I gusti di Mco

Un pazzo criminale è tornato in libertà per un errore della struttura in cui era ricoverato. Ma una dottoressa si prende a cuore la vicenda e cerca di convincere le autorità del fatto. Il film di Nuchtern è poco conosciuto anche dagli amanti dello slasher old style e, a dispetto del titolo, si concede spesso una dose eccessiva di parole. Gli omicidi sono fantasiosi ma quasi sempre conclusi fuori campo e il reparto sexploitation è relegato a un paio di seni. A più riprese la sensazione è quella di assistere a una puntata di un serial. Settoriale.
MEMORABILE: Il ricordo in bianco e nero.

Pumpkh75 13/05/21 16:47 - 1405 commenti

I gusti di Pumpkh75

Famoso (per modo di dire...) lo è essenzialmente per due cose: per il 3D, al confronto del quale comunque Weekend di terrore sembra un capolavoro olografico, e per quello che probabilmente è il boogeyman più babbeo della storia dello slasher: pallido e spelacchiato, occhiaie pronunciate e movimenti goffi, con una espressione da cane bastonato che mette solo tenerezza. Mannaggia, perché pur se con poco sangue le ambientazioni (provinciale, studentesca, ospedaliera) non sono disprezzabili e anche i personaggi deviano spesso dallo schema imperante. Alla fin fine, scalda il banco.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.