LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/03/09 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 24/03/09 23:19 - 7513 commenti

I gusti di Cotola

Intrigante film di Capuano (tratto da fatti realmente accaduti) il cui principale motivo di interesse è una certa ambiguità di fondo che lo rende diverso da pellicole del genere in particolar modo per ciò che riguarda la figura del prete, interpretata da Bentivoglio, che non è, infatti, priva di qualche lato "oscuro". Scorre via veloce ed avvince abbastanza. Una delle migliori opere del regista napoletano.

Pigro 23/04/09 10:26 - 7779 commenti

I gusti di Pigro

Storia di un prete anticamorra e pedofilo in un film coraggioso e ambizioso. Capuano decide di raccontare la storia santificando il prete: prospettiva ambigua ma interessante. Ma il film è debole: la sceneggiatura procede per schematismi e semplificazioni, e inoltre si mescolano diversi registri, dal realismo di denuncia a inserti onirici, con citazioni pasoliniane (perfino dal teatro) e siparietti di autopresentazione dei personaggi. Tutto questo non ingrana bene; la cosa migliore rimane la vivida descrizione dei quartieri napoletani.

Giùan 9/11/11 16:28 - 2985 commenti

I gusti di Giùan

Ha il pregio sacro della singolarità il cinema di Capuano, uguale a nessuno eppure profondamente venato di echi autoriali (dal miglior De Sica a Bresson). Pianese tuttavia è, in corpore viri, il suo film più pasoliniano. C'è molto dello scrittore friuliano nel parroco omosessuale, la cui "colpa" si vorrebbe gli impedisse di farsi portatore di un etica, di affettività e men che meno di lanciar strali alla camorra. Nunzio è la tabula rasa su cui l'istituzione criminale fa leva perché continui a crescer la gramigna. Perturbante anche nei vuoti che lascia.
MEMORABILE: Gli sguardi in macchina "brechtiani" con cui i personaggi declinano le loro generalità; Lo straordinario "mimetismo" di Bentivoglio.

Neapolis 24/04/12 20:33 - 175 commenti

I gusti di Neapolis

Il film è ispirato a una storia vera di un prete anti camorra del rione Sanità che fu inchiodato dalle accuse di pedofilia attraverso la descrizione di alcuni particolari intimi da parte del ragazzo. Un antesignano di Gomorra (Pasolini qui non c'entra nulla) e descrive con estrema lucidità e senso di realismo la realtà spietata e crudele di alcune zone di Napoli. Poco convincente invece appare la figura del prete, sia come ruolo che come interpretazione.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Enricottta • 7/09/09 21:04
    Custode notturno - 82 interventi
    la storia è completamente riscritta da Capuano ,io un giorno ne ho sentita nel quartiere (ero da quelle parti per caso)una versione forse vera,che avrebbe di molto impreziosito la sceneggiatura di questo interessante film.
  • Curiosità Enricottta • 7/09/09 21:10
    Custode notturno - 82 interventi
    "chillo va pazze per te" è la canzone del film che è stata scritta dall'ex boss di Forcella Luigi Giuliano: se si ascolta bene il testo si capisce tutto...
  • Discussione Lucius • 16/09/10 22:11
    Scrivano - 8326 interventi
    e' un gran bel film e le location trovate sono bellissime.