LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/05/17 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 17/05/17 00:32 - 7745 commenti

I gusti di Cotola

Discontinuo è l'aggettivo che più si attaglia all'ultima fatica di Kusturica: alterna bei momenti e scene riuscite ad altri che lo sono molto meno; piccole cose raffinate, eleganti e molto belle ad altre che sfondano la porta del kitsch se non addirittura del trash. In particolare risulta fastidiosissimo e pacchiano l'uso della computer grafica, nonché di qualche simbolismo troppo scoperto. I temi principali sono cari al regista: gli orrori della guerra e l'amore. Buoni il ritmo e la colonna sonora. Fa sperare per il futuro: la fantasia e la vena non si sono ancora del tutto prosciugati.

Paulaster 28/02/18 10:46 - 2991 commenti

I gusti di Paulaster

In una zona cuscinetto balcanica un lattaio sarà promesso sposo ma si invaghirà di un’italiana. Similitudini con Gatto nero gatto bianco nell’inizio grottesco e al matrimonio, dove Kusturica sembra non riesca a farsi uscire dalla testa la guerra. Critico verso i “liberatori” e con gli animali (simboliche le oche insanguinate o il serpente che beve il latte), uniche figure con cui si possa avere ancora un rapporto. La Bellucci è una bella signora ma la sorpresa è la Micalovic. Gli effetti speciali non si addicono alla storia.
MEMORABILE: La pecora che salta in aria; La Micalovic che beve al locale; L’orologio impazzito; L’inquadratura dall’alto nel finale.

Bubobubo 5/10/18 12:04 - 1343 commenti

I gusti di Bubobubo

Il Kusturica del decennio 1985-1995 era un cineasta irripetibile perché capace di sintetizzare, in un linguaggio unico e radicalmente balcanico, decine di registri diversi. In questa tipizzata favola a tema bellico rimangono invece solo la superficie, il folklore di ambientazioni e personaggi e un certo kitsch di fondo che, venendo a mancare la spinta creativa, tracima spesso nel trash. Alcune intuizioni grafiche (l'orologio) non sono malvagie, ma la storia è davvero poca cosa e la durata sfiancante.
MEMORABILE: Il finale, retorico ma fino a un certo punto.

Enzus79 21/01/21 15:38 - 1916 commenti

I gusti di Enzus79

Emir Kusturica porta sul grande schermo questo suo racconto che alterna fra surreale, grottesco e una buona dose di poesia. Una storia alla Chaplin, che delizia con molti suoi momenti ma che in altri rasenta la noia con lungaggini evitabili. Notevolissimo il finale. Monica Bellucci convince poco. Discreta la la colonna sonora, firmata dal fratello del regista.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.