Marty, vita di un timido - Film (1955)

R
Marty, vita di un timido
Media utenti
Titolo originale: Marty
Anno: 1955
Genere: sentimentale (bianco e nero)
Note: Remake di un episodio ("Marty") di "The Philco Television Playhouse" (1953).
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/09/09 DAL BENEMERITO RICKBLAINE
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rickblaine 18/06/10 11:56 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Opera girata con buona sceneggiatura e un cast soddisfacente. Ernst Borgnine trasmette il suo talento. La storia di un uomo che dopo aver consociuto una donna, trova difficile rompere l'equilibrio di una vita da scapolo e mammone. È un film che intrattiene per bene, ma forse un po' troppo sopravvalutato.

Losciamano 18/06/10 18:44 - 112 commenti

I gusti di Losciamano

Un classico. Il film parte con lo spirito giusto, senza eccessiva ambizione e senza retorica e, nonostante dura poco, ha dato tutto quello che poteva dare. Grazie innanzitutto da un timido e simpatico Ernest Borgnine che non delude le aspettative tanto da vincere meritatamente un oscar come miglior attore.

Enzus79 2/10/10 21:09 - 2964 commenti

I gusti di Enzus79

Pur se il film è stato sopravvalutato, ammetto che mi è piaciuto e non mi è sembrato per niente la solita commediola americana degli anni '50. Borgnine ha la sua faccia da simpaticone (anche quando si arrabbia). Da ridere il doppiaggio delle due vecchie.

Daniela 12/09/11 16:38 - 12737 commenti

I gusti di Daniela

Macellaio italiano-americano, non più giovane e grassoccio, incontra una donna, timida e poco appariscente, e intreccia una relazione osteggiata sia dalla madre - che vorrebbe si sistemasse con una brava ragazza italiana e teme di restare sola - sia dagli amici con cui passa le serate libere in cerca di compagnia. Storia d'amore sommessa, dal tocco delicato, illuminata dai sorrisi incerti di Blair e dallo sguardo aperto di Borgnine, brutto ranocchio che sa trasformarsi in bel principe in virtù di un poco di amore, con una bontà che traspare dai gesti, anche quando si arrabbia.
MEMORABILE: Le due donne anziane si comunicano a vicenda le notizie a sfondo necrologico.

Jandileida 4/02/12 18:13 - 1577 commenti

I gusti di Jandileida

Versione un po' più profonda delle migliaia di commedie americane anni '50 tutte buone sentimenti e personaggi fatti con lo stampo "all american". Stavolta il personaggio di Borgnine (gran tenerone e buon attore) è almeno sfaccettato e alcuni momenti spingono verso riflessioni sulla nuova, per l'epoca, solitudine degli abitanti delle grandi metropoli. Certo la storia in fondo è semplice semplice, una favola rivista quel giusto che basta per attualizzarla e le altre figure (mamma, zia, amico, etc...) sono piatte e straviste. Discreto intrattenimento.
MEMORABILE: "Quello che mi preoccupa sono i supermercati".

Pigro 23/04/12 10:51 - 9768 commenti

I gusti di Pigro

Timido sgraziato incontra racchia scaricata, entrambi stagionati e perdenti: sembra una trama beffarda, e invece è raccontata con il trasporto emotivo della grande storia d’amore. Persone semplici, che suscitano tenerezza e ci aprono uno spiraglio nella piccola vita della classe media, dove lo scontro tra individuo e pressioni sociali (la madre, gli amici, la gente) può determinare la felicità o l’infelicità. Grande performance di Borgnine, giustamente premiato con l’Oscar, in un ruolo a rischio macchietta, che invece rende profondamente umano.

Saintgifts 8/11/13 19:19 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Due temi, i più appariscenti, che si inseguono e si contraddicono. Marty viene più volte redarguito perché non è ancora sposato a 35 anni, anzi se ne deve vergognare, la madre per prima vorrebbe vederlo accasato ma nello stesso tempo ha il timore di essere scacciata (come la sorella, che non va d'accordo con la nuora). Anche altri sentimenti sono affrontati con leggerezza, ma tutti con arguzia. Borgnine ha la faccia e le espressioni giuste per sostenere il ruolo, come pure i comprimari (in primis le due mamme italo-americane dalla parlata pugliese).
MEMORABILE: Marty non accetta cinque dollari per sostituire l'accompagnatore di una ragazza e fa bene.

Caesars 2/11/20 11:26 - 3821 commenti

I gusti di Caesars

Film dalla trama molto semplice: un uomo molto timido e riservato e una ragazza non bella s'incontrano... Quello che poteva essere un film piatto e banale diventa invece, e molto del merito va alla prova attoriale immensa di Ernest Borgnine (premio Oscar per questa interpretazione), una bella analisi psicologica del protagonista, e delle pressioni che l'ambiente familiare e gli amici esercitano su di lui. Regia di Mann molto classica ma incisiva. Buona la fotografia in un bel b&n. Forse, nonostante la durata canonica, ha qualche lungaggine di troppo, ma nel complesso è un buon film.

Cerveza 29/11/23 12:02 - 422 commenti

I gusti di Cerveza

Siete in cerca della solita storia d’amore tra due belloni da rotocalco? Qui non la troverete; incrocerete solo gli occhi scintillanti di due persone comuni che si vedono, si riconoscono e si raccontano nella meraviglia di una storia che ha la sua forza dirompente nell’assoluta normalità. Non ha bisogno di stordire con situazioni, luoghi e abiti eclatanti, ma lo fa con la vita ordinaria di uno zitello italo-americano tartassato da una matriarca che lo spinge ad accasarsi e contemporaneamente lo reprime perché vuole che tutto rimanga com’è. Dialoghi solidi e interpreti perfetti.
MEMORABILE: Gli occhi scintillanti di Betsy Blair; “Due donne in cucina, la casa va a fuoco”.

Ernest Borgnine HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il giudizio universaleSpazio vuotoLocandina Il mucchio selvaggioSpazio vuotoLocandina Willard e i topiSpazio vuotoLocandina L'avventura del Poseidon
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Caesars • 9/07/12 10:19
    Scrivano - 16833 interventi
    E' mancato, alla venerabile età di 95 anni, il grande Ernest Borgnine.
    Ultima modifica: 9/07/12 10:21 da Caesars
  • Discussione Daniela • 9/07/12 11:31
    Gran Burattinaio - 5933 interventi
    Quella di Marty è stata l'interpretazione che gli ha fatto vincere l'Oscar, ma sono tanti i ruoli indimenticabili della sua carriera, sia in chiave bonaria che in chiave bastarda.
    Cito i primi che mi vengono in mente: i due tassisti di Pranzo di nozze e di 1997 Fuga da New York, il bandito del Mucchio selvaggio, il controllore maligno dell'Imperatore del Nord, il sergente sadico di Lassù qualcuno mi ama...
    Borgnine ha raggiunto il successo piuttosto tardi, ma in compenso ha avuto una carriera lunghissima, continuando a recitare a 90anni suonati.
    Per finire una piccola curiosità: Nei Vighinghi interpreta il ruolo del re, padre di Kirk Douglas, pur essendo anagraficamente più giovane di un paio d'anni.
  • Homevideo Digital • 2/05/19 22:31
    Portaborse - 4029 interventi
    Dvd A&R disponibile dal 24/05/2019.
  • Discussione Amarcord • 31/08/20 11:27
    Disoccupato - 86 interventi
    Nella scheda Davinottica alla pellicola viene attribuito il "colore". Credo però che il film esista solo nell'edizione in bianco e nero.

  • Discussione Zender • 31/08/20 14:40
    Capo scrivano - 48018 interventi
    Hai ragione, ha sbagliato chi l'ha inserito.
  • Discussione Caesars • 29/10/20 15:24
    Scrivano - 16833 interventi
    Non sapevo che il film fosse il remake di una produzione televisiva, andata in onda in USA nel 1953, per la serie "The Philco Television Playhouse", diretta dallo stesso Delbert Mann.
    Esther Minciotti (la mamma del protagonista), Augusta Ciolli (zia Catherine), e Joe Mantell (Angie), interpretarono gli stessi personaggi in entrambi i film. Il protagonista dell'originale invece era Rod Steiger.
    https://www.imdb.com/title/tt0245266/


    Ultima modifica: 29/10/20 15:28 da Caesars